FANDOM


Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook Icona Twitter Icona MySpace Icona Google Plus


25 maggio 2017

Quote rosso1 Questo è una merda, questo una merda e questo una merda! Quote rosso2
~ Insinna sceglie accuratamente i concorrenti
Flavio Insinna punta dito

Tu, si proprio tu... Attaccati a sto pacco!

Italia - Rai: Pare essere ufficiale la conferma che il noto presentatore nonché insultatore nel fuorionda Flavio Insinna abbia voluto divertirsi con i membri dello staff insultando senza sosta una nana che parla con le mani davanti alla bocca[citazione necessaria], la replica della nan... cioè della concorrente non tarda ad arrivare: "forse lo denuncerò". La concorrente una valdostana, tale Rosy da Siracusa, avrebbe affermato che in molti le avrebbero telefonato e che in seguito si scopriranno avere sbagliato numero, ma questa è la conferma che il popolo è con lei! L'indagine sarebbe partita dagli autorevoli giornalisti spara-cazzate a tradimento di Striscia la notizia, dove un misterioso uomo senza volto avrebbe consegnato l'audio incriminante del fuorionda. Affari Tuoi dopo i pacchi ora si mette a fare girare le palle dei concorrenti che stanno presidiando l'area con mazze e forconi per accogliere Insinna, uomo più simpatico nei fuorionda che dal vivo.

Tra gli insulti figurano:

Wikiquote
«Tacci tua e di chi non te lo dice...»
Wikiquote
«Sei così bassa che un' erezione ti fa ombra!»
Wikiquote
«Sei così bassa che cagando ti alzi di qualche centimetro!»
Wikiquote
«Mario metti una cazzo di musica allegra, a basso volume se no la nana non sente!»
Wikiquote
«Ma prendiamo cinque stronzi ed è finita!»
Wikiquote
«Li avrei presi a zampate nel culo! Perché c'è un Dio...»


Dal canto suo il direttore della Rai ha espresso solidarietà ad Insinna motivando che tanto era brutta e nana anche senza insulti prendendo le difese del conduttore che dal canto suo non ha ancora risposto alle migliaia di utenze facebook incazzate con lui perché evidentemente tutti nani ed invidiosi.