Onicofagia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1 Crunch! Quote rosso2

~ Onicofago sull'onicofagia
Quote rosso1 Ouch! Ahi! Aaargh! Quote rosso2

~ Edward Mani di Forbice su onicofagia


L'onicofagia è l'arte di creare sculture tramite il solo utilizzo della vostra cheratina.

[modifica] Descrizione del fenomeno

L'onicofago accanito si presenta generalmente come una persona qualunque: veste magliette con il colletto, porta i jeans, si lava una volta ogni tanto e odia le zanzare d'estate. Il suo vero problema è che non sa parlare.

O meglio, non può parlare.

L'onicofago infatti mastica continuamente e initerrottamente nell'arco della giornata svariati kilogrammi di unghie, che provengono dalle sue proprie mani. Il tipico onicofago ha sempre almeno otto dita fra i denti, e nei momenti di silenzio potrete udire il fragoroso scricchiolare prodotto dagli stessi, simile al rumore di un picchio che trapana un albero. Spesso è possibile osservare la scia di unghie mozzate lungo la strada percorsa dall'onicofago.

[modifica] Effetti del fenomeno

Denti spezzati

La dentatura di un onicofago con unghie di durezza 7 nella scala di Mohs.

Le mani dell'onicofago si presentano come il più sanguinoso dei campi di battaglia. I dolci pendii che erano i contorni delle sue unghie sono ormai ridotti a brulli picchi e ad aspre creste montuose, piene di detriti e di bava. È frequente che la punta delle dita dell'onicofago sia raggrinzita come quella di chi sta troppo immerso nell'acqua ma, a differenza di questa, essa risulta olezzare dello stesso aroma dell'alito dell'onicofago, spesso ghiotto di cibi speziati.

Effetti ultimi del mangiarsi le unghie sono:

  • Fuga di massa delle unghie;
  • Rottura dei denti;
  • Rottura di maroni dei denti;
  • Cefalea;
  • Dolori mestruali;
  • Morte improvvisa.

Se l'onicofago finisce le unghie delle mani, attaccherà quelle dei piedi. Finite anche quelle, mangerà le vostre.

[modifica] Varianti del fenomeno

  • Mangiarsi le pellicine attorno alle unghie;
  • Mangiare solo le unghie altrui;
  • Mangiare le unghie dei gatti (rischio di gravi problemi al volto);
  • Mangiare i denti con le unghie.

[modifica] Unghie e arte culinaria

Esiste una particolare categoria di mangiatori di unghie, che si cibano del prelibato manicaretto solo dopo un'opportuna preparazione. Dai primi disastrosi tentativi di cottura si è passati a tecniche via via più raffinate, che non raramente comportano l'uso del laser, che, a detta di grandi chef, rende l'unghia più croccante e le dà un caratteristico retrogusto frizzantino. La fantasia dei cuochi ha portato a concepire piatti gustosi e raffinati:

  • Spaghetti con le unghie
  • Unghie in salsa rosa con formaggio francese
  • Spezzatino con purè di unghie e datteri
  • Gatto flitto all'unghia incarnita
  • Unghie alla carbonare

e tanti altri.

[modifica] Spiegazione psicologica

Secondo un noto medico sessuomane, l'onicofagia è sintomo di un disagio psichico detto fissazione orale. Questo significa che gli onicofagi sono dei pervertiti che sperano di ricevere del sesso orale e spazzolini Oral-B da chiunque si trovi accanto a loro ma, insoddisfatti, ripiegano per sodomizzare le loro unghie. Secondo questa teoria l'onicofago è anche alcolista[1], tabagista[2], comunista e testimone di geova.

[modifica] Cure

Bocca cucita

un ottimo metodo contro l'onicofagia.

Ecco un elenco di brevi e semplici cure contro il male assoluto dell'onicofagia.

  • Spalmarsi le unghie con sostanze repellenti. Per i più influenzabili, si va dal semplice succo di limone all'acetone, i quali rendono sgradevole l'altrimenti ottimo sapore delle unghie. Per i più resistenti, si può provare dapprima con l'aceto concentrato per passare poi all'acido muriatico e alla stricnina.
  • Rompersi tutti i denti a martellate. Estremo, ma di evidente efficacia;
  • Comprarsi un cavallo e indossare sempre i guanti. Non potendo più mangiare le proprie unghie a causa dei guanti, l'onicofago sarà costretto a rosicchiare quelle del cavallo. Probabilmente riuscirà a finirle solo in punto di morte, sempre che il cavallo non decida di farla finita a calci quando l'onicofago attaccherà le sue zampe posteriori.


[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ davvero!
  2. ^ sul serio!
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo