NonNotizie:Tom Kaulitz picchia fan dei Tokio Hotel

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


16 aprile 2009
Fun tokio hotel in lacrime.jpg

L'ennesima trovata pubblicitaria?


Berlino - L'ostilità nei confronti del genere femminile umano del gruppo Tokio Hotel riceve ulteriore conferma: il chitarrista Tom Kaulitz sferra un cazzotto ad una fan rea di avergli chiesto di fare una foto insieme a quattro sue conoscenti.

La ricostruzione ufficiale della dinamica dell'incidente prevede che, prima di scagliare il pugno, il musicista abbia coperto la vittima di insulti e lanciato nella sua direzione generale un mozzicone di sigaretta ancora acceso.

La denuncia è partita immediatamente, ma le autorità hanno subito espresso alcune loro perplessità: "Ci chiediamo come sia possibile che una giuovincella di 21 anni ascolti questa roba.", ci spiegano gli agenti della Polizei.

I medici non si sorprendono del fatto che il knock-out non si sia verificato: "Per Tom Kaulitz è fisicamente impossibile sferrare un colpo in grado di gettare a terra una donna, nemmeno col beneficio della sorpresa."

"È stato un buon destro, un ottimo gesto atletico.", così commenta Bill Kaulitz, sorella dell'aggressore.

Sconosciuta ai più, la band emo si è fatta strada nel mondo della musica attraverso il controverso uso di testi gratuitamente violenti che inneggiano al suicidio, all'omosessualità maschile e alla misoginia. In particolare, la violenza sulle donne, nelle sue molteplici forme e varianti, è forse il tema più ricorrente in assoluto.

Rimaniamo in attesa di un responso ufficiale da parte del chitarrista, finora le teorie proposte concernenti il movente puntano tutte alla frustrazione dovuta alla crescente impopolarità del gruppo musicale tedesco.

[modifica] Fonte

Ansa "Chitarrista Tokio Hotel picchia fan". Tom Kaulitz denunciato per aggressione, 16 aprile, 2009

Strumenti personali
wikia