NonNotizie:Il sindaco di Roma si dimette ma minaccia: "Ritornerò!"

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


8 ottobre 2015

Ignazio Marino.jpg

Il sindaco dimissionario ringrazia i cittadini di Roma per l'abbuffata.

Romafia. Il Sindaco Marino, travolto dalle polemiche, è costretto a battere in ritirata, per ora.

Quote rosso1.png Ho ancora 20 giorni di tempo. Le dimissioni sono solo una porta o la morte, il tempo solo una finestra. Io ritornerò! Quote rosso2.png

~ Ignaro Marino ai giornalisti accorsi per il buffet gratuito organizzato nel municipio di Roma

Poi il primo cittadino si è alzato dal triclinio infilandosi una manciata di ostriche nelle tasche, fuggendo a gambe levate dal palazzo prima che il PD riuscisse a fermarlo.

Wikiquote.png
«Non voglio più ripeterlo! Io no mi dimetterò MAI!»
(La promessa di Marino ai suoi elettori lanciata 10 minuti prima di dimettersi)

Non si sono fatte attendere le reazioni politiche:

Quote rosso1.png Oggi via Marino da Roma, domani via il PD da Roma e dopodomani via i romani da Roma! Quote rosso2.png

~ Matteo Salvini
Quote rosso1.png Roma è allo sbando finanziario: il suo sindaco ha scialacquato 120 euro per una cena, 3 euro per una colazione e 8 euro per un BigMac Menù. 131 euro ingiustificabili, sottratti indebitamente alle casse pubbliche, soldi che potevano essere spesi per raddoppiare le pensioni o per far ripopolare il Tevere di gamberetti e delfini. Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Solo nella giornata di oggi si sono dimessi tre assessori: l'amministrazione Marino sta sparendo più rapidamente di una bottiglia di Don Perignon in una cena di Forza Italia". Quote rosso2.png

Ma il sindaco non si rassegna e si pronuncia in difesa del suo operato:

Wikiquote.png
«Mi si accusa di non aver fatto nulla, di inventarmi balle. Ma in due anni ho apportato cambiamenti epocali alla città, ho sconfitto la mafia, ho distrutto le lobbies, ho scacciato i massoni, e gli unni, ho ricostruito le mura capitoline, annientato i visigoti e ripreso il controllo di Cartagine. Tutto a mani nude. E questi sono fatti indiscutibili. Il resto è antipolitica. Durante la mia amministrazione non è neppure mai nevicato a Roma, ma nessuno se lo ricorda né mi ringrazia" conclude amareggiato l'ex-sindaco "e preciso che le mie spese sono giustificate, la magistratura saprà ristabilire la verità, il BigMac Menù è stato consumato in una cena istituzionale tra Ronald Mc Donald's e il suo caro amico, sua Santità il Papa. È sempre stata mia intenzione pagare tutto, solo che ogni volta che dovevo pagare di tasca mia mi dimenticavo il portafoglio negli altri pantaloni istituzionali che mi aveva pagato il comune.»
(L'ex (forse?) primo cittadino)

A nulla sono valse rassicurazioni e giustificazioni tanto che il PD si sta già organizzando per il dopo Marino, ma nulla di certo è ancora stato deciso sulla strategia da adottare per non lasciare tutto quel ben di dio nelle tasche delle opposizioni.


[modifica] Fonti

Strumenti personali
wikia