Patto Molotov-Ribbentrop

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Hitler dà un morso a una fetta di cocomero durante un comizio
Atolf Hitler und Partei approfano kvesto artikolo und rakkomantano camerati und compagni di leggere!

Kvesta pacina è ztata lodata dal Krante Dittatore und partiten in kvanto il testo zottoriportato riflette ezattamente il zuo penziero e penziero di popolo. Mohrte a nemici ti Krante Cermania!!!
☭ Hasta die victoria, Zempre!!! 卐

   Gnome-speakernotes?

Lenin
Quote rosso1 Noi non odiamo i sovietici, diciamo solo delle cose oggettive su di loro ovvero che sono dei bastardi slavi comunisti Quote rosso2

Logo di Wikipedia sballonzolante
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Patto Molotov-Ribbentrop

Il patto Molotov-Ribbentrop fu un patto di non aggressione, mantenuto nel tempo[citazione necessaria??] tra la Germania nazista e l'Unione Sovietica.

Il patto fu firmato a Mosca.

[modifica] La diplomazia tedesca si ingegna per riavvicinarsi all'U.R.S.S.

L'originale e integrale carteggio scambiato tra i due dittatori:

Carissimo, ho avuto modo di riflettere sul fatto che l'odio tra le nostre ideologie è il frutto di un grossolano equivoco, che è mio desiderio appianare. Se vi piace mangiare i bambini, non ritengo questo fatto di gravità tale da intralciare le buone relazioni tra i nostri due grandi paesi. Io stesso talvolta, ne mangio qualcuno! Che problema c'è? Con l'occasione ti domando se ti andrebbe di firmare un patto di amicizia tra i nostri paesi, perché avrei una mezza idea di invadere la Polonia. Ovviamente una fetta della torta la lascerei a te, caro amico! Siamo d'accordo? Adolf Hitler

P.S. Brutto stronzo, aspetta che conquisti la Polonia e liquidi la Francia: te la faccio vedere io la fetta di torta!

Pix
Pix
Pix
Pix
Pix


Gentile Cancelliere, ho ricevuto il telegramma e sono d'accordo! Le nostre due grandi Nazioni devono marciare fianco a fianco, in pace e letizia. Nemmeno io ho nulla da obbiettare se a voi tedeschi aggrada l'hobby di sterminare gli ebrei. Figurati, stanno sul cazzo anche a me! Passa pure a trovarmi quando ne hai voglia, sarò ben felice di discutere insieme le clausole del patto. Ovviamente, caro amico, non mi accontenterò di meno del 60% dei territori conquistati. Inoltre, dell'invasione te ne occuperai tu solo, tanto voi tedeschi siete abituati a passare per pezzi di merda per un popolo dalla sensibilità non troppo pronunciata. Io poi mi prenderò con calma la parte del bottino che mi spetta. Il tuo affezionatissimo Josef Stalin

P.S.Vuoi il mio appoggio, eh? Vecchio filibustiere: calati le braghe!

Pix
Pix
Pix
Pix
Pix


Carissimo, anche se le tue richieste mi paiono una rapina degna del peggior bandito lievemente eccessive, in nome della nostra amicizia le accetto senza riserve. Anzi, ti faccio omaggio anche dei progetti per la costruzione di una corazzata tascabile, così magari ci fai giocare i tuoi bambini al mare.Tuttavia, poiché impegni improrogabili mi trattengono a Berlino (devo far scoppiare una guerra mondiale, scusa se è poco) ed avrei una certa urgenza di iniziare la guerra per il primo di settembre invierei a Mosca con pieni poteri e senza indugi il mio Ministro degli esteri Von Ribbentrop. È un pochino ritardato, ma non è un cattivo ragazzo: indicagli con il dito dove firmare e non ci saranno problemi. Sempre Tuo Adolf Hitler

P.S.Salutami tanto anche tua moglie e quelle baldracche le tue care figliole.

Pix
Pix
Pix
Pix
Pix


Adolfo, che burlone!Scatenare addirittura una guerra mondiale! Per un momento ci ho quasi creduto. Che sagoma che sei! E dire che c'è gente che dice che i tedeschi non hanno il senso dell'umorismo, che sono tetragoni ottusi e brutali. Tornando a noi: nemmeno io potrò partecipare all'atto della sottoscrizione del trattato. Ci penserà il mio fido Ministro Molotov. Nemmeno lui è troppo sveglio (tutti i quadri in gamba li ho già mandati a morire di stenti in Siberia in vacanza premio in un posto al fresco): si faranno buona compagnia. Speriamo solo che qualcuno gli indichi dove devono apporre le firme. Ti saluto con affetto. Tuo Josef

P.S.Dai per me una carezza al tuo amabile cane lupo.

Pix
Pix
Pix
Pix
Pix


[modifica] Il tentativo inglese di impedire l'accordo

Gli inglesi compresero subito le gravi ripercussioni che la stipulazione di un accordo tra Germania e Russia avrebbe comportato. Fecero quindi l'impossibile per evitarlo, inviando a Mosca a trattare con Stalin un oscuro ex bidello di scuola elementare londinese, con l'ordine di non dire niente, non proporre niente di concreto e prendere tempo. Ecco l'originale trascrizione integrale di come si svolse l'incontro:

Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Sua Maestà sarebbe dunque lieta se vi voleste unire alla coalizione anglo francese per difendere gli interessi della Polonia, minacciata dalla tirannide nazifascista. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Va bene, ma prima mi piacerebbe capire i termini dell'accordo. Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Ma certo: combattere insieme contro i tedeschi per difendere la Polonia. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Questo lo avevo capito. Ma come? La Polonia ci nega l'accesso nel suo territorio. Come possiamo allora combattere contro i tedeschi? Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Sua Maestà ritiene si tratti di difficoltà facilmente appianabili. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Facilmente appianabili? Se lo dice Lei.... ma l'Inghilterra in che modo aiuterà la Polonia nel frattempo? Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Sua maestà invierà in Francia un contingente simbolico. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Simbolico? Sì, ma quanti uomini? Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Sua Maestà ritiene si tratti di difficoltà facilmente appianabili. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Ma è scemo o ci fa? Quanti uomini per Dio? Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Un paio di buone mezze dozzine di unità, per incominciare. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Per incominciare?Ma sono dodici uomini: mi prende per il culo?. Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Si, beh....seguito da un secondo contingente di equivalente numero. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Equivalente numero? Ma lo sa che io per far fronte ad Hitler dovrei schierarne circa un milione? Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Non sono autorizzato a dire le cifre precise. Ma posso anticipare che abbiamo un'arma segreta in serbo. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Non è autorizzato,eh? Mi complimento per l'abilità diplomatica del Suo governo. Sentiamo l'arma segreta, a questo punto sono curioso! Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Sua Maestà intende convincere il Santo Padre di Roma a pronunciarsi per una condanna senza appello nei confronti del vile attacco nazionalsocialista. Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Se non la smette mi vien voglia di ficcargli una palla di calzini in bocca. C'è altro? Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Sua Maestà si felicita per la sua decisione di unirsi alla causa della lotta al nazifascismo. Quote rosso2

Stalin : Quote rosso1 Bene, mi pare che abbiamo terminato. Si consideri congedato Quote rosso2
Vice sottosegretario Sir No One : Quote rosso1 Che ore sono? Sono andato bene? Quote rosso2
Stalin : Quote rosso1 Le faremo sapere. Fuori dai coglioni, adesso. Quote rosso2

[modifica] I protagonisti e la sottoscrizione

Ribbentrop

Il ministro degli esteri nazista Ribbentrop.


Molotov

Il ministro degli esteri sovietico Molotov.


Molotov-Stalin

:- Molotov: “Net! Mi scusi compagno Stalin ma c'è un intruso nella stanza.”
- Stalin: “Dah! Dah! Dev'essere quello mandato da Hitler, stai zitto e non farmi fare brutta figura.”


Stalin e Ribbentrop

:- Stalin: “Buongiorno lei dev'essere il signor Ribbentrop, dah?”
- Ribbentrop: “Mi scusi ma il Fuhrer mi ha detto di non parlare con gli sconosciuti.”


Molotov,Ribbentrop e Stalin

:- Stalin: “Dah! Vogliamo andare a firmare l'accordo?”


Patto Molotov-Ribbentrop

:- Stalin: “Comunque sono molto dispiaciuto che Hitler non sia potuto venire.”
- Ribbentrop: “Ja, ja purtroppo il Fuhrer doveva fare cose di vitale importanza.”

Hitler in discoteca


Ribbentrop parla a Stalin

:- Ribbentrop: “Comunque è vero che mangiate i bambini?”


Patto Molotov-Ribbentrop

:- Stalin: “Guarda compa... ehm, amico, il patto di non aggressione è appena stato firmato.”


Ribbentrop bacia la mano a Stalin

:- Ribbentrop: “Ja, ja, bene io ministro degli esteri Ribbentrop a nome del Fuhrer e di tutto il popolo tedesco dico: questo patto inviolabile e categorico, sarà rispettato per sempre![l'ha detto mio cugino]. Ora io vado HEIL HI.. No, volevo dire... Arrivederci.”


Stalin e Ribbentrop stretta di mano

:- Ribbentrop: “Nein, nein! Merda, mi ero appena lavato le mani col sapone.”


Stalin e Hitler saltellano

:- Stalin e Hitler: “♫♪ La, ja, dah, siamo grandi amici! ♫♪”


[modifica] La reazione italiana

La trascrizione integrale della telefonata intercorsa a riguardo tra il dittatore italiano e quello tedesco:

Mussolini : Quote rosso1 Pronto! Sono il Duce d'Italia. Scusi, Adolfo è in casa? Me lo passa? Quote rosso2
Hitler (camuffando la voce) : Quote rosso1 Plego, scusale. Cancelliele andato compla sigalette. No in casa. Io cameliele cinese. Quote rosso2
Mussolini : Quote rosso1 Adolfo, ma sei tu? Ma come cazzo stai parlando? Quote rosso2
Hiler (tossisce) : Quote rosso1 Ciao Benny. No, scusa, stavo....ehm....stavo facendo delle prove....per....la recita di classe. Sono occupatissimo. Ti richiamo io magari più tardi. Quote rosso2
Mussolini : Quote rosso1 Son due giorni che ti cerco! Ma cosa minchia hai fatto? Si può sapere? Quote rosso2
Hitler : Quote rosso1 Ho fatto deportare mille ebrei, e allora? Non è mica un crimine! Quote rosso2
Mussolini : Quote rosso1 Mi riferisco al patto! Non farmi incazzare. Ma come hai potuto?Senza dirmi niente, come al solito!Sono stufo di farti da burattino, di essere lo zimbello d'Europa. Cosa racconto al mio popolo? Da anni gli dico che i rossi sono i nostri nemici e tu ti allei con loro? Ma ti sei rincretinito? Quote rosso2
Hitler : Quote rosso1 Non ti preoccupare, fa tutto parte di un mio piano.Racconta al popolo la solita favoletta. Quote rosso2
Mussolini : Quote rosso1 Ma come faccio? Ogni giorno cambio le carte in tavola. Ma si può sapere che ti sei messo in testa? Quote rosso2
Hitler : Quote rosso1 Ma niente, uffa! Ho solo deciso di scatenare una guerra mondiale e diventare il padrone del mondo. Non si può? Quote rosso2
Mussolini : Quote rosso1 Conquistare il mondo? Ma non ti pare di esagerare? Non sarà che il potere ti ha dato alla testa? Quote rosso2
Hiler : Quote rosso1 Non credo, sono sempre stato una persona modesta. Tu seguimi e vedrai che finirai bene. Quote rosso2
Mussolini : Quote rosso1 Va ben. Ma avvertimi almeno la prossima volta. Intesi? Dai ti lascio. Ciao. Quote rosso2
Hitler : Quote rosso1 Contaci. Ti terrò informato. Ciao. Quote rosso2


[modifica] Collegamenti interni

Strumenti personali
FANDOM