Piadina romagnola

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

La cucina della Signora Van de Kamp.jpg
Tartaruga hamburger.jpg

Nonciclopedia si schiera a difesa dei
buoni sapori di una volta.
Aiutaci anche tu a tutelare le nostre eccellenze enogastronomiche come
la proboscide ripiena e l’insalata con dita.
E ricorda: Siamo quello che mangiamo!
Sì, sei un coprofago.

Salvador Dalì - La persistenza della memoria con piadine Sannse.jpg

Anche Dalì amava mangiare in Emilia Romagna

Quote rosso1.png La piè e parsòt, la pis un po' a tôt! Quote rosso2.png

~ Tipico slogan romagnolo inneggiante la piadina.
Quote rosso1.png Preferisco il Kebab Quote rosso2.png

~ Turista sconvolto dopo averla assaggiata.
Quote rosso1.png La piè se merdòt, la pis un po' a tôt! Quote rosso2.png

~ Variante dello slogan inneggiante la piadina alla merda.

[modifica] Definizione

La piadina™ è uno dei piatti tipici della gastronomia Emiliano-Romagnola[citazione necessaria], assieme allo squaquerone[1], al formaggio di fossa, e ai cappelletti.

La piadina è anche l'arcinemica della pizza napoletana cui contende gli ingredienti e le varianti.

Piadina arrotolata con stronzo e merda spalmata.jpg

No, non è Nutella...

Per preparare un'ottima piadina servono determinati ingredienti:

[modifica] Preparazione della ricetta classica, consigliata dalla Lella®

Piccola premessa: Di solito con le nuove tecniche a disposizione, tutto viene miscelato con l 'impastatrice a spirale dritta, ma un tempo gli ingredienti erano miscelati con santa pazienza[citazione necessaria], dalle mani sapienti®© di arzille nonnine che per almeno cinquantordici anni impastavano dall'alba al tramonto, per astenersi dal colloquiare con i propri mariti, causandosi oltre che l'artrosi alle mani anche l'artrosi cerebrale.

Preparazione impasto composto da farina, strutto e acqua.jpeg

Le fasi salienti della preparazione dell'impasto.

Incominciamo...3...2...1..via:

Prendete un piano, non quello li, ma uno di legno, possibilmente grande, versateci sopra la farina e ricreatici un vulcano simile al Vesuvio. Al centro di esso, poneteci l'acqua, va bene anche non potabile.[3] Dopodiché telefonate in Giappocina e fatevi spedire del grasso di balena, una volta arrivato tramite Posta celere, incorporatelo all'interno. Aggiungete anche lo strutto ricavato da maialini vietnamiti, il sale, e olio di gomito quanto basta, per aromatizzare il tutto, versateci 10 cc. di sudore ascellare di un qualsiasi contadino romagnolo.

Iniziate ad impastare il tutto, volendo anche bestemmiando alla Mosconi. Fate delle palline tipo cacca, dal diametro di 2-3 centimetri, e ponetele per due secoli nel frigo a pedali. Una volta riposatosi l'impasto, prendete una asfaltatrice e stendete la piada.

A questo punto accendete il fuoco e poneteci sopra una piastra, quando essa arriverà al punto di fusione nucleare, ponetevi la piada, ma prima di fare tutto ciò usate alcune precauzioni quali:

  • mani d'amianto;
  • una tuta pressurizzata simile a quella degli astronauti.

Cuocete 3 minuti per lato e conditela a vostro piacimento.

[modifica] Origine

La piadina la si ritrova fin dai tempi dei Romani, per volontà di Giulio Cesare, il quale era solito mangiarla quando andava in vacanza nella Riviera Romagnola e alloggiava nel Grand Hotel. È comunemente chiamata anche pane dei poveri, poiché viene distribuita solitamente nelle mense della Caritas. Si pensa anche che la piadina sia ancora più antica, testimonianze storiche e alcuni scienziati, tra i quali spicca per informazioni dettagliate[citazione necessaria] Roberto Giacobbo, la fanno risalire ai tempi degli Egizi, ed era chiamata Piada di Giza, ed era condita di solito con spezzatino di Alligatore e salse a base di papiro.

Altre testimonianze ci inducono alla creazione della piadina da parte degli Ebrei, poiché anche se scoprirono la lievitazione, la loro idiozia, obbligava a mangiarsi il pane azzimo.

Bambino con piadina a forma di maschera.jpeg

Classico utilizzo di una piadina a Carnevale.

Sacchetti di sangue.jpeg

Confezioni di Mestruo ® , ingrediente principale della piadina rosa.

[modifica] Tipi di Piadine™

Piadina al Prosciutto cotto: Essa è costituita da prosciutto proveniente dalla zona dei glutei di Federico Fellini.

Piadina alla merda: Composta da una doppia farcitura di merda, proveniente dall'allevamento di pastori bergamaschi.

Piadina alla Nutella: Stessa farcitura alla merda, ma con l'aggiunta di nocciole e zucchero.

Piadina, Squacquerone e Rucola: La versione più tipica della piadina. Adatta ai vegetariani che non intendono ingurgitare l'ennesima bistecca di Seitan.

Piadina, squacquerone ed erbette: Stessa farcitura di prima, ma con poteri rilassanti.

Piadina al Prosciutto crudo: Farcita al Prosciutto crudo proveniente da ottimi maiali.

Piadina alla Mortadella di Bologna.

Piadina rosa: Piadina classica con l'aggiunta di mestruo nell'impasto. Usata principalmente per i riti di iniziazione al Sabba, durante la festa satanica intitolata La notte rosa.

[modifica] Voci correlate

Cuoco che fa il dito medio.jpg
Il mondo della cucina
Caricamento in corso...
Gli Chef Le attrezzature Le leccornie
Le salse merdavigliose L'Olient Expless La Desserteria I surgelati
Clicca su una delle categorie qui sopra per espanderla
Gatto in pentola.jpg

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Amante inseparabile della piadina
  2. ^ La Lella®, è il McDonald della Romagna, famosa per le sue piade in tutto il mondo.[citazione necessaria]
  3. ^ Tanto non appena assaggerete la piada, vi verrà un attacco di diarrea a spruzzo.
Strumenti personali
wikia