NonNotizie:Silvio Barzellettiere alla ribalta in Argentina

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


19 febbraio 2009
Sardegna, tempo di elezioni Silvio Barzellettiere dopo tre lunghe settimane è ritornato sul palco del parlamento per deliziare tutti noi italiani con una performance umoristica a reti unificate. Durante la sua esibizione infatti ha ritirato fuori vecchie perle del suo armamentario del divertimento: dalle battute sugli ebrei a quella di quel carabiniere che entra in un caffè: splash. Nonostante queste battute di un sapore retrò ma comunque sempre di grande impatto umoristico[citazione necessaria] Silvio ha voluto comunque deliziarci con una perla d'autore dimostrando, non solo di essere un simpatico umorista, ma anche di conoscere la storia della seconda metà del 900. I simpatici protagonisti della barzelletta infatti sono stati niente poco di meno che i desaparecidos, inventori di molti sport estremi tra cui il lancio senza paracadute e la maratona di nuoto inseguiti da un pescecane.

Ecco qui sotto il video della battuta:

Ad un orecchio disattento e ad una persona ignorante in materia questo potrebbe sembrare solamente un povero vecchio pazzo, ma se ascoltato attentamente e senza le solite critiche mosse sempre verso qualsiasi parola del premier si può notare come Berlusconi abbia usato dei termini per far trasparire significati profondi ed autocitazioni:

  • In primis la sua autocitazione: è risaputo che gli argentini sono belli e che il loro tenore di vita è così basso da non potergli permettere di superare di molto i quaranta anni di vita, si può dire di loro che sono un popolo giovane. Se c'è il sole il popolo giovane si abbronza e quindi possiamo asserire che gli argentini sono un popolo giovane, bello e abbronzato
  • L'incentivazione dello sport in un paese come il nostro che diventa sempre più obeso: infatti la citazione dell'uscire fuori a giocare nonostante ci si trovi a diecimila metri di altezza sopra al mare non è casuale, per andare a prendere a calci un pallone in situazioni simili la gente deve essere motivata a tornare in forma e non a fossilizzarsi davanti alla tv a mangiare schifezze. Quando c'era Lui infatti tutti quanti facevano esercizio fisico giornalmente e nessuno si lamentava mai, e si sa che il sogno di tutti gli
    Berlusconi ride e guarda in alto.jpg

    Silvio osserva compiaciuto il suo paroliere che inventa questa battute

    italiani è tornare come in quei floridi tempi.
  • La sensibilizzazione davanti alle cose più drammatiche, come si può notare negli ultimi secondi del video: questo è il fine ultimo del Silvio Barzellettiere che, in pieno stile nonciclopediano, vuole far capire alla gente le disgrazie del mondo che ci circonda strappando anche una risata. Che grand'uomo... che grand'uomo...


La notizia della sagace battuta, arrivata con una velocità incredibile in Argentina, ha suscitato subito delle esagerate reazioni nelle madri di Plaza de Mayo subito zittite a colpi di spranghe dall'agente dei servizi segreti italioti, Cesare Battisti, militante nel continente Sudamericano.


In italia per ora non c'è ancora stata nessuna reazione in risposta alla battuta del nostro amato Silvio Barzellettiere; probabilmente sono ancora tutti impegnati a rotolarsi a terra dal ridere.

In realtà se proprio vogliamo dirla tutta in Italia tranne Silvio non ha riso proprio nessuno, infatti sia Fassino che quelli dell'Italia dei valori non hanno perso tempo a dire la loro su questo comportamento che, a loro dire, potrebbe essere riassunto nella parola IDIOTA ma questo è meglio non dirlo apertamente, sapete, ultimamente i servizi segreti italiani sono un po' tanto attivi e c'è il rischio di dover davvero andare a giocare fuori da un aeroplano. Dopo aver evidenziato questo messaggio questa pagina prenderà fuoco, munitevi di un estintore per il bene del vostro schermo. Addio

[modifica] Fonte


Strumenti personali
wikia