NonNotizie:Nonciclopedia sotto attacco da parte di hacker nordcoreani

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook Icona Twitter Icona MySpace Icona Google Plus


23 febbraio 2018

Irritato dalla mancanza di una pagina a lui dedicata su Nonciclopedia, il leader nordcoreano Kim Jong-Un ha scatenato i suoi hacker contro il sito; uno di loro, dopo essersi infiltrato fra gli "helper" di Fandom sotto le mentite spoglie di un disoccupato Californiano, è riuscito ad individuare una falla nel codice Javascript di Nonciclopedia, frutto di una compilazione piuttosto raffazzonata nei tempi che furono.

Nello specifico, l'hacker, noto nella scena black hat come "BertH", è riuscito a sfruttare una vulnerabilità nel codice del template alert[1], su cui si basava l'intero funzionamento del sito. L'effetto domino è stato devastante: immediatamente hanno cessato di funzionare anche le note a piè di pagina, l'anteprima, parti della pagina principale e la rete di telefonia mobile nei pressi di Vergate sul Membro. Anche mentre scriviamo i centralini di Nonciclopedia sono inondati da segnalazioni di malfunzionamenti e da scherzi telefonici decisamente inopportuni.

I testimoni sono ancora sotto shock: «Io l'ho visto succedere: è iniziato tutto dalla pagina Trojan Horse», ha dichiarato un utente. «C'è stato un boato fortissimo e mi sono ritrovato a terra. Quando sono rinvenuto c'erano pezzi di template da tutte le parti. È stato orribile!». Gli amministratori hanno preferito per il momento non commentare, ma cominciano ad arrivare i primi messaggi di solidarietà a Nonciclopedia: si segnala la vicinanza dell'Ordine degli Avvocati e dell'Organizzazione internazionale per la promozione delle battute sulla merda.

Gongolano i nemici storici dell'enciclopedia libera da qualsiasi contenuto: i Wu Ming dichiarano trionfalmente sconfitti i fascismi di ogni epoca e luogo e Colui-Che-Non-Deve-Essere-Nominato[2] ha festeggiato con una sbronza colossale, la terza del pomeriggio. Le associazioni di volontariato che si prendono cura delle ex-fan dei Tokio Hotel, ormai decrepite, raccontano che le loro assistite sono scoppiate a piangere dalla gioia non appena ricevuta la notizia. Antonio de Poli vola nei sondaggi elettorali dopo aver pronunciato parole al vetriolo a sostegno degli hacker nordcoreani.

Difficile stimare quanto ci metterà Nonciclopedia a tornare a funzionare normalmente. Giorni? Anni? Eoni? Per il momento si possono solo contare i danni dell'ennesima nefandezza commessa dal comunismo.

[modifica] Gallery

[modifica] Fonti

[modifica] Note

  1. ^ Il javascript che spammava finestre di avvertimento del browser, definito «Il più amato dai lettori di Nonciclopedia»
  2. ^ Anche noto come l'Avversario e, presso i nonciclopediani di madrelingua elfica, Gorthaur.
Strumenti personali
FANDOM