Prince of Persia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


Seizure Robots guerrieri epilettici piccolo
Attenzione!

Questo videogioco può provocarti crisi epilettiche, secchezza dei bulbi oculari, invecchiamento precoce ed improvvisi attacchi di sete di sangue.
Il Ministero della Salute impone l'immediato spegnimento della tua console.

Attenzione Epilessia piccolo
Prince of Persia
Il protagonista del gioco. Impossibile non notare la sua emosità: guardate la grandezza dei tagli che ha nel petto e nel braccio.


Prince of Persia è un videogiuoco realizzato dalla famosa casa produttrice Orbo-soft (Cieco Moderato).

Di questo gioco esistono vari capitoli:

[modifica] La storia

La storia inizia in un'epoca non meglio specificata con l' assalto di un palazzo, ad opera di un anonimo Re persiano, Re Anonimo appunto. Il Principe, suo figliol prodigo nonchè l' unico, anzichè invadere il palazzo normalmente come fa ogni soldato della sua armata, si mette a cazzeggiare attorno alla struttura, volteggiando tra pareti e pilastri senza una meta o un scopo preciso finché non si imbatte, casualmente, nel Pugnale del Tempo, un coltello storto sbrilluccicoso. Tutto felice, il Principe va dal babbo e sfoggia il suo nuovo trofeo.
Alla vista del mistico artefatto il Visir, lecchino di corte di quest'ultimo nonchè abietto doppiogiochista di turno, si sciroppa in tutti i modi il Re per accaparrarselo, ma il Principe non ne vuole sapere di mollarglielo e come ogni figlio di papà che si rispetti riesce a spuntarla e si tiene il Pugnale per sè.

Tornati a casa traboccanti di tutto il ben di Dio possibile e immaginabile, Il Re fa lo sborone con i suoi amici mettendo in mostra una mastodontica clessidra d' oro zecchino alquanto sospetta. Inutile dire che il Visir è l'unico a sapere che la suddetta clessidra è magica e che il pugnale è la sua chiave così, con un espediente idiota ma efficace, il vecchio bastardo convince vostra altezza il Pirla a infilare il pugnale nella Clessidra e sprigionare le Sabbie del Tempo, che scatenano nel suo regno più o meno la stessa cosa che successe a Raccoon City quando un fialetta dal contenuto sospetto si disperse per le fogne della suddetta città.

Quando il Principe capisce che è stato preso per il culo, il Visir se l' è già svignata con la clessidra, e si ritrova a dover risolvere il pasticcio perseguitato da energumeni grondanti sabbia glitterosa. Poco dopo, il Principe si imbatte in Farah, una sottospecie di principessa\amazzone sequestrata dalle sue armate, con un carattere merdoso tanto quanto la sua mira con l' arco, ma in compenso gnocca, formosa e in abiti succinti.

La loro unione è perfetta come la Nutella sui calamari, ciononostante per il Principe è quasi amore a prima vista e la cosa lo rincoglionisce a tal punto da intrattenere interi discorsi da solo, il tutto mentre decapita mostri di sabbia, saltella da un burrone all'altro, penzola da spuntoni, salta attraverso anelli di fuoco, fa il giocoliere coi birilli eccetera.


[modifica] Personaggi

Il Principe

L' anonimo principe di Persia, particolarmente famoso nel pubblico femminile per non aver mai pronunciato il proprio nome. Ciò, a detta di alcune, lo rende attraentemente misterioso, ma tra i maschi a nessuno importa. È inoltre estremamente famoso per poter morire una quantità incalcolabile di volte durante il gioco, senza che nessuno gli dica niente. Altra sua innata dote é quella di poter saltellare, leprottare, scavalcare, scalare e scaccolarsi in modo acrobatico senza versare una goccia di sudore. Probabilmente (ed è una cosa che non tutti sanno perché magari non sono riusciti a finire il gioco o sono rimasti bloccati sul livello "i Bagni" per cinque lunghi anni e si sono stancati buttando il suddetto Prince of Pirl nella spazzatura o vendendolo a qualcuno che si voleva rompere i coglioni pure lui) il suddetto Principe Anonimo ha un nome, eccome! Si chiama niente popò di meno che con un nome di merda: Cocoluchiu. Alla fine, quando lo senti, ti viene voglia di suicidarti in modo lento e doloroso per avere sprecato su di lui sei anni della tua vita...

Dave Kushner scarpa telefono
Il Visir mentre si gode le vacanze in Sardegna.

Farah

È la prima donna a comparire nella serie (anche se da dove sia spuntata ancora resta un mistero), o perlomeno la prima donna VIVA a comparire nella serie. In ogni caso è la prima delle due che sono riuscite a portarsi a letto il Principe. In una vasca da bagno. Poco prima di morire. Cadendo dalle scale. Dopo aver affrontato centinaia di mostri immortali armata di un arco con una faretra infinita. Insomma, la solita routine turca.

Il Visir

È chiamato in molti modi durante il gioco, tra i quali bastardo, assassino, vecchio rimbambito, decrepito e ammuffito, nonno brutto di Dracula... No aspetta, quello era un film della Disney... Ad ogni modo è il malvagio della serie. Tranne che nel secondo volume, dove viene rimpiazzato da Dahaka e da Kailena, perché troppo occupato a fumare erba e vandalizzare qualche Wiki, quindi il regista ha optato per un mostrone nero e una fica da paura.

