Piergiorgio Odifreddi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Scomunicaimminente.png

Questa pagina offende il Signore ed i suoi seguaci!
Smetti di leggerla, o sarai scomunicato, arso vivo
e messo sotto sale per compiacere il Signore.

Odifreddi piacione.jpg

Il piccolo Piergy al terzo anno d'età. Notare lo sguardo seduttore.

Quote rosso1.png Leibniz riduceva praticamente la descrizione di questi numeri, dei primi sessantaquattro numeri, alla contrapposizione di due elementi, che ovviamente per i cinesi erano lo ying e lo yang, il bianco il nero, il buono il cattivo, eccetera, e per noi erano lo zero e l'uno. Quote rosso2.png

~ Odifreddi sulla morale dualistica del sistema binario
Quote rosso1.png Papista! Bigotta! Cretina! Irrazionalista! Antiscientifica! Omologata! Assassina! Quote rosso2.png

~ Odifreddi su vecchietta che dona un euro in beneficenza alla parrocchia
Quote rosso1.png Otto più otto fa sempre sedici, no? Ma provate a moltiplicarlo per trentacinque e dividerlo per diciassei! Avete capito? Dio non esiste! Quote rosso2.png

~ Odifreddi in una lezione di Fisica all'Università di Torino

Piergiorgio Odifreddi è un celebre matematico/logico/fisico/chimico/astronomo/biologo/storico/sociologo/filosofo/filologo/antropologo/sociopsicopedagogista/critico d'arte/esegeta/biblista/ateologo/divulgatore/(quasi) politico italiano nato a Torino lo 0 d.p. (abbreviazione per “Dopo Piergiorgio”). Attualmente insegna qualunque cosa a Torino.

[modifica] Vita

Odifreddi nasce da una relazione extra-matrimoniale tra la Matematica e la Fisica, e viene adottato da una coppia cattolica. All'età di quattro anni il piccolo genio entra in possesso di una copia de "L’Origine della specie" di Charles Darwin e, dopo essersi sbarazzato dei suoi genitori, inizia a vagabondare predicando l’evoluzionismo. Durante le scuole superiori era compagno di scuola di Flavio Briatore, con il quale Odifreddi si vanta di "non aver scambiato mai una parola", ed Elisabetta Gregoraci, di cui Odifreddi era follemente innamorato.
Fu quando Briatore gli soffiò la donna atterrando con un elicottero privato sul tetto del liceo di Cuneo, che il nostro cominciò la sua carriera di "mangiapreti": bestemmiando come un turco.

Il vero successo arriva a quarant'anni: forte dei suoi studi, scrive un pamphlet in cui smonta le tesi avanzate da un vecchietto cristiano, affetto da gravi problemi mentali e momentaneamente ricoverato in un manicomio. Odifreddi, convinto di essere riuscito in un'impresa sensazionale (non ditegli che ci sarebbe riuscita anche una matita senza punta), incomincia a radunare un famigerato esercito costituito da persone che hanno un unico scopo: smascherare la più grande truffa della storia dell’umanità, il Cristianesimo. Inizia così una lunga e sanguinosa battaglia tra Odifreddi e la Chiesa.

[modifica] Pensiero

Durante questa atroce guerra, il Grande Divulgatore ha inflitto colpi devastanti ai credenti di tutto il mondo, grazie ai suoi micidiali saggi. Tra le sue opere citiamo: “L’arte sacra di rompere i coseni”, “Il Vangelo secondo la Scienza”, “Se passate di qui vi facciamo un Pi greco così” e "Perché non possiamo essere Cristiani (e meno che mai cattolici)". Quest’ultima è diventata uno dei cavalli di battaglia preferiti dagli atei italiani. Già nelle prime pagine di questo capolavoro sono presenti inquietanti rivelazioni, che hanno fatto tremare le mura del Vaticano e impallidire Papa Ratzinger in persona. Il Sommo Tuttologo, infatti, rivela che Bibbia deriva dal greco e che significa libri e che, udite udite, Vangelo significa Buona Novella. Ma al centro della critica Odifreddiana stanno le celeberrime O-dimostrazioni. Ne riportiamo un esempio:

Quote rosso1.png È noto ai più l’episodio dell’Esodo in cui un fantomatico roveto ardente parla con Mosè, confidandogli di essere Dio. Noi oggi sappiamo che la voce viene generata dalle pliche vocali (comunemente chiamate corde vocali) e che, studiando attentamente un qualsiasi arbusto, non riscontriamo nessuna struttura vagamente simile alle pliche vocali. Incuriosito da tale incongruenza mi recai nel deserto del Negev, dove si dice che circa 3300 anni fa possa essere avvenuto questo bizzarro incontro, per studiare la flora di questa distesa di sabbia. Un eccellente scienziato (quale sono io), infatti, non deve escludere nessuna ipotesi. Presi dunque in considerazione l’ipotesi che nella zona potessero crescere dei cespugli parlanti, anche se francamente ciò mi sembrava davvero strano. E dopo due anni di accurate ricerche, passati cercando di dialogare con tutti i roveti del deserto del Negev, posso garantire che non esistono arbusti parlanti. E se non esistono arbusti parlanti, non esiste neanche Dio. Quote rosso2.png

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif


Dopo aver distrutto le fondamenta della filosofia tomista, il Nostro si propone di rimpiazzare il pensiero irrazionale religioso con la sua dottrina.
Odifreddi identifica Dio con la Matematica, che ricordiamo essere sua madre (egli infatti si considera un semidio), e sostituisce le preghiere con i calcoli. Tuo zio è gravemente malato ed hai intenzione di pregare per lui? No! Recita la tabellina del 7 e vedrai che tutto passerà. Ti senti fortunato per quello che hai e vuoi ringraziare Dio? Risolvi un sistema di disequazioni differenziali del terzo ordine a coefficienti variabili.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • L'autostima di Piergiorgio Odifreddi si calcola secondo la scala Fahrenheit.
  • Piergiorgio Odifreddi è il Figlio Secondogenito del Padre, ma né il Padre, né l'altro Figlio Unigenito lo sanno ancora.
  • Piergiorgio Odifreddi sta attualmente preparando un nuovo libro divulgativo, basato sulla sua dolorosa esperienza personale: "Il matematico impotente".
  • Alcune fonti di intelligence sono convinte che Odifreddi stia testando, nel suo covo segreto di monte Mario a Roma, un potentissimo raggio della morte capace di distruggere l'intera città del Vaticano, lasciando al suo posto un gigantesco Cubo di Rubik della misura di 100 x 100 x 100 metri. Secondo altri sta solo cercando di capire come provarci con una donna.
Strumenti personali
wikia