NonNotizie:Fischiano la Gelmini: giustiziati dalla polizia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


11 settembre 2008

AMGalanti.jpg

La Gelmini lancia un anatema contro i bolscevichi che osano contestarla.

Roma - La presentazione del nuovo libro di Giovanni Floris Curare il tumore al colon con una cannuccia doveva essere l'occasione per la prima apparizione in pubblico del ministro dell'istruzione Mariastella Gelmini (ebbene sì, si chiama davvero Mariastella...) dopo l'approvazione del decreto legge omonimo che punta a risollevare le sorti della scuola pubblica licenziando 1.000.000.000 di insegnanti (attraverso la reintroduzione del maestro unico ma per TUTTI i bambini italiani) e che chissà perché aveva sollevato da subito un vespaio di polemiche inutili.

Ma un gruppo di una decina di terroristi bolscevichi introdottisi illegalmente alla serata di gala ha scatenato un putiferio, contestando aspramente la giovane Gelmini che è stata costretta a fare intervenire le forze dell'ordine. La polizia, equipaggiata con i nuovi manganelli richiesti dal sindaco Alemanno (provvisti di fascio littorio serigrafato sul manico), non ha esitato a sparare alle gambe dei terroristi e a far trangugiare loro litri e litri di olio di ricino.

"Potevo rimanere offesa veramente!" ha dichiarato in seguito la povera Gelmini ai microfoni del Gazzettino dei Giovani Balilla, ringraziando successivamente i suoi salvatori e condannando aspramente gli attentatori "Non è possibile che in Italia dilaghi ancora il perverso verbo comunista. È anche un mio dovere promuovere l'eliminazione fisica di questo cancro, che ci divora dall'interno, ed è per questo che il prossimo passo sarà quello di chiudere definitivamente gli istituti pubblici e destinare tutti gli aiuti economici alle scuole private e a quelle cattoliche".

Alla stampa che chiedeva alla signora Gelmini dove sarebbero finiti gli esuberi dell'istruzione pubblica, il ministro ha fatto intendere che alle Poste, dopo aver accolto i lavoratori di Alitalia, ci sarebbe ancora qualche posto disponibile.

[modifica] Fonte


Strumenti personali
wikia