Pellerossa

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Indians.gif

Pellerossa®

Quote rosso1.png Il problema dei Bianchi è che non ascoltano! Quote rosso2.png

~ Grande Capo Tatanka Mani Assiniboine su Bianchi
Quote rosso1.png Mi rifiuto di ascoltare uno che si chiama Tatanka Mani Assiniboine Quote rosso2.png

~ Cocco Bill su Pellerossa
Quote rosso1.png Devono essere Cretesi Quote rosso2.png

~ Asterix e Obelix su Pellerossa
Quote rosso1.png Quando avrete abbattuto l’ultimo albero, quando avrete pescato l’ultimo pesce, quando avrete cacciato l'ultimo bisonte, vi rimarrà sempre il McDonald's Quote rosso2.png

~ Capo Alce Affamato dei Santee su civilizzazione americana
Quote rosso1.png Augh! Vengo in pace! Quote rosso2.png

~ Pier Paolo Pasolini su eiaculazione in tutta tranquillità

I Pellerossa, chiamati Nativi americani dai razzisti ma anche detti Indiani grazie alla genialità di Cristoforo Colombo, famoso allevatore di piccioni viaggiatori con il debito in geografia, erano un popolo delle praterie Nordamericane amanti delle lampade.
Attualmente rappresentano la versione americana degli zingari, ma più di moda.

[modifica] Storia

Cavallo Pazzo.gif

Cavallo Pazzo in un filmato d'epoca.

I Pellerossa ebbero l'esistenza più noiosa tra tutti i popoli del Globo Terracqueo, cacciando bisonti, unica fonte di cibo delle praterie americane (oltre al pollo fritto del Kentucky), organizzando tornei di canasta e prendendo il sole senza crema protettiva (di qui il termine "Pellerossa"). Infatti la principale causa di morte, oltre allo schiacciamento della cassa toracica dovuta all'accidentale passaggio di un bisonte, era il melanoma.

Si dice che ebbero la fortuna di incontrare gli Svervegesi, ma che questi decisero di tornarsene in Svervegia a causa del clima troppo piacevole del New England, che si chiama New England già prima che l'Inghilterra si chiamasse England.

Un giorno, verosimilmente verso il 1951, sbarcò dalla lontana Polacchia il temibile John Wayne, che in lingua Navajo significa "Colui-che-cammina-senza-muovere-il-ginocchio", il quale da solo sterminò il 900% degli Indiani d'America con la sola imposizione dello sguardo e fagocitò tutti i bisonti del Far West per far cadere in una tremenda carestia i restanti. I polli fritti del Kentucky si erano intanto ritirati verso Nord, finendo nelle fauci del mitico mostro Michael Moore.

I dodici Pellerossa sopravvissuti, i quali erano in bagno al momento dell'arrivo di John Wayne, decisero di fondare un casinò che prospera ancora oggi visto che ogni volta si dimenticano misteriosamente[citazione necessaria] di pagare le tasse federali sul gioco d'azzardo. Come si dice fanno gli Indiani.

[modifica] Società e usanze

Segnali di fumo digitali.jpg

Le tribù Pellerossa comunicavano fra di loro con i "segnali di fumo"

Essi si dividevano in Pellerossa buoni e Pellerossa cattivi e si distinguevano gli uni dagli altri perché i primi erano i primi a morire, spesso uccisi dai Pellerossa cattivi, i quali finivano sempre quasi per vincere, ma alla fine perdevano a causa dell'arrivo dei nostri.
Erano soliti darsi nomignoli simpatici come Toro Seduto, al secolo Giampiero Galeazzi, Cavallo Pazzo, Geronimo, Grande Mortadella, all'epoca Romano Prodi, Mandorlo in fiamme e Gallina Stonata, anche detta Britney Spears, che in antico Azteco significa proprio "Colei che castra con l'uso della voce".
Il loro passatempo preferito pare fosse attaccare pacifici coloni innocenti per poi farsi inseguire dall'esercito americano e perdere poco dignitosamente. In questi casi usavano travestirsi da tacchini per confondere i bianchi, ricoprendosi di piume. Ma si sa che i tacchini sono dei fini intenditori di cognac, mentre i Pellerossa andavano matti per l'acqua di fuoco, anche detta grappa, anche detta "Mastro Lindo Gel Sgrassatore".

I Pellerossa adoravano farsi rinchiudere in zone chiamate "Riserve" dove poi i concorrenti venivano progressivamente eliminati, una versione primitiva del nostro Grande Fratello. Essendo poveri in canna non avevano soldi per pagare l'affitto e quindi vivevano perennemente nelle pittoresche tende a punta. Tuttavia, per dimenticare i problemi, si consolvano con massicce dosi di marijuana, della quale erano grandi consumatori fin dalla più tenera età. Utilizzavano le esalazioni delle canne per comunicare anche a grandi distanze: i famosi segnali di fumo.

[modifica] Cucina

La Cucina dei Pellerossa è famosa per la sua varietà. Sono infatti universalmente riconosciuti dai Guru dell'arte culinaria (Giuliano Ferrara, Enrico LaTalpa e Chef Tony) come i cuochi più creativi della galassia. Il tipico pranzo indiano è così composto:

  • antipastino misto di salumi di bisonte,
  • brodino di bisonte,
  • spaghetti al ragù di bisonte,
  • bisonte ai ferri,
  • bisonte fritto per contorno,
  • bisonte "à la julienne",
  • bisonte farcito di bisonte (anche detto "Bisonte Matrioska"),
  • bisonte al miele,
  • bisonte in salsa rosa,
  • bisonte e ricci di mare,
  • bisonte e funghi,
  • crema di bisonte
  • e come ammazzacaffè un vitellino di bisonte in salsa di mostarda e caramello.

[modifica] Sport

I Pellerossa hanno inventato il nascondino. Purtroppo per loro perdevano sempre. Si vedeva la piuma da dietro il muro.

[modifica] Principali tribù indiane

Toro Seduto.jpg

Sta guardano proprio te. E non gli piaci affatto.

  • Navajo. Trasferitisi dalla Siberia all'Arizona per i loro reumatismi, essi sono famosi per aver nominato come loro capo il celebre capo nazista Tex Willer. I Navajo vivevano nelle hogan, case di cuoio a forma di scarpa. Oggi vivono tra Arizona e Nuovo Messico e si dedicano alla produzione di scarpe e tappeti.
  • Sioux. Detti anche Lakota, Dakota o Nakota; grazie all'uso di questi quattro nomi molto diversi tra loro riuscirono a tener testa a lungo all'esercito americano e a sconfiggerlo nella battaglia di Little Big Corn Flakes, con cui impedirono alla Kellogg's di appropriarsi dei terreni delle loro riserve. Dopo la battaglia, però, il governo americano decise di sterminare i Sioux, i Dakota, i Lakota e i Nakota e, dopo il massacro di Wounded Knee e la concessione di 1500 ettolitri di whiskey in cambio di tutti i bisonti delle praterie, la popolazione indigena si era ridotta del 99%. Il restante 1% é stato relegato nelle favelas della periferia di Rapid City.
  • Cheyenne. Prima dell'arrivo degli Europei i Cheyenne vivevano nelle praterie del Montana, ma d'estate si trasferivano in massa ad Ibiza e a Corfù. Poiché, quando il Montana entrò a far parte degli Stati Uniti, i Cheyenne iniziarono a infastidire i cowboy girando alle 2 di notte in Mini Cooper con la musica house a 140 decibel, il governo americano decise di relegarli in una riserva a Bari vecchia.
  • Arapaho. Tribù originaria delle montagne del Wyoming, i cui membri erano noti come violentatori di donne, nonché per i loro problemi di eiaculazione precoce. Quando però un membro della suddetta tribù mise le corna al Presidente degli Stati Uniti Abraham Lincoln, questi decise di abbandonare la Guerra di Secessione e si recò all'accampamento di Sand Creek, nel Colorado, per uccidere tutte le donne della tribù. Gli Arapaho, così, iniziarono a darsi all'onanismo sfrenato e accettarono di farsi rinchiudere in una riserva della Repubblica Ceca.
  • Irochesi. Originari del New England, erano noti per la loro paura delle grandi altezze; motivo per cui essi si trasferirono in massa a New York per partecipare alla costruzione dell'Empire State Building.
  • Cherokee. Alieni comunisti che, attorno al 1850, scesero sulla Terra atterrando nel territorio indiano dell'Oklahoma e diedero vita ad uno strano Stato in cui la proprietà della terra era in comune e la disoccupazione inesistente. Essi, però, si lasciarono facilmente corrompere dalle grazie del capitalismo e alla fine si ridussero a lavorare per la Chrysler per la progettazione della Jeep Cherokee.
  • Piedi Neri. Popolazione originaria delle montagne del Montana nota per la scarsa attenzione all'igiene e per la loro eterna rivalità con i Nasi Forati, inventori dei piercing.

[modifica] Danza tradizionale degli indiani d'America

Original video

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia