Piante contro Zombi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Piante contro Zombi illustrazione
Una classica partita tutto sommato tranquilla a Piante contro Zombi.
Quote rosso1 Ho comprato il gioco originale anche se si trova dovunque in rete perché sono PAAAZZOOO! Quote rosso2
~ Dave il Pazzo sul gioco
Quote rosso1 Ma che giochetto stupido... Quote rosso2
~ Chiunque prima di provarlo e non riuscire a staccarcisi per due ore di fila
Quote rosso1 Piante contro Zombi? Questo sì che suona come un bel titolo per un videogioco. Quote rosso2
~ Nessuno su Piante contro Zombi

Piante contro Zombi è un videogiuoco basato su una storia vera. La base del gioco consiste, come chiunque farebbe quando vede arrivare un'orda di zombi variopinti, di seminare piante d'attacco nel proprio giardino per eliminare i putrefatti avversari. Al comando di un vero e proprio esercito sempreverde, si possono creare diverse squadre di fiori e combattere con diverse tattiche, anche se sarebbe stato più sensato prendere almeno una delle cinque falciatrici del gioco e usarla per sterminare ogni zombi sul cammino.

Il gioco è stato bandito in diversi stati poiché ritenuto colpevole di provocare dipendenza allo stesso livello della marijuana. Ciononostante è stato ben accolto e ritenuto uno dei giochi più originali e appasionanti, anche se ha ricevuto giudizi molto negativi e pesanti bocciature al Cinquantaduesimo Raduno Mondiale degli Zombi, dove il presidente si è così espresso: "Il fatto che un'orda di zombi venga eliminata da un prato di girasoli è offensivo quasi quanto la nostra assenza in Resident Evil 4. Gli autori del gioco riceveranno presto la visita dei nostri avvocati zombi. Molti avvocati."

[modifica] Gameplay

Piante contro Zombi con l'annoying orange
Una partita nella modalità The Annoying Orange contro super-Zombi.

Il gameplay del gioco pare davvero ovvio: cosa fareste se arrivasse un'invasione di zombi per mangiare il vostro cervello? Ovviamente piantereste un orticello fra voi e l'apocalittica minaccia. Ci si ritrova così con un perfetto prato all'inglese (solo perché è erba sintetica, non avete il tempo di tagliare l'erba con centinaia di zombi fuori dalla porta) sul quale presto vi ritroverete invasi dagli zombi. Quindi, senza uscire magicamente di casa, cominciate a piantare varie piantine per crearvi uno scudo vegetale. In questo scudo vi credete talmente tanto al sicuro da lasciare pure la porta aperta, geni.

Per poter piantare un girasole nel vostro prato non servono germogli o innaffiatoi, ma basta l'energia del sole. Anche se sembra che il sole rilasci continuamente la sua energia, in realtà la fa cadere in piccoli pallini su cui dovrete cliccare per riscaldarvi. Quando avrete abbastanza energia solare, potrete piantare girasoli, che a loro volta faranno altra energia solare, come tutti sanno. Anzi, è preferibile piantarsi un orticello di girasoli in salotto, piuttosto di un camino. Tutto questo cambia ovviamente di notte, dove senza nessuna ragione apparente sono i funghi a dare energia solare.

Una volta fatto anche questo, dovrete passare a piantare una linea offensiva. Ci sono moltissime piante, ma quella che sceglierete (anche perché all'inizio è l'unica decente) è la sparasemi. Questo bellsprout può eliminare gli zombi a distanza come fanno tutte le piante: sparando semi giganti. E questo ovviamente serve a staccare la testa agli zombi con un colpo singolo, mica come la pistola in Resident Evil 2. Proseguendo nel gioco, sbloccherete nuove piante in grado di attaccare in modi diversi: a distanza, mitragliando, cecchinando, dando rinforzi... insomma, un cazzutissimo esercito floreale! Se Hitler avesse combattuto la Seconda guerra mondiale a colpi di pini silvestri, avrebbe vinto.

Gente che studia Piante contro Zombi
Un gruppo di amici discute della strategia da applicare per il prossimo livello.

I campi di gioco sono tre e (a parte il concetto di giorno e notte) offrono diverse strategie. Il primo è il prato e... no, in realtà non offre nessuna strategia. Il secondo è il cortile, dove voi ricconi vi siete fatti costruire una piscina. Pensavate fosse una buona idea quando veniva l'estate, ma non avevate fatto i conti quando sarebbe arrivata la stagione degli zombi. Nonostante gli zombi si putrefacciano in acqua, basta uno stilosissimo salvagente a forma di paperella per poter attraversare indenni la piscina e mangiarsi il vostro cervello. Non potendo piantare niente sull'acqua (o almeno così dicono, avete mai provato a gettare un mucchietto di semi in un fiume e poi annafiarlo? Sembra da stupidi) dovrete piantare prima delle ninfee, che come tutti sanno permettono tranquillamente di sostenere radici e peso totale di quercie giganti. Il terzo campo è il tetto, dove avrete saggiamente piazzato ovunque vasetti per difendervi dagli zombi. A parte il fatto che ci sono il centuplo degli zombi e usare funghi atomici non è mai stato così conveniente, il tetto non è molto differente dagli altri campi. A parte per i vasetti da mettere ovunque ed i fottuti zombie d'assalto. I fottutissimi zombie d'assalto.

Tornando al gameplay in sé, una partita tipo ai primi livelli funziona così:

  • Piantate subito un girasole in alto a sinistra.
  • Appena avete abbastanza energia solare, un altro subito sotto.
  • Aspettate altra energia solare per piazzare una sparasemi nelle file davanti.
  • Continuate a piazzare sparasemi per coprire ogni fila, ma con l'energia rimanente continuate a piantare girasoli.
  • Da qui in poi, potete fare la cavolo di strategia che vi pare.

E se non è così che avete fatto le prime partite, ci sono due casi: o siete geni strategici, o siete dei puri idioti.

[modifica] Reazioni

Semi della pianta di Piante contro Zombi
I semi in bustina dello Sparasemi, nei migliori negozi!

Il gioco ha scatenato moltissime reazioni nei giocatori. Chiunque lo veda per la prima volta solitamente si esprime con l'uso di ampi gesti delle braccia e alzamento del dito medio, sberleffi ed insulti all'idea del gioco. Ma basta che il soggetto provi a piantare due piante sul campo perché immediatamente senta la necessità di giocare per dieci ore di fila senza interruzioni a questo gioco. Immediatamente, si forma dipendenza e voglia di provare sempre il livello successivo. Con attacchi di epilessia e rabbia inclusi.

Le reazioni della critica sono state ottime, con molti plausi verso i movimenti ipnotici dei girasoli, che sicuramente sono la causa della necessità di giocare e giocare a questo gioco senza riuscire a staccarsi.

Critica a parte, le vere reazioni sono arrivate dagli zombi, indignati da come il gioco li rappresenti così deboli contro delle semplici piante. L'associazione botanica si è invece mostrata molto a favore del gioco, sponsorizzando anche i semi delle piante del gioco ufficiali. Per protesta, gli zombi hanno assalito diversi negozi e divorato tutti i semi che potevano. Ma nel loro putrefatto corpo sembra che i semi abbiano trovato un habitat ideale e così molti zombie si sono ritrovati con delle margheritine che gli spuntano dalle orecchie.

[modifica] Enciclopedia Suburbana


[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

Piante contro Zombi cosplay
Alcuni idioti che si sono vestiti come i personaggi del gioco. Ma la vostra è tutta invidia.
Dead Rising falciatrice
Dead Rising ci insegna cosa fare quando si ha una falciatrice da una parte e centinaia di zombi dall'altra.
  • Il protagonista ha, per qualche oscura ragione, non una ma cinque falciatrici per il proprio praticello. Cosa gli costava usare subito quelle per disintegrare tutti gli zombi?
  • La guida del gioco offerta dagli zombi, a quanto pare, non funziona.
  • Il giardino zen fa addormentare la metà dei giocatori che lo cura.
  • Tutti sanno che le lumache mangiano la cioccolata. E anche le piante. E le fa defecare oro!
  • Far crescere l'albero della saggezza ti farà spendere ogni tua minima moneta e rimarrai presto senza un soldo.
  • Se avessi vissuto in un condominio senza un giardino, non avresti potuto fare nulla contro gli zombi.
  • Lo zombi segreto che ti spinge a rifare il gioco per almeno altre 3 volte prima di trovarlo è solo una versione furry degli zombi normali e nient'altro.
  • Lo zombi minatore è così coglione che dopo aver scavato una galleria sotterranea ed aver evitato tutte le tue piante non entra in casa ma torna indietro
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo