NonNotizie:L'urlo di Pedobear terrorizza anche l'occidente

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


17 febbraio 2010

Pedobear giornale polacco.jpg

Pedobear assieme a tutti i suoi amichetti; lo yeti timido, il temibile orso volante, la puzzola masochista e Spassolo.

Quote rosso1.png Venite a giocare nella neve con me! Quote rosso2.png

~ Pedobear ai bambini del Canada

Vancouver - Canadesi, tenete i vostri figli al sicuro! Un quotidiano polacco, la Gazeta Olsztynska, ha svelato al grande pubblico un'inquietante retroscena riguardante una delle mascotte delle olimpiadi invernali di Vancouver del 2010. Una sagace inchiesta di un'équipe di giornalisti polacchi è culminata in un articolo che mostra come, tra le altre mascotte, figuri il tenero orsacchiotto che non aspetta che crescano bene per ripassare, meglio noto come Pedobear.

L'orsacchiotto, approfittando della somiglianza con le altre mascotte delle olimpiadi, si sarebbe infiltrato nella manifestazione, sperando di poter approfittare dell'occasione assaggiare un po' di primizie canadesi; "Peccato non ci sia la ginnastica artistica tra gli sport in gara." Ha commentato Pedobear "Mi rifarò con il pattinaggio sul ghiaccio." Il comitato organizzatore dell'evento, dal suo canto, nega ogni legame con il cugino d'oltreoceano dell'Orsetto ricchione, ed arriva perfino a negare la sua presenza all'interno delle strutture che lo ospitano. Nel dubbio, giovani lettori di Nonciclopedia, se avete intezione d'andare in Canada, guardatevi le spalle.

[modifica] Fonti


Strumenti personali
wikia