NonNotizie:Incendio in Cina: muoiono umani allevati in batteria

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Galline.jpg

Alcune galline, testimoni dell'incendio, attendono di essere interrogate.

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


3 giugno 2013

Pechino - Sono 119 gli umani di razza padovana che ci hanno rimesso le penne nel corso di un barbecue divampato all'interno di una ditta di allevamento di polli nel Polleiwuan a Nord di Nanchino. I polli del servizio di sicurezza hanno tentato di salvare il maggior numero di umani ma molti di loro ovviamente erano rinchiusi dentro le gabbie e appesantiti dalla doppia razione di concime distribuita in occasione della Grande Festa del Pollo Comunista.

Il direttore dello stabilimento Gino il Pollo nel corso dell'intervista rilasciata a Gallo-TV ha assicurato che tutte le misure di sicurezza erano state rispettate e gli umani venivano allevati a terra e tenuti in gabbia solo nelle ore notturne. Purtroppo in Cina è vero il contrario. Le norme di sicurezza vengono violate bellamente e molti polli sono corrotti e ricevono barattoli maxi di succosi lombrichi. Dopo questo incendio si temono speculazioni sul prezzo della carne umana.

[modifica] Fonte

Repubblica "Cina: incendio in allevamento di polli". Cronaca estera, 3 giugno, 2013

Strumenti personali
wikia