NonNotizie:Pagina principale/Vetrina

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Bruno Vespa si ribella

Bruno Vespa con fucile.jpg

Bruno Vespa si prepara ad abbattere il tiranno.

9 gennaio 2013 Italia - Negli ignari studi di Porta a Porta è accaduto l'evento più epico che la storia personale di Bruno Vespa possa vantare.
Una scena un tempo impensabile, quando l'economia girava, i condoni edilizi arrivavano in orario e lo spread era ancora una bevanda.
Nel salotto buono di Vespa, lo stesso in cui anni prima il giornalista avrebbe giurato di sentire "odore di santità", il conduttore si è di fatto coraggiosamente ribellato al suo, ormai ex, padrone, Silvio Berlusconi.

Quote rosso1.png Lei muove la bocca e la ripeto io perché la so a memoria. Quote rosso2.png

~ Bruno Vespa mentre guida la rivoluzione

Il Cavaliere non ha avuto neanche il tempo di ingranare la prima che Vespa lo ha eroicamente stoppato impedendogli di ripetere la solita arringa di Ghedini sulla Costituzione Italiana che va cambiata perché così è impossibile instaurare una dittatura, le toghe rosse, la maggiore età troppo alta, Giorgio Napolitano che finisce l'inchiostro del calamaio, le emorroidi che impediscono la dovuta concentrazione durante il lavoro ecc...




Annunciata la condanna a morte per Alex Schwazer

Alex Schwarzer piange.jpg

Ci piace ricordarlo così, in lacrime e distrutto dalla sofferenza.

8 agosto 2012 Londra: Il tribunale del Comitato Olimpico Internazionale ha oggi decretato all'unanimità la condanna al rogo per Alex Schwazer, che ha ieri dichiarato in mondovisione di aver fatto uso di doping, alla faccia dello Spirito Olimpico e di noi coglioni che paghiamo le tasse...

Wikiquote.png
«Ma a Pechino 2008 ero pulito, davvero! Mi facevo la doccia tutti i giorni.»

Nemmeno i bambini ci credono più.

Ad ogni capo del mondo, subito frotte di bimbi sono scoppiati in lacrime, grandi atleti hanno strappato le tessere delle loro società e gli ultimi tre samurai ancora in vita hanno eseguito l'harakiri per lavare il disonore di appartenere alla sua stessa specie. Si è poi levato un coro unanime di voci di indignazione nei suoi confronti perché va bene tutto, ma c'è un limite a tutto, eh!




Per uscire dalla crisi alla velocità della luce servono le grandi opere!

Tunnel-Gelmini.jpg

Il tunnel è pronto...

29 settembre 2011,Shangri-La - Finalmente la nostra dotta ministra per la distruzione Mariastella Gelmini ha risolto l’annoso problema della recessione globale!
Si sa, le crisi vanno e vengono, ma la storia è maestra di vita: ci vogliono le grandi opere!
Infatti, se la memoria non la inganna, quando nel III secolo a.C. l’invasione dei barbuti mongoli mandò in rovina l’economia cinese, all'epoca basata sulla fabbricazione dei rasoi elettrici, l’imperatore Qin Shi Huangdi fece costruire la celeberrima muraglia: svariate migliaia di chilometri di un muro assolutamente inutile (non essendoci altre pareti intorno, né tantomeno un soffitto sopra) ma che garantì da lavorare e da mangiare al popolo per diversi decenni.


Strumenti personali
wikia