  • Dahaka: è il peluche che il principe è solito portarsi a letto per dormire. Compare solo nel secondo gioco per rimpiazzare il visir per i motivi sopracitati. Fondamentalmente è un essere inutile, in quanto non può toccare l'acqua a causa della sua incontrollabile sporcizia, il principe glielo mette spesso nel culo grazie a questo. Le sue apparizioni sono tutte uguali e si svolgono in questo modo:
  1. L'atmosfera si fa improvvisamente cupa a causa del fetore che emana.
  2. Il principe intuisce che ci sia qualcosa che non va.
  3. Il principe vede il Dahaka e si caca in mano per qualche secondo.
  4. Dahaka, come un pirla, aspetta qualche secondo per iniziare a inseguire il Principe, dopodiché inizia con un salto da venti metri per riscaldamento.
  5. Il principe corre come un pazzo tra trappole mortali, rozze imitazioni di barbie raperonzolo versione gigante e megapreservativi usati.
  6. Con un'assurda botta di culo il Principe trova "per caso" sulla propria strada una cascata e sfugge al Dahaka.
  7. Dahaka impreca come un turco quale è.
Lespaul
Quest'immagine non c'entra niente con Prince of Persia. Però abbellisce la pagina.
  • Kailena: la seconda donna che riesce a portarsi a letto il principe. Su una barca (notare come il principe riesce a scopare solo dentro l'acqua). Kailena era l'imperatrice delle sabbie mobili del kempo, antica e nobile arte marziale russa basata sul tirare la sabbia negli occhi dell'avversario, ed ha tentato di cazziare il principe servendosi dei suoi subordinati. Rischia di morire per tre volte durante il secondo gioco e in un'occasione ci riesce per mano del Principe. Nel terzo muore un'altra volta, a dimostrazione di come sia essenzialmente inutile come personaggio.
  • I mostri di sabbia: i reali protagonisti del gioco. I mostri di sabbia si dividono in due categorie principali:


  1. Non fuggire, combatti!: categoria di mostri rompiballe in quanto in grado di usare il teletrasporto insegnatogli da Goku durante la sua permanenza nel mondo delle marmellate. Contro questi mostri è impossibile scappare perché ovunque tu vada ti raggiungeranno, inoltre potranno comparire alle tue spalle e prenderti da dietro, in tutti i sensi. Come se non bastasse, i simpaticissimi programmatori che li hanno creati, li hanno fatti in modo tale che ogni volta che ne abbatti uno ne arriverà un altro alto un metro in più del precedente. Fortunatamente questi mostri sono stati aggiunti solo nel primo capitolo della serie, causando solo un 10% di giocatori riconglioniti, un 10% incazzato, un 10% morto di overdose e un 5% morto (1% suicidio e 4% morte mentale).
  2. Non combattere, fuggi!: categoria di mostri assolutamente inutile e di cui a nessuno importa. Non si possono teletrasportare come i loro parenti di prima infatti li trovi già nelle aree in cui schiatteranno cinque secondi dopo essere stati avvistati dal Principe. Ci sono infiniti forme sotto la quale si possono trovare questi mostriciattoli: donne, uomini, cani, giganti, cavallette e criceti. Fortunatamente il 90% di questi mostri non sono necessariamente da abbattere, nonostante lo schizzo di sangue che fuoriesce dalle loro ferite potrebbe causare una violenta eccitazione anche negli zombie. L'unica pecca di questi mostri è che ritorneranno alla vita non appena uscirai dalla stanza/giardino/piscina/bar/bordello nella quale li avete uccisi, questo per fortuna solo nel secondo capitolo della serie, causando solo un 50% di giocatori socialmente affranti (l'altro 50% è morto di crisi esistenziale). Questa categoria si divide a sua volta in altre minicategorie che illustrerò nelle pagine dei giochi in cui compaiono... se ne avrò voglia.

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • Il padre del Principe muore due volte: una volta nel primo e la seconda nel terzo. Nel secondo episodio era dunque il "meritato riposo"?
  • Anche il Visir muore due volte, negli stessi episodi in cui muore il padre del principe. Il visir tuttavia è sempre morto per mano del Principe. Povero pirla.
  • Il terzo episodio è l'unico in cui il Principe non scopa, e a detta di molte persone, è il peggiore della serie. Tuttavia questi due fatti coincidono per pura casualità[eeeh?].
  • Nel secondo episodio esistono ben due finali: uno vero e l'altro falso. Al momento il gruppo dei ricercatori Oral-B sta cercando di individuare quello vero.
  • In ogni episodio è possibile allungare la barra della vita del Principe. Per farlo dovrete mettervi il mouse in testa, chiudere il gioco, alzarsi senza far cadere il mouse e ballare la marcia turca cantando la canzone dei Linkin Pork Shadow of the day e fare gli stessi movimenti che Chester fa nel video.
  • Per chi non volesse eseguire il punto precedente, esistono dei check point in ogni gioco in cui vengono mostrati dei filmati di gente intenta ad accrescere la vita del proprio personaggio, la visione prolungata di questo video causa shock anafilattico alla maggior parte dei giocatori.
  • Il Principe, pur allungando la propria vita, rimane nel suo peso forma. Come cazzo fa?
  • Il Principe può camminare sui muri, tuttavia dopo di lui anche tutti i personaggi di Assassin's creed, Matrix, Shadow the hedgehog, Spiderman e il mostro di Loch Ness hanno imparato a farlo, quindi non c'è problema.
  • Il Principe puó curare le sue ferite mortali grazie alle magiche acque turche, che non sono altro che un supercocktail di droga e alcol.
  • Il Principe può anche essere colpito un milione di volte da un'ascia ma non gli uscirà mai il sangue

[modifica] Voci correlate


Logo Ubisoft


Strumenti personali
Altre lingue
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo