NonNotizie:Rifiuti a Napoli, una nuova speranza

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


31 gennaio 2011

Munch.jpg

Anteprima di una delle opere d'arte del museo

Genova - La camorra non vi permette di gestire l'emergenza rifiuti?
I tedeschi non vogliono più prendere la vostra spazzatura?
Berlusconi ha detto che ci pensa lui a risolvere la situazione in pochi giorni?
Niente paura! Da novembre, per risolvere tutti i vostri problemi, aprirà a Genova il primo Museo della Monnezza!


L'innovativa idea è venuta al lungimirante Renzo Piano che, famoso nell'ambiente con lo pseudonimo di Re Minchia, per la sua abilità nel trasformare in immondizia ogni cosa che progetta, stavolta proprio dall'immondizia è voluto partire. "In questo modo" - spiega l'architetto - "Posso fare soldi sembrando perfino disinteressato!".


Entusiasta la reazione della sindaco Marta Vincenzi, che dichiara: «È un modo di riflettere sulla dimensione antropologica dei rifiuti come espressione della società dei consumi che sbirigudi come antani con sfarfallamento a sinistra».

Diversamente felice[citazione necessaria], invece, la reazione dei cittadini genovesi, che ora si troveranno un enorme cassonetto artistico nell'area portuale, e quella dei cittadini napoletani, perculati ancora una volta, dal momento che chiunque riesce a speculare sul loro problema, tranne loro stessi.


[modifica] Fonte


Strumenti personali
wikia