NonNotizie:Si apre il Gay Pride 2008: la Chiesa risponde con una contromanifestazione

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


7 giugno 2008

Palpapapa.gif

Forse l'uomo incappucciato era... Naaaa!!!

Si apre oggi a Roma il Gay Pride 2008 (orgoglio gay), l'evento che tutti aspettavano con ansia per poter dire «Ma questi non sanno proprio cosa sia la vergogna?!». La manifestazione si è aperta questo pomeriggio con la celebrazione del matrimonio tra Cristiano Malgioglio e Francesco Coco, hanno fatto seguito quelli di Cecchi Paone con un clone di se stesso, di Vladimir Luxuria con Lapo Elkann e di Licia Colò con un esemplare di panda gigante.

Contrariato dal clamore dell'evento il Vaticano ha deciso di dare vita ad una contromanifestazione: il Gay Shame (vergogna gay) a cui hanno preso parte tutti i sacerdoti del mondo che, pur essendo tutti omosessuali, almeno se ne vergognano e lo tengono nascosto invece di sbandierarlo ai quattro venti.

Intervistato fra la folla dei manifestanti un misterioso uomo incappucciato che non ha voluto farsi identificare che davanti alle telecamere ha dichiarato: «Toppiamo kontraztare kon tutte le forze questi key ezipizzionizti ke oztentano tafanti a tutti la loro natvra. L'omozezzualità è molto ti più ti un pene in un ano! È uno ztile ti fita! Il zezzo anale è un rituale zacro ta noi tramantato ti patre in filio. Non zi può zvilire cozì zekoli ti tradizione! Non azzetiamo di ezzere zorpraffatti ta kvesti monellacci, noi tvtti penetrafamo ani qvanto kvesti tel Key Pride erano ankora in fasce!»

Strumenti personali
wikia