Pantera (animale)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Wwf.jpg
Attenzione
Il WWF ha dichiarato questo articolo politicamente scorretto nei confronti della natura.
Se non vuoi diventare tu stesso una specie a rischio corri ad adottare un Panda!
Pantera nera.jpg

Ecco, questa NON è una pantera...

Quote rosso1.png Anch'io avevo una pantera, si chiamava Naomi Quote rosso2.png

~ Flavio Briatore su pantera
Quote rosso1.png L'Africa e Le Americhe sono piene di panterone Quote rosso2.png

~ Zoologo su diffusione geografica delle pantere
Quote rosso1.png È ora di far entrare la gatta nera Quote rosso2.png

~ Pino Insegno al Mercante in Fiera

La pantera è una belva feroce, famosa grazie al color nero del suo mantello che nei cartoni animati diventa rosa, anche se avvolte viene associata col nome di "panterona" il significato è diverso, leggiamo qui sotto le differenze tra una pantera e una panterona.

[modifica] Caratteristiche

Ainett Stephens.jpg

...Questa È una pantera!

La pantera è un leopardo col mantello nero, eccetera, eccetera... La panterona è quasi come la pantera, è una belva feroce di un colorito scuro e con tanto di sguardo accattivante e sexy allo stesso tempo, pronta ad essere ammaestrata, a volte la panterona non avendo di natura cellulite o peli sulle gambe mostre questa sua caratteristica alle altre specie della razza Homo sapiens sapiens indossando gonne sempre più corte, indossano in modo particolare tacchi a spillo e si riempono di gioielli e roba inutile addosso. Difficilmente le panterone la danno a te, ma a gente meno sfigata di te. Le loro gambe lunghe e formose e le loro forme curvilinee non te le puoi permettere.

[modifica] Diffusione nel Mondo

Le pantere le puoi trovare anche allo zoo, le panterone invece nascono dall'Africa, per poi diffondersi in Sud America, dove vengono conosciute come mulatte latine ed in Nord America conosciute come afroamericane, le più gnocche le si trovano in Venezuela, se siete più tipi da culo che dal resto del corpo, vi è consigliata la panterona brasiliana, le più feroci si trovano in Giamaica, ma se siete tipi che se lo possono permettere per voi c'è la panterona 2000, ultimo modello, diffuse tra i mari caraibici del Cuba, altrimenti accontentatevi della panterona vecchio modello. Col passare del tempo, e dello zoo, le pantere e le panterone mettono piede anche in Europa, conquistando prima l'Inghilterra, la Francia e la Germania per poi devastare anche altre nazioni europee quali Spagna, Portogallo, Olanda e anche qui da noi. In Italia si possono trovare più comunemente in grandi città, quelle che stanno a Roma scordatele, avvolte vengono da una qualunque famiglia borghese dell'Africa, quelle che trovi a Milano, non sono per niente panterone, al 90% sono trans ma guarda il lato positivo, con un poco di grana puoi passare con loro una buona nottattina, quelle più lontanamente dal simbolo panteronico le trovi a Napoli, dove di norma, o forse no, vendono alimenti per la mente e per lo spirito, altre parti invece sono in qualche villa toscana o in qualche bella città del Veneto altrimenti in Sicilia arrivate fresche fresche dall'Africa.

[modifica] Storia

La storia della moda panteronica ebbe inzio nell'antico Egitto, prima fra tutte Cleopatra, ma fonti dicono di non dire nulla per non pensar si che la prima panterona della storia fosse un'idea sbagliata. La moda delle panterone ebbe perciò inizio negli Stati Uniti negli anni 60, allora erano trasgressive a modo loro, gli uomini americani si accontentavano di vedere Diana Ross depilarsi le ascelle con un paio di forbici da giardinaggio o di masturbarsi sentendo un concerto di Tina Turner alla radio o vedendola esibirdi con tanto di gonna di tre centimetri scarsi, così anche negli anni 70 dove le panterone davano sfogo del loro look in discoteca ballando come fossero gatte in calore le canzoni di Donna Summer. In quegli anni la moda si sviluppa anche in Europa maggiormente in Inghilterra dove non avevano nulla a che fare con scarichi portuali di tè, e successivamente anche in Francia, infatti negli anni 80, i giornaletti porno lasciati usati e stra-usati nei bagni maschili videro in copertina Naomi Campbell alle sue prime esperienze di modella. In Italia questa moda ebbe inizio negli anni 90, durante lo spot pubblicitario delle "Morositas" dove due terzi dello spot si incentrava su un culo, simbolo della panteraggine. Dal 2000 in poi l'Italia adotta un look panteronico più sofisticato, dando lavori in televisione alle donne di questo genere. Oggi la moda panteronica è molto in voga in tutto il mondo anche perché il 90% degli uomini preferisce una di loro per ovvi motivi.

[modifica] Divinità Panteroniche

Le divinità panteroniche le si può vedere solo in televisione, lontano da deficienti maniaci come te, queste divinità le si trovano in:

... e più di tutti ...

[modifica] Pantera o Panterona?

Strumenti personali
wikia