Personaggi delle Cronache del ghiaccio e del fuoco

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Freccia blu.png Voce principale: Le cronache del ghiaccio e del fuoco
Grande cimitero.jpg

Una foto di gruppo.

Quote rosso1.png Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie. Quote rosso2.png

~ Giuseppe Ungaretti sui personaggi delle Cronache.


I personaggi delle Cronache del ghiaccio e del fuoco sono i personaggi delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, che è una serie di romanzi di genere fantasy-erotico-thriller-politico scritta da George R.R. Martin. La saga contiene più personaggi della Bibbia e questa pagina può essere consultata dai lettori qualora non dovessero ricordarsi la storia e la data di morte di alcuni di essi, dato che è difficile tenerli tutti a mente.

[modifica] Casa Stark

Eddard stark meteorologo.jpg

Lord Stark ci avverte che l'inverno sta arrivando.

[modifica] Eddard "Neddino" Stark

Quote rosso1.png Chi pronuncia la sentenza deve anche eseguire la condanna. Quote rosso2.png

~ Eddard il furbo dopo aver mandato a fanculo qualcuno.

Il signore di Grande Inverno, è il classico uomo di campagna tutto casa, guerra e chiesa, affetto da una forma di ingenuità che non gli permette di distinguere tra il "fare la cosa giusta" e "farsi ammazzare". Ha aiutato Robert Baratheon a ribellarsi contro Aerys Targaryen che non voleva abolire la tassa sul primo castello, e avrebbe potuto impadronirsi del trono di spade, ma questo gli è stato soffiato da Robert mentre lui cercava un cuscino. Ha tre figli e due figlie, più un bastardo bonus procreato durante la guerra. Muore decapitandosi distrattamente mentre si fa la barba.

[modifica] Catelyn Tully Stark/Lady Cuor di Pietra

La moglie di Eddard, è una signora per bene ma un po' troppo apprensiva. Piuttosto che rimanere a casa a fare l'uncinetto, preferisce attaccarsi alle costole del figlio Robb quando questo parte per la guerra, tediandolo continuamente con problemi del tipo "Gioia, hai messo le mutande pulite?" o "Ma Robb! Ti avevo appena levato del sangue da quella corazza!". Ad un certo punto qualcuno si stanca di sentirla parlare e le taglia la gola, ma grazie all'aiuto di un prete necrofilo resuscita e da lì in poi si spera che cominci a prendere decisioni migliori del solito.

[modifica] Robb Stark

Il figlio primogenito di Eddard, si ritrova così per caso ad essere a capo di un esercito, e alcune vittorie sul campo di battaglia lo convincono anche di riuscire ad usarlo. Purtroppo per lui la sfiga è ereditaria, ma questa non avrebbe fatto grandi danni se lui non avesse cominciato ad usare il proprio membro più della spada. Lo scrittore ha tenuto in così poco conto questo personaggio che l'unica azione memorabile di Robb è essersi fatto usare come un puntaspilli dagli uomini di Walder Frey. E no, lui non resuscita, per sicurezza gli hanno anche tagliato la testa.

[modifica] Jon Snow

Quote rosso1.png Tu non sai niente, Jon Snow. Quote rosso2.png

~ Le parole sentite da Jon ad ogni compito in classe.

Il (presunto) figlio bastardo di Neddino, è stato concepito assieme ad una misteriosa signora la cui identità è fonte di molte speculazioni, tra le quali quella secondo cui sarebbe Eddard stesso la madre. Sapendo che, essendo un bastardo di fatto, non potrebbe mai avere un impiego statale a Grande Inverno, prende i voti e va a fare il Guardiano della Notte alla Barriera, dove scopre di essere l'unico babbeo ad essersi arruolato di sua spontanea volontà. Jon si distingue dagli altri per la sua innata indecisione, i suoi nemici diventano amici e viceversa in un batter d'occhio. Alla fine scopre la regola del "il nemico del mio nemico è mio amico", ma i suoi amici se ne fregano e lo ammazzano. Tuttavia egli è così indeciso che probabilmente resusciterà nei prossimi libri.

[modifica] Sansa Stark/Alayne Stone

La figlia grande di Ned. Dedita all'arte del galateo e alla collezione di Barbie™, Sansa è una ragazzina dallo scarso intelletto convinta di vivere nel fantastico mondo di My Little Pony, dove tutti si vogliono bene e i tortini di limone crescono sugli alberi. Il suo sogno è sposare un bel principe e vivere in un castello fatato. Viene promessa a niente poco di meno che al Principe dei Sette Regni, Joffrey Baratheon, che non tarda a mostrarsi in tutta la sua dolcezza: fa ammazzare Lady, la bestiolina preferita di Sansa, perché viene morso quella di Arya [1]. Quindi questi insospettisce il suocero fino a fargli perdere letteralmente la testa per poi mostrarla alla fidanzatina, che diventa il sacco da boxe preferito delle guardie del moroso. Le tira infine un bidone, fidanzandosi con la sua zia[2] vedova e ninfomane Margaery, e la costringe a maritarsi con lo zio brutto e nano[3].

Le sue consolazioni iniziano tuttavia durante il matrimonio del suo ex, dove si accorge che le decorazioni sono tutte in infimo polistirolo e il vino fa così schifo da ammazzare lo stronzetto. Taglia la corda e si unisce a Petyr Baelish, storico friendzonato della sua madre, che intende rifarsi con la graziosa pornobimba approfittando del fatto che adesso è anche suo zio. Sansa è l'unica Stark a non fare mai una mazza, e guarda caso è quella meno propensa a morire.

[modifica] Arya Stark

La figlia piccola di Ned. Arya rappresenta il fallimento dell'educazione, e per questo durante i festini viene messa in disparte con il bestiame. Passa le giornate girovagando per le stalle a piedi nudi e rifugge qualsiasi forma di igiene. La sorella figa, che va spesso a trovarla nelle stalle con un bel mazzo di carote, la chiama affettuosamente "Arya Faccia da Cavallo", o più semplicemente Sarah Jessica Parker. Parte per la capitale con il padre, e nemmeno a metà strada già spacca di mazzate il principe Joffrey e gli fa triturare una mano dal suo Rottweiler, causando così la terribile vendetta della regina Cersei sullo Yorkshire di Sansa. Dopo la morte di Ned, riesce a fuggire grazie a Yoren, un guardiano metronotte venuto dal Vallo di Adriano. Attraverserà mille peripezie con diversi compagni di viaggio, sbudellando e lasciandosi alle spalle decine di cadaveri, senza esitazioni, rimorsi o alcuna ritorsione psicologica[4]. Nei suoi pellegrinaggi salva da morte certa Ezio Auditore, che gli da una moneta e la invita ad andare a Venezia (o Braavos) per unirsi alla confraternita degli Assassolini, per i quali va a vendere cozze e scannare gente part-time.

[modifica] Bran Stark

Il penultimo figlio di Ned. Il povero Bran è una piccola schiappa, scarso nelle arti della guerra, l'unica cosa che sa fare è arrampicarsi sulle torri di Grande Inverno, e cadere. Dopo un tuffo carpiato con doppio avvitamento finito male il ragazzo perde l'uso delle gambe, ma scopre di essere un metamorfo, abilità che gli permette di mettersi nei panni del suo metalupo Estate. Nei momenti in cui si muove dentro Estate, Bran ha il vantaggio di poter sniffare culi e mangiarsi la cacca dei gatti senza che nessuno gli dica niente. Con la caduta di Grande Inverno lo storpio inizia un misterioso percorso verso l'estremo nord, che lo porterà a trasformarsi in un vegetale dai poteri superiori a quelli di qualsiasi carciofo.

[modifica] Rickon Stark

L'ultimo figlio di Ned, nonché il più inutile. Nessuno ha mai capito chi sia o a cosa serva. Passa due libri a piangere e poi scompare.

[modifica] Brandon Stark

Forte guerriero diplomatico quanto un orso affamato, è il fratello maggiore di Ned. Quando sua sorella Lyanna viene rapita da Rhaegar, minaccia il principe dal basso della Fortezza Rossa, urlando a squarciagola come una qualsiasi fruttivendola napoletana. Viene scambiato per un venditore porta a porta di aspirapolveri e fatto abbrustolire dal re folle, trattamento standard del tempo per i praticatori del mestiere.

[modifica] Benjen Stark

È il fratellino verginello di Ned. Membro dei Guardiani della Notte, ricopre la carica di Primo Ranger, carica molto ambita che prevede di andare in avanscoperta, spesso da solo, in territori bui e freddi pieni di barbari sanguinari e creature mostruose. Compare nel primo libro,promette a Jon di tornare presto e da allora sparisce nel nulla.

[modifica] Casa Lannister

[modifica] Tywin Lannister

Giulio Cesare di Asterix.png

Tywin Lannister è un vecchio bacchettone.

È il duro ma giusto capostitico della famiglia Lannister. Oltre a essere Lord di Castel Granita, Protettore dell'ovest e Difensore del mercato del pesce di Lannisport,è anche lo Zio Paperone di Westeros, dotato di una proverbiale diarrea composta da oro ma della quale non spende un singolo grammo ed un capofamiglia esemplare: dalla sua endogamia[5] con la sua cugina Joanna nascono i gemelli Cersei e Jaime, che da sempre si vogliono fin troppo bene, e il nano Tyrion, che tutti amano quanto un brufolo incistito. Guida i suoi figli con la carota e il bastone, più con quest'ultimo in realtà, ma li ama più di ogni altra cosa, specialmente il piccolo Tyrion, che a suo tempo non mancherà di ricambiarlo di tutto l'affetto ricevuto[citazione necessaria]. Infatti muore per mano di quest'ultimo: colpito dal dardo di una balestra, durante il suo soggiorno sul suo trono.

[modifica] Cersei Lannister

La figlia primogenita di Tywin, è l'incarnazione di Satana con le tette, i capelli ossigenati e il vino al posto del sangue. Si narra che da bambina Cersei cadde in un barile d'acido muriatico e che da allora è diventata la donna più acida dei Sette Regni. È la tipica ricca, viziata e dispotica figlia di papà che soffre di Complesso di Dio, Sindrome apocalittica premestruale e latenti manie di persecuzione e passa il suo tempo a cospirare contro il prossimo, dal marito alcolizzato e maleodorante alla domestica che ha tardato a servirle il vino di circa mezzo secondo, farfugliando di continuo di ogni torto subito nella sua vita. Ciononostante è una madre molto premurosa, che per il bene dei propri figli/nipoti è disposta finanche a far massacrare quelli degli altri, ed è così attaccata alla famiglia che ha procreato con il suo gemello Jaime, e qualche volta, col cuginetto Lancel.

Per un po' si gode il potere derivatole dai soldi di famiglia, il cervello del padre e la vedovanza del Re Panzone, ma abbassa miseramente la cresta quando poco a poco si sputtana tutte e tre le cose, e un drappello di preti bacchettoni capeggiati da Don Zauker arriva ad Approdo del Re e la castiga mostrando a tutto il popolo le sue zinne ciondolanti e la sua cellulite.

[modifica] Jaime Lannister

Principe azzurro-shrek.jpg

Jaime Lannister.

Il secondogenito di Tywin Lannister, è l'equivalente westerosiano del classico ragazzo popolare dei college americani: bellissimo, biondo, sportivo e di buona famiglia ma arrogante, presuntuoso e destinato quindi ad un veloce declino. Viene stuprato dalla gemella Cersei "In Utero" e da allora si convince che lei sia la sola e unica donna della sua vita, con la quale reinventa completamente il concetto di "Farsi una famiglia". È uno dei più noti raccomandati presenti tra le Cappe Bianche, la scorta della famiglia reale, cosa che all'inizio fa sentire Jaime il Padre Eterno sceso in terra. Tuttavia, non appena le sue doti di combattimento vengono messe alla prova, il fronzoloso raccomandato viene messo a cane dal primo bifolco di bosco di passaggio, e la situazione gli sfugge letteralmente di mano. Destra.

Tale evento porta Jaime a farsi lento ma graduale esame di coscienza. Grazie a Brienne di Tarth, un orso grizzly cazzuto e vagamente lesbica che si sostiene essere la figlia di un lord che lo accompagna ad Approdo del Re, Jaime capisce di essere un coglione qualunque, che lui e la sua famiglia non sono che degli stronzi tiranni, ma soprattutto, di avere più corna lui delle pareti di un circolo di caccia, fattore che lo convince infine a scaricare quella troia sociopatica della sua gemella, iniziando una sottospecie di redenzione.

[modifica] Tytos Lannister

Padre di Tywin e Lord di Castel Granita prima di lui. Dopo la morte della moglie fa la sacrosanta pensata di portarsi una puttana a corte. Nella sua vita si distinguerà per la sua abilità nel farsi prendere a pesci in faccia dai lord minori suoi sottoposti, causandone così lo sterminio totale da parte del ventenne, ma già cazzutissimo, Tywin.

[modifica] Kevan Lannister

È il fratello babbazzo di Tywin, che partecipa ai consigli di guerra perché è un Lannister, ma in realtà spesso neppure sa cosa ci faccia lì. Quando tutti gli altri Lannister cominciano a tirare le cuoia o a finire in prigione il comando passa a lui, ma l'unica decisione che riesce a prendere da solo è di mettere dei distributori automatici nei corridoi della Fortezza Rossa. Solo il glabro Varys riesce a farlo sentire all'altezza del fratello Tywin, piantandogli un dardo in pancia.

[modifica] Tyrion Lannister

Tyrion e Bronn.jpg

Tyrion e Franco Nero Bronn in cerca di funghi sull'appennino tosco-emiliano.

Quote rosso1.png Mi ha guardato storto! Quote rosso2.png

~ Chiunque su Tyrion
Quote rosso1.png E tu come vorresti morire, Lannister? Quote rosso2.png

~ Benjen Stark a Tyrion
Quote rosso1.png Di vecchiaia, nel mio letto e con le labbra di una giovane fanciulla intorno al mio membro! Quote rosso2.png

~ Tyrion a Benjen Stark

Tyrion è il figlio nano di Tywin. Ha le gambe storte, gli occhi storti, il naso mozzo storto e pure la minchia storta. Insomma, fa schifo dalla testa ai piedi, ma in compenso è uno studioso, politico, ingegnere e artista con le palle quadrate manco fosse Zichichi.

Al padre, quando nasce, già gli girano i coglioni appena lo vede. Considerando che poi la madre muore pure di parto nel darlo alla luce, Tywin lo prenderà pesantemente sul cazzo per il resto dei suoi giorni. Tywin gli dimostrerà comunque di averci messo una pietra sopra tramite i consueti regali di compleanno: un rasoio per i cinque anni, una corda già annodata per i dieci e un richiamo per orsi per i dodici. Addirittura, quando a quindici anni Tyrion si sposa per la prima volta, gli fa il regalo di nozze che non ti aspetti: un battaglione di soldati per trapanarsi la dolce mogliettina, che viene pure esiliata e bollata come meretrice. E pensare che Tyrion non lo ha nemmeno ringraziato...

Catelyn Stark, che non ha capito mai un cazzo, lo fa prigioniero per portarlo da sua sorella a Dildo dell'aquila. Si salva grazie a Franco Nero Bronn, un mercenario che prende le sue parti in un duello di capate all'ultimo sangue. Dopo svariate battaglie, come se non facesse già schifo abbastanza, perde pure mezzo naso, ma ci guadagna un'altra moglie: Sansa Stark. Lei non se lo caga di striscio e non gliela fa nemmeno vedere, alla fine se ne scappa e lo lascia pure nella merda. Infatti, viene ingiustamente accusato dell'omicidio di Joffrey e condannato a morte. Suo fratello Jaime, in fase di redenzione post-traumatica, lo fa scappare e lui, per ringraziarlo, pensa bene di ammazzargli il padre, che poi sarebbe anche il suo.

Da ricercato speciale internazionale, si da alla latitanza presso il noto magnate del pecorino sardo Illiryo Mopatis, che lo manda a reggere le palle del redivivo e presunto figlio di Rhaeghar, il principe azzurro Aegon. Ovviamente, in base alle leggi di Murphy, appena si ferma in una stazione di servizio per una pisciata, viene corcato di mazzate e rapito da Jorah Mormont e da lì in poi scopre che se si fosse arruolato nella compagnia di un circo come ogni nano che si rispetti forse avrebbe avuto meno problemi. Ma alla fine, ritroverà la libertà grazie alla sua astuzia e a un'epidemia di diarrea a ventaglio che sbaraglierà i suoi aguzzini.

[modifica] Lancel Lannister

Il povero Lancel è il figlio babbazzo di quel babbazzo di Kevan. È stato istruito solo marginalmente all'arte della guerra ma si è specializzato[citazione necessaria] in quella di servire il vino. Quando il beone di Robert però schiatta, lui rimane senza lavoro e viene usato da Cersei come surrogato di Jaime. In seguito a una ferita riportata nella battaglia delle Acque Nere rimane mezzo morto, mezzo vivo e pure mezzo scemo, così lo sposano a forza alla più zoccola delle nipoti di Walder Frey. Stanco dei continui tradimenti scapperà per arruolarsi nelle forze dei chierichetti armati al servizio di Don Zauker

[modifica] Casa Baratheon

Re grasso.jpg

Re Robert impegnato in una battaglia contro le lasagne.

[modifica] Robert Baratheon

Robert da ragazzo è stato un grande guerriero, forte come un orso e intelligente uguale. Capace solo di menar mazzate a destra e a manca, Robert ha la "fortuna" di essere un buon pupazzo per i Lannister, così diventa re e si becca anche la moglie bona. Non avendo neppure la minima idea di come si comporti un re, si limita a sbevazzare vino e a portare avanti una strana forma di beneficenza che consiste nel distribuire gratuitamente il suo sperma a tutte le prostitute della città. Talmente rincoglionito dal vino, non si rende conto che proprio i suoi figli "legittimi" siano Lannister al 100%, e se Ned Stark si faceva i cazzi sua il panzone magari sarebbe vissuto di più.

[modifica] Stannis Baratheon

È il fratello Baratheon mezzano, quello noioso. È un tipo duro, uno che spacca le pietre con i denti e scava le buche con il pene, e non ride mai. In teoria sarebbe anche l'erede legittimo del trono di spade, ma è talmente impopolare che quando se ne parla a qualcuno quello si limita a dire «Stannichè?». Per sua fortuna conosce su Internet Melisandre, una specie di strega che gli promette il mondo, ma si sospetta che in realtà sia solo un'illusionista scroccona. Il povero Stannis vince e perde battaglie a giorni alterni, ma non si scoraggia perché altrimenti non avrebbe nient'altro da fare.

[modifica] Renly Baratheon

È il fratellino speciale dei Baratheon: non ha alcuna qualifica, è poco avezzo al combattimento poiché sviene alla vista delle pellicine delle unghie, e non ha alcuna idea di cosa vuole fare nella vita. Però, quando vede che le consuete regole di ereditarietà del trono vanno a farsi benedire, decide di buttarsi nella mischia per la corsa regale come un qualsiasi partecipante di un talent show. La sua unica dote è il suo alito alla pesca che usa per persuadere le menti più labili a fare ciò che dice. È con questo mezzo, e con la sua profonda influenza sul Cavaliere di Fiori, che riesce ad allearsi con la Casa Tyrell contro i Lannister. Purtroppo Renly è talmente gaio che appena toccato dal prodotto vaginale della sacerdotessa Melisandre schiatta. Alla sua morte i Tyrell fanno finta di non conoscerlo e tornano con i Lannister pretendendo di essersi accampati con lui per caso.

[modifica] Joffrey Baratheon

Baratheon? Ma non era un... E va bene, che si mantengano le apparenze. Questo ragazzino viene spacciato per il figlio di Robert Baratheon, e chi lo mette in dubbio muore. Joffrey è un povero ragazzo incompreso, tutti pensano che non sia sano di mente, ma lui vuole soltano giocare. L'unico problema è che ha il senso del gioco dei neonati, che come si sa, se potessero uccidere tutti quanti lo farebbero. Si sposa con Margaery Tyrell, ma durante i festeggiamenti viene attaccato da un commando di piccioni ninja nascosti nella torta nuziale e muore, facendo tirare un sospiro di sollievo a tutti quanti, persino a sua madre.

[modifica] Myrcella Baratheon

La secondogenita di Cersei e Jaime Robert. Per non far perdere tempo allo scrittore viene mandata a Dorne da Tyrion, dove però contrae il morbo di Van Gogh e perde un orecchio. Nonostante questo piccolo incidente è probabile che sia una dei pochi Lannister ad arrivare fino alla fine della storia.

[modifica] Tommen Baratheon

Il terzo bamboccio regale è ispirato, a detta dello stesso Martin, direttamente a Ralph Winchester. Diventa re molto volentieri, senza neanche rendersi conto quanto sia pericoloso, ma in compenso si becca Margaery Tyrell come sposa-babysitter e il suo gatto, Ser Pounce, guadagna la carica di Primo Cavaliere.


[modifica] Casa Tyrell

[modifica] Mace Tyrell

Quote rosso1.png Ehm ...vabè! Quote rosso2.png

~ Mace Tyrell sulla morte di Renly Baratheon

Tra banchetti nuziali, vino di Arbor e gozzoviglie varie, il grasso Lord di Alto Giardino salta da uno schieramento all'altro per 3/4 della saga offrendo la sua unica figlia femmina, "ufficialmente" vergine (anche se non ci crede nessuno), a qualunque idiota si metta una corona in testa e si dichiari re dei sette regni. Così facendo diventa suocero di ben tre re diversi. I primi due (Renly e Joffrey) schiattano senza avere nemmeno il tempo di intortarsi la figlia. Il terzo, essendo un bambino di 8/9/10 anni (ormai non si capisce più), morirà atrocemente prima di raggiungere l'età giusta per bombarsela.

[modifica] Willas Tyrell

Pinogg Primogem Primo figlio di Mace ed Erede di Alto Giardino. Secondo indiscrezioni, intraprese giovanissimo la carriera di avventuriero nelle lande gelate di Skyrim, per poi arruolarsi come guardia di paese dopo essersi buscato una freccia in un ginocchio. Dopo essere tornato a casa per usufruire dell'assistenza sanitaria gratuita, fornita nell'Altopiano, viene schifato da tutti i sette regni per via della sua condizione di storpio. Non lascia mai Alto Giardino per paura che gli freghino il parcheggio riservato agli handicappati.

[modifica] Loras Tyrell

Il gaio Cavaliere dei Fiori è in realtà un personaggio abbastanza inutile. Dopo la sua forte "amicizia" con Renly e la successiva dipartita di quest'ultimo, non fa che giocare a Lancillotto nei tornei di corte per tutta la saga. In compenso, tutti vanno pazzi per i suoi capelli e per i suoi sorrisetti bonari.

[modifica] Margaery Tyrell

Spensierata e graziosa fanciulla che a colpi di sorrisi e ancheggiamenti si prepara a diventare indiscussa regina dei Sette Regni. Morto il suo primo marito gaio, Renly Baratheon, pensa che sia il caso di provarci con il "nipotino", Joffrey. Il ragazzino é psicopatico e sadico, Cersei progetta di far accoppare la ragazza, ma lei sembra essere l'unica a riuscire a mettere il collare al caro Joffrey. Quando pure questo marito le crepa davanti, continua la sua scalata sociale accontentandosi del nuovo re, Tommen, rassegnata al fatto che tanto pure con questo passerà le notti a tessere la tela di Penelope. In compenso, lancia occhiatine equivoche a Sansa e a Brienne, sperando di "rafforzare" la loro complicità femminile.

[modifica] Olenna Redwyne

Ovvero la Judi Dench di Westeros, adora scandalizzare il prossimo con le sue risposte bbbrute e schiette. Oltre a essere probabilmente uno dei personaggi che finirà col spuntarla, è una cara nonnina di famiglia, premurosa a tal punto da levare di mezzo anche il secondo marito della nipote Margaery, Joffrey, tra un "urrà agli sposi!" e l'altro. Du is megl che uan, dopotutto.

[modifica] Casa Martell

Puzzle-papocchio.png
Questa sezione è incompleta o troppo corta. È probabile che il suo autore abbia pippato troppi gatti e sia svenuto prima di completarla. Se puoi, contribuisci adesso a migliorarla secondo le convenzioni di Nonciclopedia.

[modifica] Oberyn Martell

L'Antonio Banderas dei Sette Regni, avvolto nel suo tenebroso fascino latino, copula spiritualmente con ogni cosa respiri, si muova o sia di carta. Oltre alle sue battuttine seducenti (o così almeno lui crede), il suo unico argomento di conversazione è il suo progetto di vendetta per la sorella assassinata su ordine dei Lannister qualche secolo prima. Muore in una pericolosa e sfrenata gara di tango acrobatico.

[modifica] Doran Martell

Noto soprattutto per la sua gotta e l'incapacità di alzarsi quando le sue dolci nipotine vanno a fargli visita, Doran è il Principe di Dorne. Questo gli permette di starsene tutto il giorno a poltrire nei Giardini dell'Acqua e farsi scarrozzare in giro a osservare lussuriosamente dei bambini che giocano. Nonostante il suo fratellino (vedi sopra) sia stato reso un manichino da crash-test (inteso come testa che fa crash) dai Lannister, lui ama aspettare e creare piani destinati a risolversi in figli bruciati da draghi.

[modifica] Quentyn Martell

Il nerd della famiglia. Suo padre Doran lo manda nelle terre dell'Est a compiere una missione delicatissima: bombarsi Daenerys. Ovviamente il piccolo sfigatello, affetto tra l'altro da eiaculazione precoce, fallirà del tutto. Finendo come portata principale in una grigliata felice a Meereen.

[modifica] Arianne Martell

Arianne è senza dubbio una brava ragazza. Ha numerosi hobby, come: portarsi a letto gente che si era giurata casta in eterno; flirtare con gli amici omosessuali; flirtare con i propri ex davanti al ragazzo attuale; flirtare con le proprie cugine. Nonostante la legge di Dorne le conferisca il diritto di regnare anche se donna, Arianne ha la brillante idea di complottare contro il padre, senza motivi alcuni. La cosa finisce comunque a tarallucci e vino, e un'orecchia mozzata; ma tanto chissenefrega, era un orecchio Lannister.

[modifica] Trystane Martell

Figlio più piccolo di Doran. Promesso sposo di Myrcella Baratheon, ci gioca tutto il giorno a Cyvasse, con conseguente frantumazione testicolare, nutrendo la sola speranza che lei, tediata dalle continue avances, acconsenta ad una fugace bombata pre-matrimoniale.

[modifica] Casa Greyjoy

[modifica] Balon Greyjoy

Vecchio brontolone che governa tutti i polipi, le seppie e i calamaretti del continente, non offre la classica frittura di pesce per il ritorno del suo unico, caro e amato, ma non troppo, figlio maschio.. tanto la figlia è la più cazzuta dei cazzuti. Vuole conquistare tutto, tutti e tutto quanto pur possedendo solo quattro pescherecci, tre bagnarole e un mercato del pesce a (2 di) pycche, e infatti ci prende sempre i pesci in faccia. Dato che all'autore non piacciono gli assassini di consanguinei (noooo), viene ucciso dal fratellino occhio di bue.

[modifica] Asha Greyjoy

Cazzuta cazzutissima tra le più cazzute, è una cazzutissima guerriera che ha sposato la sua ascia (ebbene sì, a Westeros i septon sono molto piu aperti di mente di Giovanardi), perchè era la cosa cazzuta da fare. Essendo l'incesto la moda più in voga tra le famiglie veramente cazzute a Westeros, cerca di rimorchiare il fratello che non la riconosce perchè troppo intelliggente non è. Tra l'altro è molto cazzuta se non l'ho già detto. È anche convinta che le isole dell'ottone abbiano le stesse leggi sull'eredità di quei poco misogini di Dorne.

[modifica] Theon Greyjoy

Theon Stark, non è in realtà uno Stark perchè Neddino non lo ha mai accolto veramente (pur mangiando, sbevazzando, usando i soldi, e vestendosi come un vero signorino di Caduta dell'Inverno). Quando ritorna dal padre in occasione del matrimonio molto chiacchierato della sorella, fa infuriare re seppia perchè non ha pagato il prezzo dell'ottone, cioè si è fatto fregare in una trattativa sul pesce. Fa poi amicizia col Gordon più mansueto che esista, tanto mansueto da tagliargli il gioiellino per rendere anche Theon mansueto come lui, per essere veramente best friends pucci pucci. Theon però si stufa di quell'accollo di Ramsay Gordon (che dopo un corso di cucina a Ultimo Focolare era diventato appassionato di crudi e pelle), e quindi gli ruba la moglie (anche se non si sa per farne cosa/error404 penis don't found)

[modifica] Victarion Greyjoy

Il palloso della famiglia, è temuto da tutti i guerrieri per le sue scudisciate di sogliola e per il suo pugno di pollice[citazione necessaria]. Il fratellino occhio di bue gli ha trombato la moglie, ucciso il fratello, rubato il posto sul trono di astice e cooptato i suoi uomini migliori, e dopo tutto questo lui continua a prendere ordini da lui e si sente soddisfatto della rivincita di aver borbottato quando gli è stato chiesto di andare dall'altro capo del mondo per portare ad occhio di bue la regina dei rettili volanti.

[modifica] Euron Greyjoy

Euron anche detto Euron occhio di bue, essendo l'unico della sua unitissima famiglia a prediligere la carne al pesce, viene esiliato (il minimo per questo genere di cose nelle isole dell'ottone). Nel suo viaggio si convince sempre più che la brace, le grigliate, gli hamburger e i barbeque esotici battano le fritture e le spigole, soprattutto dopo aver assaggiato l'arrosto di Valeyria. Uccide quindi il fratellone per imporre la nuova dieta alle isole dell'ottone.

[modifica] Aeron Greyjoy

Fratello minore di Balon, in gioventù è stato un onesto saccheggiatore e stupratore dedito all'uso della brillantina (per questo soprannominato "capelli bisunti"). Una notte, dormendo in una posizione innaturale, soffocò nel suo stesso letto, avviluppato tra coperte e cuscini. Venne rianimato da un Prete del Dio Abissale, e per riconoscenza Aeron,convinto di essere stato salvato da un incidente in mare, ricambiò il favore al suo salvatore annegandolo nella tazza del cesso, tentando poi di rianimarlo a sua volta ...con scarso successo. Il giorno dopo si alzò e decise che doveva diventare un prete del Dio Abissale e annegare persone a destra e a manca e rianimarle in suo nome. Da allora beve solo acqua di mare, e a tale proposito vaga senza sosta da un isola all'altra intimando a chiunque di rispettare il Dio Abissale, di indossare le cuffie quando si nuota e di non pisciare in acqua.

[modifica] Casa Targaryen

[modifica] Daenerys Targaryen

Daenerys Targaryen acclamata da schiavi.png

Daenerys mentre tenta di battere il Record mondiale di Gang Bang

Quote rosso1.png Dracarys Quote rosso2.png

~ Daenerys mentre sfodera la furia dei draghi sugli autori della SerieTV
Quote rosso1.png Puttana delle terre d'occidente Quote rosso2.png

~ Mercante di schiavi su Daenerys
Quote rosso1.png Dracarys Quote rosso2.png

~ Daenerys al mercante di schiavi
Quote rosso1.png Vorrei rubarvi soltanto due minuti Quote rosso2.png

~ Testimone di Geova a Daenerys
Quote rosso1.png Dracarys Quote rosso2.png

~ Daenerys al testimone di Geova

Daenerys Targaryen, o abbreviatamente Dany, è l'ultimogenita di re Aerys. Nasce durante la più grande pioggia a memoria d'uomo, sull'isola di Stromboli (o Roccia del Drago), per questo assume da subito l'appellativo di "Nata dal nubifragio". La madre schiatta dandola alla luce, ma lei viene portata in salvo insieme al fratello Viserys, da Willem Darry, noto pedofilo, prima che le forze nemiche conquistino Stromboli. Fortunatamente il pedofilo tira le cuoia poco dopo (con grande rammarico di Dany), e vengono accolti dal fondatore della Parmiggiano Reggiano s.p.a. Illiryo Mopatis.

Viene continuamente torturata e seviziata da suo fratello, e da lui venduta, a credito, in cambio di una corona, per divenire la sposa del re degli zingari cavallari. Diventata così Kali Khahalee regina dei suddetti zingari, comincia a farsi prendere sul cazzo da tutti i suoi sottoposti, cosicché alla morte del marito rischia pesantemente di essere scuoiata e sodomizzata, se non fosse per i suoi cavalieri di mestruo e Jorah Mormont.

Ridotta di nuovo a una povera stracciona, pensa bene di suicidarsi, e come risultato ottiene tre draghi nuovi di pacca ancora con la confezione intatta. Intraprende così un viaggio interminabile in cui sconfiggerà stregoni alcolizzati dalle labbra blu, governanti schiavisti senza scrupoli, gli Illuminati, la P2, la banda Bassotti e la combriccola del Blasco. Dopodiché si arenerà nella baia degli schiavisti, tediando il lettore con dilemmi personali su quanto ce l'abbia grosso Daario Naharis.

Nel corso delle sue avventure acquisisce svariati titoli, al solo scopo di rompere le palle a chiunque sia incaricato di annunciarla a banchetti e ricevimenti. Il suo nome completo è: Daenerys Targaryen, "Nata dal Nubifragio", priva del suo omone, regina dei Sandali, dei Rhovynati, dei Primi Comodini, vagina dei Sette Regni, trafficante del Grande Mare d'Erba, Principessa di Stromboli, Napoli e delle due Sicilie, l'Ignifuga, la Madre, la Madre dei Draghi, la Madre de Dios e, in seguito ad un corso rapido di forgiatura, Distruttrice di catene, serrature e catenacci.

[modifica] Viserys Targaryen

Fratello maggiore di Danaerys e noto feticista delle corone. Dopo esser scampato allo sterminio totale della sua famiglia, diventa erede al trono di spatole. Dopo essersi preso cura di lei a suon di pizzichi e mozzichi, vende sua sorella a una tribù di zingari pretendendo che gli diano in cambio una corona con la quale attuare pratiche erotiche di dubbia matrice. In questa nuova famiglia, che Viserys schifa apertamente, ritroverà alla fine un calore che non si sarebbe mai aspettato di provare nella vita[citazione necessaria]. Muore in un amplesso sadomaso di gruppo, con la corona regalatagli dal cognato e sette/otto energumeni seminudi.

[modifica] Aerys Targaryen

Quote rosso1.png Lo preferisci più croccante? Quote rosso2.png

~ Re Aerys su Rickard Stark a suo figlio Brandon
Quote rosso1.png Ggghhh... Quote rosso2.png

~ Brandon Stark a Re Aerys

Aerys Targaryen II½ è, fino al suo sgozzamento, il re dei sette... dei sette cosi là... Vabé, è il re. Mai evidenziatosi per arguzia e perspicacia già in gioventù, si rincoglionisce definitivamente dopo essere stato vittima della ASS (Anonima Sequestri Sarda), diventando uno psicopatico piromane paranoico. Quando suo figlio Rhaeghar e Lyanna Stark spariscono, essendo completamente fuori di zucca, Aerys pensa bene di trucidare il padre e il fratello della ragazza, in visita a corte per il solito torneo di scopone scientifico. Muore sgozzato dal suo bodyguard, Jamie Lannister.

[modifica] Rhaegar Targaryen

Primogenito di re Aerys e suo erede. Amante della musica e dei libri, Rhaegar viene considerato ricchione per gran parte della sua fanciullezza. Fino a quando si caga il cazzo, e comincia a partecipare ai tornei di "cazzotto sulla spalla" di tutto il regno, molto in voga in quel periodo. È a uno di questi tornei che, dopo aver slogato la spalla del suo avversario nella finale intercontinentale, intraprende una relazione extra-coniugale con le sorella di Ned Stark, Lyanna. Da quel momento in poi non s'è capito più niente: morti, guerre, ginocchia sbucciate e incendi in pineta. Muore nella "battaglia del Forchettone", mentre tenta di nascondere il martello da guerra di Robert Baratheon all'interno della sua cassa toracica.

[modifica] Casa Bolton

Puzzle-papocchio.png
Questa sezione è incompleta o troppo corta. È probabile che il suo autore abbia pippato troppi gatti e sia svenuto prima di completarla. Se puoi, contribuisci adesso a migliorarla secondo le convenzioni di Nonciclopedia.

[modifica] Roose Bolton

[modifica] Ramsay Bolton

Exquisite-kfind.png Non ti basta? C'è anche Ramsay BoltonNon ti basta? Ci sono anche {{{2}}}


[modifica] Altri personaggi

[modifica] Conan il barbaro/ Khal Droga

Khal Drogo.jpg

Khal Droga si riposa dopo uno sterminio di massa.

Quote rosso1.png Il più grande guerriero da quando l'omo 'nventò er cavallo Quote rosso2.png

~ Dothraki qualunque su Khal Droga

Famigerato saccheggiatore e genocida della steppa Essossiana, Conan il Barbaro, inizia fin da bambino a dedicarsi alla morte e alla distruzione delle popolazioni limitrofe, non disdegnando lo stupro di massa. Diventa re degli zingari cavallari (o anche Dothraki) grazie a un duello a schiaffoni forti in faccia col suo precedessore precessodore con quello che era re prima di lui. In seguito allestisce la più colossale piantagione di marijuana mai esistita, dandole il nome di Mare d'Erba Dothraki e controllandone da subito la distribuzione in tutto il continente orientale. Fu così che gli appiopparono il nome Khal Droga.

In seguito sposerà Danaerys acquistandola on line, grazie ad un annuncio del di lei fratello, con la promessa di una corona. Promessa che Khal Droga non mancherà di mantenere[citazione necessaria]. Con lei genererà colui che la profezia ha identificato come lo Stallone che si monta il mondo... e i suoi abitanti (grazie a Dio morirà prima di nascere). Uno schiaffone a voltamano potentissimo, nel corso di un duello, lo rimane scemo al 99,9%. Muore poco dopo con la prima eutanasia della storia.

[modifica] Varys

Fratello sfigato di Mastro Lindo, la sua storia comincia quando un giorno decide di cercare un buon posto per sue vacanze post maturità su tripadvisor. I suoi primi approcci ad internet lo portano dentro la versione snuff della terra di mezzo dalla quale non riesce più ad uscire, imparando tuttavia interessanti lezioni sulla sopravvivenza. Crescendo infatti diviene un inquietante maniaco ossessionato dalla parola "Uccelletti" (leggenda narra che i suoi uccelli siano ovunque... perfino dietro di te!!!), si diverte a farsi i cazzi degli altri perché non ne ha di propri - utilizzati al tempo per pagarsi la vacanza, mozzati da un mago (probabilmente Forrest) per farci robe oscene - .

[modifica] Petyr Baelish

Meglio conosciuto come "ditocorto", cosa che potrebbe avere a che fare con il fatto che la sua amata Catelyn Tully Stark non se lo fili nemmeno se piange. Infatti, stanco della carica di membro onorario del friendzone club, per tutta la saga non fa che far scannare le principali famiglie di Westeros, convinto che se riuscirà a farli massacrare tra loro Catelyn potrebbe decidere di dargliela. Nei suoi calcoli non prevede però che ci lasci le penne pure la sua trotella preferita, quindi si accalappia l'ingenua figliola di lei, Sansa, in un commuovente rapporto padre pedofilo - figlia.

[modifica] Sandor Clegane

Dopo aver preso parte al millesimo "Nightmare", finalmente si decide a lasciare il ruolo di Freddy Krueger accettando un umile lavoro come Cerbero reale. Cucciolo bipolare tormentato dalle pulci e dalla paura del fuoco. Infatti, Sandor dentro é un gran tenerone, ma ogni tanto sgozza qualcuno per ricordare al lettore che può essere anche un vero duro.

[modifica] Jorah Mormont

Fondatore del club dei friendzonati di tutto il mondo, il povero Jorah è un saggio guerriero che non capisce come i suoi tentativi di farsi Daenerys non vadano in porto. Dopotutto hanno tante cose in comune: onore, coraggio, lealtà, 40 anni di differenza... Nonostante ciò, ogni volta che mugugna in tono seducente "khaleesi", viene ignorato con grande imbarazzo dei presenti. Dopo aver rischiato ogni pezzo di anima e corpo per mettere un trono sotto i paesi bassi della draghessa, lei lo esilia con il pretesto di aver scoperto i suoi iniziali tentativi di spionaggio per conto della corona di Westeros. Intanto lei può meglio consultare Daario Fiatella Naharis senza lo sguardo del vecchio cane bastonato addosso.

[modifica] Barrystan Selmy

Un simpaticissimo vecchietto mandato in pensione da Joffrey perché è un ultraottantenne, il caro Barry se la prende,decide di fargli un dispetto e si allea con Daenerys. Ah sì, lancia la sua spada ai piedi del trono di spade (Uhh ma quanto sei trasgry) e da quel momento usa un bastone da rabdomante per menare la gente.

[modifica] Daario Naharis

C'è da dire che è l'unico a riuscire nell'impresa di scoparsi Daenerys senza doverla stuprare.

[modifica] Hodor

Quote rosso1.png Hodor! Quote rosso2.png

~ Hodor.

Hodor hodor hodor. Hodor, hodor hodor, hodor. Hodor hodor hodor, hodor. Hodor, hodor, hodor hodor, hodor hodor hodor. Hodor hodor hodor. Hodor, hodor hodor, hodor. Hodor hodor hodor, hodor. Hodor, hodor, hodor hodor, hodor hodor hodor. Hodor hodor hodor. Hodor, hodor hodor, hodor. Hodor hodor hodor, hodor. Hodor, hodor, hodor hodor, hodor hodor hodor. Hodor hodor hodor. Hodor, hodor hodor, hodor. Hodor hodor hodor, hodor. Hodor, hodor, hodor hodor, hodor hodor hodor. Hodor hodor hodor. Hodor, hodor hodor, hodor. Hodor hodor hodor, hodor. Hodor, hodor, hodor hodor, hodor hodor hodor. Hodor!

[modifica] Osha

Questa bruta, scesa dal nord nord al nord per cercare fortuna, realizza il sogno di ogni donna d'oltrebarriera e viene impiegata a casa Stark come donna delle pulizie. Quando Grande Inverno viene presa da Theon Greyjoy per aprire una pescheria, Osha aiuta Bran e Rickon a scappare dalla puzza andando verso il nord nord. Scompare assieme al piagniucolone di Rickon e se Martin non se ne dimentica forse si saprà qualcosa di loro nel 2020.

[modifica] Beric Dondarrion

Che dire... È l'erede di una famiglia antichissima, combatte con una spada fiammeggiante, difende i più deboli e ruba ai ricchi per dare ai poveri: un misto fra Luke Skywalker e Robin Hood. Peccato che il suo esercito sia formato da Tre uomini e una gamba e che Beric sia talmente morto di fame da non potersi permettere neanche un vessillo, figuriamoci un trono.

Trascorre un breve periodo al villaggio turistico Harrenhal dove spende un occhio della testa, poi si ritrova a vivere nei boschi dove apre un tribunale per ripagarsi le spese. Per risparmiare sui costi di gestione, affronta personalmente i suoi condannati a morte, finendo sempre per perdere e morire.

Tanto resuscita ogni volta.

[modifica] Thoros de Myr

È un buzzurro depravato e ubriacone, ma di buon cuore che per caso si ritrova nelle fila di Beric Dondarrion. A sorpresa si rivelerà un sacerdote del dio rosso, capace di riportare in vita una e una sola persona. Inutile dire su chi cadrà la scelta.

[modifica] Gregor Clegane

Grosso gorilla capace solo di uccidere a destra e a manca. A sorpresa, nel terzo libro si scopre che è in grado di parlare, infatti è capace di dire ben dieci frasi diverse, fra cui "Sei morto" e "Ahhhhh".

Ha una mimica facciale molto elaborata che gli permette di assumere ben due espressioni diverse: l'espressione arrabbiata e... quella ancora più arrabbiata. È il bodyguard di Tywin Lannister, nonché direttore del villaggio turistico Harrenhal, dove si diletta a sbudellare e cavare occhi ai suoi ospiti.

Ah sì, è il fratello di Sandor Clegane, l'unico della sua famiglia che non è riuscito ancora a uccidere (ma almeno ci ha provato).

[modifica] Craster

Pio uomo di campagna che stupra le sue figlie e sacrifica agli zombie i suoi figli. Vive nel castello, una piacevole baracca di legno priva di ogni comfort in mezzo al ghiaccio che nella stagione estiva adibisce a bed and breakfast per i guardiani. Stanchi del servizio scadente e dei conti troppo salati, i guardiani gli faranno fare una brutta fine.

[modifica] Davos Seaworth

Quote rosso1.png Ti condanno a morte Quote rosso2.png

~ Chiunque appena vede Davos

Povero cipollaro di Approdo del Re, fa fortuna con le consegne a domicilio e Stannis, il suo miglior cliente e amico, lo eleva al rango di nobile, gli dona un castello e assume suo figlio come scrivano. Detiene il record mondiale di condanne a morte non eseguite, infatti, viene condannato prima dalle guardie reali e poi, almeno una volta a settimana, da Stannis che puntualmente lo perdona sempre all'ultimo momento. Stanco delle continue condanne, partecipa a una tranquilla missione diplomatica a casa Manderly dove, ironia della sorte, viene condannato a morte per l'ennesima volta.

Ah si, è l'unico ad aver ostacolato i piani di Melisandre e ad essere ancora vivo.

[modifica] Lady Melisandre

Donna bella, subdola e spietata: in poche parole una stronza. È una sacerdotessa del dio rosso che ammalia Stannis, ne diventa l'amante e lo fa convertire alla religione del dio rosso. Completamente rintronato da Melisandre, Stannis brucia a destra e a manca i suoi sudditi per procurarsi il favore del dio.

[modifica] Guardiani della Notte

[modifica] Comandante Mormont

Capo dei Guardiani della Notte, è un uomo burbero e severo, ma buono che cerca di addestrare una massa di zoticoni e buoni a nulla a respingere eserciti mille volte più numerosi di loro. Inutile dire che viene ucciso alla prima occasione dai suoi uomini, stanchi di tutti quei discorsi sulla castità e l'onore.

[modifica] Yoren

È un cafone di proporzioni epiche,simpatico e di buon cuore.In gioventù un certo Wiled gli uccide il fratello, ma lui ci passa sopra...o meglio passa sopra a Wiled con un tir da due tonnellate. Per evitare il patibolo, diventa Guardiano della Notte dove si specializza nel reclutare nuovi membri per l'ordine. I suoi raffinati metodi di persuasione, elaborati e perfezionati nel corso di quarant'anni di esperienza, sono:

  • Dare una mazzata in testa al primo che vede, ingabbiarlo e portarlo alla barriera;
  • Ripulire le prigioni dei Sette Regni con l'autorizzazione del lord di turno.

[modifica] Locke

Dopo un impiego precario come tagliatore di mani Lannister, Locke si arruola nei guardiani della notte e si finge amico di Jon Snow anche se il suo vero obiettivo è ucciderlo a tradimento sotto ordine di Lord Bolton. Fortunatamente scorda la testa a casa Craster, togliendosi di torno una volta per tutte.

[modifica] Janos Slynt

Attendente e lecchino personale di Alliser Thorne. Adorabile come una sveglia che suona per sbaglio alle quattro di mattina e simpatico come una piaga, si vanta in continuazione di essere stato capo delle guardie reali, anche se le ha comandate per meno di venti minuti e si lamenta in continuazione con frasi tipo «Ai miei tempi i giovani...». Coraggioso quanto un topo in mezzo a un branco di leoni, si defila ogni volta che c'è davvero bisogno di lui.Calvo come un uovo,è invidioso della capigliatura di Jon Snow e per questo complotta per ucciderlo, ma non riesce nell'intento perché perde letteralmente la testa appena scopre che i riccioli di Jon sono naturali.

[modifica] Ser Alliser Thorne

È il capo degli attendenti. Alto 2 metri e mezzo,è l'uomo più arrogante, prepotente e antipatico dei Sette Regni. Vuole uccidere Jon Snow (ma che novità) per diventare capo dei Guardiani della Notte. Non si è ancora capito perché lo chiamano ser e soprattutto perché sia ancora vivo, ma almeno lui quando bisogna combattere lo fa.

[modifica] Samwell Tarly

Quote rosso1.png Tuo padre voleva un maschietto, ma, ahimé, sei nata tu.... Quote rosso2.png

~ Cristina d'Avena su Samwell Tarly.

Samwell Akimichi Tarly è il figlio di un boss mafioso che, per problemi di ossatura pesante e una disfunzione ghiandolare[citazione necessaria], viene mandato a congelarsi i vari menti lungo la Barriera. È palesemente innamorato di Jon Snow, ma nasconde la propria omosessualità fingendo di spasimare per una tizia dalla storia triste triste triste. No, solo triste triste. Da codardo sembra diventare coraggioso,[6] [7]ma in realtà Doppia R. Martin sta solo tentando di convincere i bambini che c'è speranza per tutti, si tratta pur sempre di un romanzo fantasy.

[modifica] Grenn

Ranger grosso e forte, amico di Jon, è sempre leale verso tutti anche con chi non lo merita (vedi Alliser Thorne). Salverà la vita a Jon più e più volte e in cambio verrà dimenticato nel libro e ucciso nella serie.

[modifica] Pyp

Amico di Jon Snow, pesa 20 chili con tutta l'armatura, motivo per il quale è nominato attendente, nonostante lui desiderasse tantissimo rischiare la vita tutti i giorni oltre la barriera come ranger (ma anche no). Quando per carenza di uomini anche gli attendenti verranno inviati in battaglia si mostra inizialmente codardo, ma poi dimostrerà tutto il suo valore e la sua lealtà. Muore dopo una frecciatina di Ygritte sul fatto che non portava mai la sciarpa, ultima moda del momento alla Barriera.

[modifica] Maestro Aemon

Ultracentenario cieco e maestro dei Guardiani della Notte anche se non si sa di che cosa, visto che tutti i guardiani, eccetto Sam e Mormont, sono analfabeti. A sorpresa si rivela come un Targaryen, motivo per il quale (se Westeros fosse in Italia) lo avrebbero già nominato re. Nomina Sam suo attendente personale, salvandolo così dalle grinfie di Alliser Thorne, dopo l'apparizione di uno spirito guida che in realtà era Jon. Pacato e giusto, è un buon consigliere a patto che sappia con chi stia parlando.

[modifica] Rast

Guardiano della Notte che disprezza Sam con tutto il cuore, motivo per il quale viene nominato badante di Sam da Mormont, incarico che accetterà con estrema gioia al punto tale da infilzare il comandante come un prosciutto alla prima occasione. Muore per l'affetto eccessivo di Spettro, il meta-lupo dei Guardiani.

[modifica] Karl

Assassino condannato a diventare Guardiano della Notte per i suoi crimini. Cerca di aprire il cuore di Craster, chiedendogli uno sconto comitiva per i guardiani, ma al rifiuto di questo il cuore glielo apre per davvero. Muore per una distrazione di Jon che con la sua spada gli stava togliendo un pezzo di carne dai denti.

[modifica] Pagine correlate

[modifica] Note

  1. ^ Logico.
  2. ^ Tale zio/padre, tale figlio.
  3. ^ Diecimila volte più signore del suo ex, ma Sansa non se lo caga di striscio.
  4. ^ Roba da far impallidire Ted Bundy.
  5. ^ Questo spiega molte cose.
  6. ^ Anche perché è il primo essere umano ad uccidere in millenni un Estraneo, sorta di non-morto immortale e invincibile. Sì, proprio. E in grado di produrre decine di zombie. Fatto fuori da Sam! Sarà destinato nell'Aldilà ad essere scherzato per sempre insieme a Sauron (fatto fuori da un hobbit - Gollum!) e Voldemort (peggio ancora! Eliminato da voi-sapete-chi!) E anche Shelob (da un altro Sam).
  7. ^ Samwise Gamgee... un altro non vi sembra sospetta la somiglianza tra i due nomi? Qual era la relazione di Sam con il suo capo, Frodo? Se ci pensate, nulla in RR Martin è veramente casuale.
Strumenti personali
wikia