Parentesi tonde

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Gorillaz.png
ATTENZIONE!!! DISTACCAMENTO DEI BULBI OCULARI!!!
Gli incauti spettatori che decidono di vedere il seguente film sappiano che esso è stato VIETATO dalla Convenzione di Ginevra per la sua inguardabilità!

Parentesi tonde è il più bel film italiano di sempre, subito dopo Troppo belli e Alex l'ariete.

Il formidabile cast comprende: Raffaella Lecciso, Giucas Casella, Patrizia de Blanc, Antonio Zequila, Eva Henger, Marco Columbro, Karim Capuano, Pippo Pelo e Flavia Vento nella parte di sé stessa, poiché era troppo difficile per lei voltarsi quando la chiamavano con un altro nome. La regia è di un tizio di cui non ricordo il nome.

Il film è stato un grande successo di sale vuote ed ha raccolto ben Zeromila euro di incassi.

[modifica] Trama

Vanessa (Raffaella Lecciso), un'avvocatessa di successo, lascia il fidanzato Luca sull'altare. Lui è intelligente, simpatico, hanno molte cose in comune, ma porta i mocassini e la canottiera ed è quindi troppo inadeguato per quanto riguarda moda e tendenze. È il taglio di capelli che tradisce la sua bassa condizione economico-culturale a Manuela (Francesca D'Auria), l'amica a cui Vanessa si confida. Di seguito il commovente brano in cui Vanessa espone a Manuela le perplessità verso Luca.

Il film prosegue tra sfilate, serate in discoteca, esercizi di fitness, parate di culi e lingue che si intrecciano in un lussurioso ma benpensante villaggio turistico. Ben presto però si capisce che il villaggio è solo una copertura per un losco giro di prostituzione gestito da Patrizia De Blanck e Pippo Pelo. In un inimmaginabile finale alla Matrix, alla Il sesto senso o alla Memento - perché è meglio dimenticarselo - si presenta allo spettatore un profondo ribaltamento di prospettiva e si scopre così che tutta la vicenda era un sogno indotto dal prete Giucas Casella, il vero gestore del giro di prostituzione, che ha cercato di deviare le indagini dell'avvocatessa tramite induzione psico-magnetica.

Di seguito, la scena in cui Vanessa scopre di aver solo sognato e viene celebrato il suo infelice matrimonio.

[modifica] I punti forti del film

Il gotha degli attori fa già apparire il film come una leggenda, ma il salto di qualità verso il baratro della fama è dovuto alla formidabile recitazione itagliana. Altra nota lodevole è la sceneggiatura, con dialoghi profondi e mai banali, come attesta il seguente passaggio.

Original video

Infine segnaliamo la prestigiosa colonna sonora da film porno, di cui è possibile ascoltare un brano, "Palpata in blu", nel seguente passaggio, in cui Manuela rivela allo spasimante di essere in fondo innamorata di lui, confessandogli: "ogni volta che ti vedo, mi viene voglia di condividere con te interessi vari".

Original video

[modifica] Premi

  • Canna d'oro per il film che si presenta come un'allucinazione cinematografica.
  • Un ottavo di un centesimo per il valore effettivo della pellicola.
  • Una cialda di caffè al regista come consolazione.
  • Un fazzoletto a Patrizia De Blanck per asciugarsi le lacrime.
  • Un Oscar al signor Chiunque per aver recitato meglio degli attori.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Il film non si trova più da nessuna parte perché se fosse di nuovo trasmesso metterebbe in serio imbarazzo tutti i più grandi cineasti dei nostri tempi, per la loro incapacità di emulare una tale opera.
  • Alberto Tomba è rimasto contento di questo film, poiché molti hanno rimpianto la sua spettacolare performance recitativa nel film Alex l'ariete.
  • Il film ha due seguiti: parentesi quadre e parentesi graffe, ma le uniche copie esistenti appartengono al regista, produttore e protagonista dei due film ovvero Alberto Tomba .
  • il film è il preferito di molti matematici italiani.

[modifica] Link esterni

[modifica] Progetti correlati


Strumenti personali
wikia