Premium Sport

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Attenzione! Se stai cercando informazione corretta...

Cambia subito canale!

Studio Sport è una sit com trasmessa su Italia 1 dove l'assurdo diventa realtà: è un programma PS: Sono cose successe veramente, dove il giorno che l'Italia vince la prima medaglia d'oro della sua storia nei 200m di nuoto la prima pagina è dedicata a Marione Cessotelli che diventa cittadino (conosce la città?) alla Lazio che batte la rappresentativa della Nonsodovia, quante volte è andato al bagno Ronaldinho

E se hai meno di diciotto anni la visione di questo programma potrebbe traviarti per sempre.

NonCitazLogo.png
NonCitazioni contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Premium Sport.


Quote rosso1.png Il Portosummaga batte l'A.C. Acqua&Sapone per 1 a 0. Quote rosso2.png

~ Studio Sport il giorno che l'italia ha vinto i mondiali di ciclismo per la seconda volta di seguito
Quote rosso1.png I malumori di Cassano. Quote rosso2.png

~ Notizia di apertura di Studio Sport il giorno dopo l'inizio delle Olimpiadi di Londra 2012.
Quote rosso1.png I giocatori del Milan si stanno godendo il giusto riposo dopo la meritata vittoria nel trofeo Oratorio San Silvio, dopo aver battuto in finale i Giovanissimi Valsugana. Quote rosso2.png

~ Tipica notizia d'apertura di Studio Sport durante le Olimpiadi
Quote rosso1.png Studio Sport! Da oggi, con il doppio delle trattative di mercato inesistenti. Quote rosso2.png

~ Campagna pubblicitaria per promuovere la nuova edizione di Studio Sport delle 19.00
Studio milan.jpg

La sigla d'apertura di Studio Sport.

Non contenta di aver danneggiato le menti umane con Studio Aperto, l'azienda Mediaset, giusto per sottolineare di appartenere all'Unto dal Signore, ha creato Studio Sport, l'apoteosi della disinformazione e l'insulto più grave alla par condicio e all'obiettività.

Studio Sport dovrebbe essere un TG sportivo ma parla soltanto di Calcio, MotoGP e Formula 1, anche se sono ormai 2 anni che il calcio (a parte mondiali e europei) non lo caga più nessuno.

Anche qualora l'Italia vincesse il campionato mondiale di Basket, Studio Sport piuttosto parlerebbe di serie C2 e cose del genere.

Ribattezzato dagli appassionati di calcio "Studio Milan" per la sua nota imparzialità in materia calcistico/politica, tale affronto alla vita quotidiana non ha alcuna pietà dei poveri telespettatori: dopo aver guardato questo pseudoprogramma, molti hanno tentato il suicidio o hanno deciso di entrare in convento per essere violentati dagli alieni.

Nato in Palestina ai tempi di Silvio di Nazareth (quando l'imperatore Tiberio Sensi, scontento per la sconfitta della 'a Maggica contro Gerusalemme, protestò contro gli arbitri) il programma prende da sempre posizione in favore dei potenti. Prova vivente ne è il fatto che a Mediaset non lavorano solamente raccomandati e puttane, ma si vedono andare qui in onda individui che vantano come titolo di studio il diploma di Hokuto o al massimo della Divina scuola di Emilio Fede.

[modifica] Programmazione tipica

Anzitutto Studio Sport è un titolo errato, dal momento che per contratto vanno in onda solamente:

  • servizi sul Milan, in collegamento da Milanello con Carlo Pellegatti
  • servizi sulla crisi dell'Inter
  • servizi sul digitale terrestre
  • servizi di movimenti di calciomercato inesistenti (per ogni giocatore coinvolto nelle presunte trattative, se possibile, si fa vedere un gol segnato all'Inter)
  • il futuro di Lampard
  • il futuro (!?) di Paolo Maldini
  • la testata di Zidane e gli sdegnati commenti degli italietti
  • servizio sul sito www.sportmerdaset.com
  • demonizzazione dello spettatore che non ha ancora acqistato il decoder del digitale terrestre
  • 1*) servizi sulla Formula 1, ovvero su quanto è brava la Ferrari quando vince e quanto è penalizzata dalla McLaren quando perde, oppure sul nuovo smalto usato da Briatore
  • 2*) servizi sul MotoGP, ovvero su quanto è bravo Valentino Rossi quando vince e quanto è penalizzato dal fisco quando perde, oppure su quanto piove ogni volta che scivolano Melandri e Capirossi, detti "i piadinari"
  • altro servizio per ricordare nuovamente la programmazione del digitale terrestre

Tutti gli altri sport non esistono: se siete appassionati di Basket, Tennis, Atletica o Nuoto non siete italiani e quindi dovete mettere sulla tv uzbeka.

(*) Ovviamente, onde evitare le penalità previste dalla legge 164/3 Silv, che stabilisce l'impossibilità di abbandonare la materia calcistica per più di 3,12 minuti, non vedrete mai in onda un servizio sulla Formula 1 seguito o preceduto da uno di Moto GP. Entrambi si alternano ciclicamente durante la settimana.

[modifica] Palinsesto

Come vuole Colui che ha, le notizie mantengono sempre questo schema: Studio aperto è un Tg sportivo che dura 40 minuti, di cui:

  • 35 riguardano il Milan;
  • 2 la pubblicità;
  • 2 minuti e 30 secondi tutte le altre squadre della serie A;
  • Altri 30 secondi Valentino Rossi,Ferrari e titolo di chiusura.
  • Pubblicità di Mastrota;
  • Presentazione notizie con cosce della Vanali in vista;
  • Notizie di apertura: quanto è forte il Milan;
  • Notizia sulla condizione dei giocatori del Milan;
  • Party o feste cui hanno partecipato giocatori del Milan;
  • Preghiera quotidiana a favore del presidente del Milan;
  • La crescita dell'unghia di Kakà;
  • Quanto sono scarsi gli avversari del Milan;
  • Quanto sono forti i giocatori del Milan;
  • Quanto pii e devoti sono i tifosi e i giocatori del Milan;
  • Quanto sono bravi gli acquisti del Milan;
  • Quanto efficaci sono i fisioterapisti di MilanLab;
  • Quali cessi ha utilizzato Pato il giorno del suo arrivo a Milanello;
  • Gourcuff: il nuovo Zinedine Zidane (dopo il suo primo e unico gol contro suo nipote);
  • La nuova linea di preservativi firmati Beckham (il nuovo giocatore in arrivo al Milan);
  • L'Inter è il male e quindi ruba e danneggia il Milan;
  • Commento di Pellegatti sul Milan e sulla crescita dei capelli di Ronaldo;
  • Essenziale sondaggio: "È più sexy Kakà o Beckham?";
  • Le importantissime dichiarazioni di Kakà che a quanto pare non tromberà fino al matrimonio;
  • Ultimo servizio sul Milan prima della pubblicità;
  • Pubblicità del PDL;
  • Ora il servizio sul milan e l'acqua che ha bevuto Ronaldinho;
  • Il milan ha perso 5-0 per colpa della luce che c'era chiesto il ricorso (che per Monica Vanali c'era tutto), collegamento a Milanello;
  • Quanto è forte simpatico e bravo ragazzo Valentino Rossi;
  • Servizio finale sulle partite del Milan su Mediaset Premium.

Come avrete capito, chiunque non tifa gli eroi di Istanbul e di La Coruna non è un cittadino della libertà e paga l'ICI, per cui non può comprendere a fondo l'Evangelo secondo De Zan.

[modifica] Gli inviati e i giornalisti

Davide De Zan: detto "l'aborto", è famoso per aver diretto con insuccesso "Campioni", la nota trasmissione che prendeva 12 cavie da laboratorio napoletano/sahariane e provava a farle combattere dentro al Pineta con delle lumache lussuriose e con Vieri e Coco che si sfidavano alla guerra dei rutti. Entra nella storia con la sua celebre frase: "il ciclismo non è uno sport". Per una volta ci trova concordi.

Carlo Pellegatti: l'uomo detto "zerbino", è uno degli apostoli di Gesù di Arcore, per l'esattezza il Martire che per proferire il verbo sul Milan fu fatto prigioniero a Istanbul il 25 maggio 2005. Nella sua vita è stato anche uno degli ABBA e il pusher di Pantani: è ancora ricercato per omicidio ma sappiamo che con il governo dei giusti il reato cadrà in prescrizione.

Luca Serafini: l'uomo detto "odio l'Inter", è stato assunto dopo aver vinto la medaglia olimpica nella 600 metri di leccamento di culo. È l'inviato col compito di insultare tutte le squadre che devono giocare contro o che battono il Milan; diventa ancor più spregevole quando certe società evidenziano la volontà di acquistare il pastore protestante vergine Kakà. È risaputo che abita in via Ka-Pa-Ro con Pellegatti, con cui nei momenti di massima crisi attuano la fusione dando vita a un super-lecchino di decimo grado della scala Magalli.

Lucia blini torre di pisa.jpg

Lucia Blini e il suo rinomato orecchino di 6Kg.

Lucia Blini: amichevolmente chiamata "Torre di Pisa", causa la paresi al collo che la porta a stare sempre in posizione pendente, fa parte della famiglia Merdaset da ormai troppi anni! Si ricorda (forse) per le sue brevi apparizioni al reality show Controcampo, dove non dice mai una mazza e quando lo sta per fare viene... fermata subito. Peccato, potrebbe dare altre false notizie di calciomercato.

Irma D'Alessandro: Nota balena che nei giorni felici sguazzava in una pozza piena di rifiuti tossici misti a merda e dopo essersi arenata sulle coste dell'Idroscalo è stata assunta per compassione nella redazione di Studio Sport. Dopo una difficile riabilitazione è riuscita a scrollarsi di dosso il suo passato ed ha finalmente raggiunto una vita normale: da balena insignificante a balena insignificante che però legge le notizie dietro il bancone. Recentemente è entrata nel guinness dei primati per aver battuto il record mondiale di orgasmi multipli consecutivi dopo aver "ovviamente" annunciato l'arrivo di Ronaldihno al Milan, "ovviamente" come prima notizia e sempre "ovviamente" come immagine di copertina."Ovviamente" una tale devastante anteprima merita tutta l'importanza del mondo, "ovviamente" prima di tutte le altre notizie di giornata, tra cui l'inter che acquista un brasiliano pippa immeritevole di considerazione e "ovviamente" qualsiasi altra cosa che non riguardi il milan, inquadrabile "ovviamente" nella categoria "Anticalcio". "Ovviamente" non dobbiamo citare che ha battuto altri due record mondiali: aver polverizzato il record di pronuncia dell'avverbio "ovviamente" sulla distanza di 10 minuti ed essere, "ovviamente", la prima balena ad aver battuto due record da guinness dei primati in un giorno solo. Da Oscar il suo volto che passa dai chiari segni del post-orgasmo quando parla di milan alla mestizia più deprimente e cementata quando deve, "ovviamente", controvoglia, dire le altre stronzate di giornata.

Pare che i suoi organi interni soffrano di un problema simile alla deriva dei continenti, il che spiega come mai ingrassi a dismisura ogni secondo che passa

Alessandra Balletto: troione di punta di Studio sport, per lei dare quattro notizie di merda sempre e solo sul Milan è semplicemente un hobby. Adora spogliarsi ovunque si trovi e fumare il sigaro col ciuffo; ogni tanto si diverte a fare giochi lesbo con Lucia Blini, anche se c'è molta riservatezza su questa relazione.

Giampaolo Gherarducci: super-mega-hit tifoso del Milan, nato a Milano, amante della cotoletta alla milanese e del risotto giallo, le sue vacanze le passa all'idroscalo di Milano, non si perde mai una "prima" della Scala di Milano, il suo appartamento è adiacente allo stadio S. Siro di Milano e il suo ano è più che sfondato! La sua perla giornalistica è stato un articolo pro-Napoli: "Accumulare avanzi in una città che fa parecchia fatica a smaltire i suoi non sembrava una grande idea. Mal che vada a chi crede che una statuina ogni tanto possa mai sanguinare gli si può dire che Calaiò e Sosa valgono Ronaldo e Inzaghi".

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia