Patata bollente

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Wikipedia nera.png
GIOITE!
Dopo aver letto questo articolo anche noi potremo dire:
"Nonciclopedia ha questo articolo e Wikipedia no, pappappero!"
Alla facciaccia tua, Wikipedia!
Gnocche in pentola.jpg

Nel calderone ci sono patate bollenti, ne siamo quasi certi. Forse anche del sedano.

La patata bollente, che chiameremo anche PB quando più ci farà comodo[1], è la ragione per cui molte persone trovano la forza di alzarsi al mattino, per vari motivi. Genera stati d'animo discordanti, a volte positivi, in altre occasioni negativi. Ad una nutrita schiera di estimatori, decisi ad affermare l'utilità sociale della cosa, si contrappongono i fautori del "no grazie" con la stessa veemenza. Paradossalmente il contrasto si esprime anche in ambito personale, ad esempio:

  • quelli che la vogliono tutta per loro a volte sono ansiosi di darla agli altri;
  • esiste qualcuno a cui l'hanno data, ma non la voleva, che allo stesso tempo non vuole darla a nessuno;
  • c'è chi la dà via solo se ben pagata, ma a volte cerca di disfarsene gratis senza riuscirci;
  • alcuni la vorrebbero sempre sottomano, ma in qualche occasione non vedono l'ora di levarsela dalle mani;
  • c'è chi la passa volentieri e, subito dopo, se la farebbe ripassare altrettanto volentieri.

La questione è controversa, ma anche controvertibile, e scappottabile (se c'è il sole).
Abbiamo quindi due categorie di patate bollenti:

quella negativa

Tassista : Quote rosso1.png Ehi, ma chi paga qui? Quote rosso2.png
Fantozzi : Quote rosso1.png Ragionier Filini, per i taxi... facci lei! Quote rosso2.png
Quote rosso1.png SOCK... no, aiut... THUMP... basta vi p... CRASH! Quote rosso2.png

~ triste epilogo della scena precedente.


e quella positiva

Lui : Quote rosso1.png Non riesco a smettere di guardare i tuoi meravigliosi occhi. Quote rosso2.png
Lei : Quote rosso1.png Facciamo così: io chiudo gli occhi, tu apri la patta e tiri fuori il cazzo! Quote rosso2.png
Quote rosso1.png Ziiip... stumpf, stumpf... siii, dai ancora... stumpf, stumpf... Quote rosso2.png

~ ottimo epilogo della scena precedente.

[modifica] Le categorie

Il passaggio di una patata bollente prevede almeno due entità, che chiameremo per comodità: "dante" e "pigliante". Avremmo potuto anche chiamarle Arturo e Filippo, ma l'articolo deve essere comprensibile da tutti, anche da chi pensa che le puntate di Grey's Anatomy siano estrapolate da un romanzo d'appendice.
Le due figure, a seconda della connotazione negativa o positiva, dovranno avere caratteristiche diverse.

[modifica] Le PB negative

L'oggetto trasferito non deve necessariamente essere una patata, anzi, di norma essa costituisce l'eccezione. Possono partecipare persone di ambo i sessi, ciascuna interpretando uno dei due ruoli previsti.

  • Dante: deve avere una certa dimestichezza con la paraculata, una buona predisposizione allo scaricabarile, ed usare argomenti di persuasione validi per l'altro (autorità, ascendente, favore, ricatto, spranga di ferro, etc.)
  • Pigliante: facilità ad essere abbindolato, basso QI[2], abitudine all'appecoronamento repentino, tendenza ad usare le palle solo in ambito sportivo, scheletri nell'armadio.
Patata pene.jpg

Una delle patate bollenti usate per fare le patatine Amica Chips.

Alcuni esempi di PB negative:

[modifica] Le PB positive

N.B. Il ruolo di cedente è previsto solo per le persone di sesso femminile, perché la libera detenzione di patata è un diritto acquisito alla nascita. Dalla legge vengono tollerati i casi di appropriazione indebita di patata, che comunque sono malvisti dalla maggior parte delle religioni. Il ricevente può essere di ambo i sessi, averceli tutti e due, nessuno, ... no, forse ness... vabbè, poi ci si organizza.

Patata orsetto.jpg

Babbi l'orsetto travestito da patata bollente.

Alcuni esempi di PB positive:

[modifica] Principio di bivalenza

In rarissimi casi, la patata bollente è sia positiva che negativa. È una situazione che ricade nel cosiddetto "Principio di bivalenza", secondo cui:

Wikiquote.png
«Per ogni proposizione P, o P è vera oppure P è falsa. Ossia, che il grado di verità di una proposizione, e forse di qualcos'altro, ammette valori nell'insieme discreto (VERO/FALSO).»

Nonostante la parentesi matematica abbia mirabilmente illustrato il concetto[citazione necessaria], e tenendo conto che l'insieme era discreto e non ha dunque dato troppo fastidio, torniamo volentieri a parlare di figa. La concomitanza dei due aspetti, positivo e negativo, si concretizza in presenza di eventi spesso imprevisti, questo ci espone inevitabilmente al rischio.

Silvio Berlusconi con Noemi ed Elio Letizia.jpg

La patata bollente può costare cara...

  • Rischio basso
    • sei a cena con la tua ragazza e state festeggiando il terzo anniversario;
    • lei inizia a parlare dei bei valori di una volta come la famiglia, i figli, il lavoro e altre parole di cui ignori totalmente il significato;
    • mentre è in bagno usi l'altra scheda, quella che tieni per le "amiche", e gli mandi un sms con scritto "sei la regina dei pompini";
    • quando torna gli fai una scenata che fa girare tutto il locale e, indicando il suo cellulare, gli dai della puttana;
    • esci furibondo e, appena sei fuori, chiami quella a cui avevi detto "no, mercoledì non posso".
Ruby e Berlusconi - Festa del Papi.jpg

...la seconda volta è andata anche peggio.

  • Rischio medio
    • lei è una ninfomane leggendaria riconosciuta in 37 paesi, in alcuni ha anche delle piazze intitolate a suo nome;
    • per caso la incontri in un hotel, gli chiedi l'ora e lei ti risponde; "è ora che mi sbatti come la maionese";
    • mentre stai per bussare alla sua stanza senti che parla con qualcuno al telefono: "dovrebbe arrivare a momenti, fai venire anche quei tuoi due amici negri, magari è aperto a nuove esperienze";
    • dai 20 dollari al ragazzo dell'ascensore per bussare al tuo posto;
    • ti allontani fischiettando.
  • Rischio alto
    • sei ricco sfondato ma hai più di 80 anni, oramai ti si rizza solo per intercessione della Madonna del pompista;
    • una giovane megatopa è disposta ad essere gentile con te, in cambio vuole solo qualche piccolo regalo, tipo entrare in un partito politico e magari diventare parlamentare, se c'è riuscito Ignazio La Russa vuol dire che gli italiani sono di bocca buona;
    • viene fuori che era minorenne, te la cavi facendo taroccare qualche foto e regalando alla famiglia qualcosa per il disturbo;
    • tua moglie chiede il divorzio, portandoti via uno sproposito in mantenimento;
    • un'altra giovane megatopa è disposta a dartela in cambio di qualche regalo, 4-5 fogli da 500 euro che per te sono pochi spicci;
    • viene fuori che anche questa era minorenne, che è una prostituta abituale e rischi di finire "ar gabbio";
    • inizi a pagare per il suo silenzio, ma scopri che lei ha condiviso roba compromettente su Facebook, i suoi amici sono metà della popolazione della tua città;
    • per liquidare tutti sei costretto ad assoldare un ragioniere della mafia, aduso a maneggiare soldi e all'intimidazione (se serve);
    • paghi anche un tizio per far finta di essere il fidanzato del troione, poi acquisti un ristorante, un pastificio e un paio di palazzi in una località esotica, intesti tutto ad entrambi e li inviti a levarsi dalle palle (dopo avergli versato 4-5 milioni di euro per le spese iniziali).

[modifica] La PB nella cultura popolare

La patata bollente ha da sempre smosso la fantasia pruriginosa dell'italiano medio. Il cinema ha giustamente reso omaggio a tale interesse, con una pellicola del 1979.

[modifica] Trama

La patata bollente locandina film.jpg

Un film unto.

  • Bernardo Mambelli, detto il Gandi, è un operaio comunista che pratica boxe nel tempo libero.
  • Una sera, alcuni fascisti stanno picchiando un ragazzo di nome Claudio. Fanculando i principi della non violenza, e disponendo di due palanche al posto delle mani, disperde a scapaccioni l'odiata accozzaglia.
  • Porta a casa il ragazzo, che gli confida di essere gay e di voler andare a Casablanca per farsi impiantare una patata.
  • Bernardo è leggermente omofobo, poi pensa che il nemico del proprio nemico è in effetti un amico, quindi lo tiene in casa.
  • Claudio perde il lavoro, un naziskin gli manda a fuoco accidentalmente[da verificare] la libreria, e nemmeno fumava, tant'è che l'accendino glielo aveva prestato lui.
  • Per ripagare l'ospitalità di Bernardo, e con tanto tempo a disposizione, Claudio ristruttura l'appartamento in sua assenza.
  • Bernardo torna a casa e pensa di aver sbagliato interno, la cosa più sobria che trova è un boa di piume di struzzo (rosa) con cui tirare lo sciacquone.
  • Per qualche ragione (che non viene spiegata nel film) Bernardo non strappa la cassa toracica a Claudio per farci un portaombrelli.
  • I compagni di partito di Bernardo, su spiata della portinaia (cintura nera di pettegolezzo), iniziano a pensare che "il Gandi" voglia trasferirsi a Ricchione, nota località dell'Emilia Romagna in cui quasi tutti camminano spalle al muro.
  • Gli mandano a casa Edwige Fenech, che somiglia moltissimo alla sua fidanzata Maria, per convincerlo a preservare la sua integrità ana morale.
  • La tipa sfodera le sue armi migliori: la simpatia, la sensualità e un paio di bocce che pagano l'IMU in due comuni diversi.
  • Sembra tutto tornato alla normalità quando, durante la Festa dell'Unità, Claudio e Bernardo ballano un sensuale tango davanti a tutti per sconfiggere il pregiudizio, l'ipocrisia e perché, come diceva il filosofo e cantante bolognese Luca Carboni: "imparare a ballare il tango, che nella vita serve sempre".
  • Bernardo viene contestato per lo scandalo, Claudio capisce che deve aiutare l'amico e quindi, per farlo arrabbiare, gli insulta Lenin e Stalin.
  • La cosa equivale a dare della mignotta alla madre di Scarface mentre, completamente fatto di cocaina, imbraccia un mitra.
  • Rimediata una quantità di schiaffi impressionante, pari a quella distribuita in circa dieci anni dalle suore di un orfanotrofio, Claudio si trasferisce nei Paesi Bassi.
  • Claudio scrive una lettera all'amico in cui spiega il suo gesto, Bernardo si sposa con Maria e decidono per il viaggio di nozze ad Amsterdam.
  • Claudio li accoglie nel ristorante che gestisce assieme al partner, un'olandesina con un paio di baffi alla D'Artagnan.
  • Il finale non spiega se Claudio abbia poi ottenuto la sua patata, però sembra molto felice.

[modifica] Altri film

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ per ovvie ragioni di pigrizia
  2. ^ va benissimo se si attesta attorno al livello carciofo
  3. ^ eccezione
  4. ^ per fare prima
  5. ^ altra eccezione
  6. ^ in senso biblico
  7. ^ magari anche un paio di settimane prima

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia