NonNotizie:Gruppuscolo di estremisti viola assedia piazza San Giovanni

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


5 dicembre 2009
Roma - Un piccolo gruppuscolo di giovanotti vestito in viola, e quindi comunisti, ha brutalmente occupato una delle piazza più belle e gaie della capitale, per manifestare il loro odio viscerale verso il miglior[citazione necessaria] primo ministro degli ultimi 200 anni che l'Italia abbia mai avuto.

I terroristi, hanno assediato la piazza chiedendo, pensate un po', le dimissioni del nostro amatissimo premier proprio metre costui celebrava il fantastico e supremo successo delle italiche forze di polizia che, con celere mano, hanno eseguito ai danni dell'indegno capomafia sionista che si è vilmente opposto alla repubblica sociale italiana, ma che, ahi lui, ha dovuto cedere alla forza dello Stato, rappresentata del nostro illuminatissimo premier, A NOI!

Libero No B day.jpeg

Nello speciale sulla rivolta sventata, anche l'intervista alla nuova rampante leva del PdL (a destra)

Fortunatamente, i terroristi erano troppo pochi per poter nuocere, 1.000.000 secondo un loro volantino anarcocomunistosindacalestudentesco, 500.000 secondo il fruttarolo di Via Merulana, 250.000 secondo la questura, 150.000 secondo mio cuggino, 50.000 secondo il norcinaro di piazza della Repubblica, 10.000 secondo il parroco cieco di San Giovanni, 1936,27 secondo la magistratur, Mimì Cocò e Carminuzzu u Pazzu secondo il governo, una vecchina con il santino di Chuck Norris secondo le stime ufficiali.

Quindi la loro manifestazione è stata totalmente inutile e non è servita a niente, che peccato! Ah ah!

I terroristi erano capitanati dal Subcomandante Salvos Borsellinos, che ha intimato dal palco minacce ed ultimatum al governo quali RRRRResistenza! o Fuori la mafia dallo Stato! e Berlusconi dimettiti!, fortunatamente, le forze militari hanno agito prontamente ed hanno disperso il corteo a colpi di cannone, ma il Subcomdante Salvos è riuscito a fuggire.

Le forze democratiche sono rimaste sconcertate dall'inaudita violenza scatenata da questo piccolo gruppetto di facinorosi, ed hanno rilasciato queste dichiarazioni:

Quote rosso1.png Abbiamo dato un duro colpo alla mafia con questi arresti! In carrozzaaaaaa! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Non si vince Berlusconi con le manifestazioni! Bisogna starsene zitti e votare tutte le porcate che fa in silenzio per sperare di battere il governo alla tornata elettorale e guadagnare la fiducia degli italiani Quote rosso2.png

~ Marini su No Berlusconi Day
Quote rosso1.png Il nostro è il governo dell'amore! Quote rosso2.png

~ Berlusconi su il suo governo
Quote rosso1.png Sono sporchi, puzzano, dicono le parolacce, hanno due braccia, due gambe ed una testa! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png La richiesta di Salvatore Borsellino di allontanare la mafia dallo Stato è un insulto alla memoria del fratello, che era dichiaratamente berlusconiano Quote rosso2.png

~ Rotondi su Subcomandante Salvos
Quote rosso1.png Siamo per la politica del fare, per questo ci facciamo i cazzi nostri! Quote rosso2.png

Palazzo Inverno.jpg

Il commando di terroristi mentre tenta la presa di Palazzo Grazioli, prontamente sventata dal Gen. Capt. Cav. Dott. Scodinzolini

In verità, i servizi segreti, confermano che i terroristi sono stati armati dal collettivo comunista giustizialista Italia dei Valori, già dichiarato fuorilegge e nemico della repubblica sociale italiana per regio decreto, anzi ci sono prove che hanno fatto tutto loro, è colpa loro, hanno messo i soldi loro, hanno fondato loro un gruppo su facebook, hanno tinto di viola il loro sito già 2 anni prima della manifestazione, e tutto è stato architettato, diretto e svolto in prima persona dall'anticristo nonchè esponente del movimento marxista-leninista, Di Pietro che, perdipiù ha insultato l'eccellentissimo presidente della Repubblica Comm. Giorgio Napolitano.

Fortunatamente, gli italiani hanno saputo reagire, ed hanno organizzato in contemporanea il Sì Berlusconi Day, una manifestazione di amore ed apprezzamento per il nostro fantasticissimo premier, che ci ha guidato con le sue forti braccia, e sempre ci guiderà anche dopo la sua dipartita. La manifestazione è stata organizzata autonomamente, dal basso, tutto è partito da un gruppo facebook fondato da un tale dopo aver letto un messaggio in bacheca sul gruppo facebook del Circolo della Libertà di Arezzo, ed è riuscita a portare in piazza 49 milioni di italiani, che si sono riuniti a Piazza Della Repubblica ed hanno sfilato pacificamente per le vie di Roma spazzando nel contempo le strade, aiutanto le vecchiette ad attraversar la strada e dipingendo simpatici fiorellini sugli alberi ed ostentando tutto il loro amore per il governo migliore da quando l'Egitto si è dichiarato uno Stato governato dal Faraone.

Questo è tutto dalla redazione del Tg Luce, A NOI!

[modifica] Fonti


Strumenti personali
wikia