Notte

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

NonCitazLogo
NonCitazioni contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Notte.


Berlino nazista

È nelle notti senza luna che il MOIGE si riunisce.

Quote rosso1 La notte è buia. Quote rosso2
~ Interessante considerazione di Wikipedia sull’argomento
Quote rosso1 La notte? No, non l’ho mai vista, è troppo buio. Quote rosso2
~ Mastella a un’intervista sull’argomento
Quote rosso1 La notte? No, non l’ho mai vista, di sera io vado a dormire. Quote rosso2
~ Calderoli a un’intervista sull’argomento


La notte è quel periodo che durante la giornata si alterna al dì. Il nome deriva da alcune leggende del medioevo, periodo storico famoso per essere popolato da personaggi come i seguaci di strega Salamandra e gli untori (le mascotte dell’olio d’oliva extravergine, talmente extravergine che intorno alla bottiglia era disegnata una cintura di castità).

Queste leggende narravano di incontri delle persone col demonio (anche detto bisnonno di Ignazio La Russa) che, vedendolo, dicevano balbettando “No, t-te!” e, accadendo solo in questo strano periodo senza sole questi incontri orribili, i paesani decisero di chiamarlo notte, e di infondere nei bambini la paura del buio, elemento principale della notte a quei tempi che non esisteva ancora l’Enel.

[modifica] Abitanti

Vladimir Luxuria3

Tipica creatura della notte. Attenti: è nota per attaccare alle spalle.

La notte è abitata da svariati abitanti che rifuggono la luce del sole, come ad esempio i vampiri, le pellicole fotografiche e le prostitute. Queste ultime, infatti, sono un po’ come i netturbini, cioè lavorano di notte, ma finiscono per farlo anche durante il giorno. Ecco un elenco di individui che entrano in azione di notte:

  • Berlusconi: finalmente con le tenebre può permettersi di togliersi quella maschera di plastica che porta durante il giorno sul viso senza il rischio che lo veda qualcuno
  • Gatto Silvestro: essendo il suo manto soprattutto nero, di notte è molto più facile per lui acchiappare Titti
  • I nerd: sotto l’effetto di massicce dosi di sostanze (zucchero spacciato loro come cocaina) possono trasformarsi da asociali completi ad asociali parziali durante i party organizzati nella propria stanza, e persino provare a rimorchiare la bella peluche che la nonna gli aveva regalato lo scorso Natale
  • La tua ragazza: chissà cosa fa in giro a quell’ora di notte…
  • Le streghe: le streghe del terzo millennio organizzano i loro sabba nelle piazze principali della città, recitando ad alta voce il nuovo testo di storia predisposto dalla ministra dell’istruzione Mariastella Gelmini.
  • I ladri, che stanotte entreranno in casa tua e ti ruberanno la playstation, le tue dosi di cocaina e la collezione di riviste porno che hai iniziato nel ‘97
  • I preti: “proprio di notte c’è il maggior numero di peccatori da convertire”, asseriscono
  • Tu: chissà che te e la tua ragazza non abbiate lo stesso hobby…

[modifica] La Luna

Il satellite visibile da ogni parte del mondo di notte (tranne in Cina dove lo smog copre anche le stelle) si chiama luna perché è un satellite lunatico, cambia umore e quindi posizione ogni quanto gli va. Alcuni scienziati sostengono che in realtà siamo solo noi che la vediamo diversa, ma attualmente sono considerate più attendibili le ipotesi dell’esimio professor Geronimo Stilton che lo scorso mese, sulla autorevole rivista Topolino, ha pubblicato un interessante saggio che dimostra come la luna sia fatta di formaggio e in realtà i buchi che si vedono sulla sua superficie sono causati dai topi che la rosicchiano. Ha anche indetto un concorso, che premierà con un suo fantastico libro (più lungo del solito, ben trenta pagine stavolta, anche se le parole sono grandi quanto un pene di un tirannosauro) chi riuscirà ad arrampicarsi fino sulla Luna senza l’aiuto di scale più lunghe di 1,74 metri. Inoltre di recente i Russi hanno rivendicato la possessione del territorio lunare, ma come al solito nessuno li ha ascoltati.

[modifica] Pregi

Nero

La notte a Napoli

Come tutte le cose visibili e visibili solo ai raggi infrarossi che Dio ha creato, la notte ha i suoi pregi e difetti. Iniziamo con i pregi:

  • Durante la notte, rapire un bambino, è più facile, perché i genitori si accorgeranno solo al mattino che il loro adorato piccolo non è più nel letto.
  • C’è meno rischio di essere scoperti mentre ci si droga/si scopa/ si beve.
  • Senza la notte non esisterebbero la discoteche. Certo, si potrebbero anche fare le discoteche diurne, ma non sarebbe altrettanto fico…
  • Senza la notte bisognerebbe chiudere le persiane ogni volta che si vuole dormire.

[modifica] Difetti

Se non ci fosse quella piattola della notte:

  • Non ci sarebbe bisogno di pagare la bolletta della luce.
  • Si produrrebbe ancora più energia con i pannelli fotovoltaici (ma tanto la sprecheremmo, o la comprerebbe Berlusconi).
  • Non esisterebbero più i freddolosi (in compenso però i calorosi sarebbero già morti)
  • Se non ci fosse la notte non romperebbero le palle i cani che abbiano di notte.
  • Non pesterei più dieci cacche di cane perché non le vedo ogni volta che esco dal cinema.
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo