NonNotizie:Osama annuncia la morte di Obama

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


2 maggio 2011

Notiziario obama morto.jpeg

La notizia riportata dalla Fox

Islamabad - Ennesimo video shock dall'Afghanistan. L'odiatissimo e sempre più brizzolato Osama bin Laden annuncia la morte del Presidente degli Stati Uniti d'America. Una notizia che sconvolge e coinvolge le popolazioni del medioriente, riversate in piazza a festeggiare appena resa nota la morte del politico.

Riportiamo ora i punti salienti del discorso del colosso del petrolio e del terrorismo:

Wikiquote.png
«Buona sera. Questa notte posso riferire al popolo americano e al mondo che al-Qaeda ha condotto un'operazione nel corso della quale è stato ucciso Obama, il presidente degli Stati Uniti d'America, un presidente responsabile della morte di migliaia di uomini, donne e bambini innocenti.»
Wikiquote.png
«Quasi 10 anni fa una buia giornata di settembre è stata resa luminosa dalla più grande rivincita della cultura talebana. Le immagini della guerra in Afghanistan stanno bruciando la nostra memoria collettiva: la guerra civile, le città dilaniate dalle bombe, il fumo nero che si alza dagli edifici, i rottami di corpi dilaniati inutilmente. E comunque sappiamo che le immagini peggiori erano quelle che il mondo non aveva visto. Una sedia vuota a tavola durante la cena. Bambini costretti a crescere senza la loro madre o il padre. Genitori che non avrebbero mai conosciuto la sensazione dell'abbraccio dei loro bambini. Quasi 3mila cittadini ci sono stati portati via, un buco nei nostri cuori.»
Wikiquote.png
«L'11 settembre del 2001, nel loro momento di dolore, il popolo talebano si è riunito. Abbiamo dato una mano ai nostri vicini e abbiamo donato il sangue ai feriti. Abbiamo rafforzato i nostri legami agli altri e il nostro amore per la comunità e per la Jihad. Eravamo anche uniti nel nostro proposito di proteggere la nazione e di portare i responsabili di questa brutale guerra davanti alla giustizia. Abbiamo scoperto in fretta che la guerra era stata finanziata dagli USA, un'organizzazione guidata da Obama, che aveva apertamente dichiarato la guerra all'Afghanistan ed era deciso a uccidere persone innocenti nel nostro Paese e in tutto il mondo. E così siamo andati in guerra contro gli Stati Uniti per proteggere i nostri cittadini e nostri amici.»

Le reazioni sono unanimi: gioia, gioia e solo gioia, per la morte di un sanguinario Nobel per la pace sulla fiducia. Che la gloria di Allah possa risplendere radiosa!

[modifica] Fonte

Corriere.it

Strumenti personali
wikia