NonNotizie:Emergenza tiepido, allarme in Italia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


7 settembre 2011
Eccezionale ondata di fresco in tutta Italia, erano vent'anni che le temperature non erano così nella media.

Appena uscita dall'estiva emergenza caldo e in attesa dell'invernale emergenza freddo, si abbatte sulla penisola la temibile emergenza tiepido.

[modifica] Allarme bianco per 8.092 comuni e altrettante città

Italia meteo 01.jpg

Il fresco attanaglia l'Itaglia.

Sono giorni terribili per lo Stivale, stretto com'è dalla morsa del fresco. Una settimana in cui le temperature corrispondono esattamente alle medie stagionali: Sole, nuvole, piogge rinfrescanti e vento moderato segneranno questa seconda settimana di settembre. Situazione che si ripete puntuale ogni fine estate, e che ogni anno suscita sempre più preoccupazione.

Scatta l'allarme per la popolazione più fragile: anziani, bambini, donne e donne anziane, ma bambine dentro. I centralini del 112, 113 e 169 sono intasati dalle chiamate di persone in evidente apprensione per la loro salute fisica, essendo quella mentale già andata.

Anni di allarmismo metereologico stanno dando i loro frutti.

[modifica] Tempo mite per tutta la settimana

I dati dei satelliti non lasciano molte speranze. Fino a domenica, spiegano al servizio meteo della Protezione Civile, sono infatti destinate a persistere le attuali condizioni di tempo variabile, con temperature superiori di circa zero gradi alle medie stagionali. Termometri nella norma soprattutto nelle città padane centro-orientali e nelle isole.

Inoltre, come si può notare dalla cartina a fianco, le nuvole hanno la stessa forma in tutta la penisola, segno di un inequivocabile pericolo per la nostra Nazione.

[modifica] Ma perché continuare con spiegazioni serie e approfondite quando si può riempire lo stesso spazio con una spesa minima, intervistando a casaccio gente qualunque?

Asiatico sorride sornione ricoperto di foglie e palline sorridenti. Non ci è dato sapere quali siano le circostanze che lo abbiano indotto ad agghindarsi in cotale modo, ma dai suoi occhi non traspare di certo sanità mentale.jpg

- Lei, perché si è vestito in siffatto modo? - Mi sono agghindato in cotal fattura per meglio sfuggire alla morsa del fresco. - Non ha molto senso. - Per nulla.

Direttamente da una piazza Milanese qualunque.

Giornalista: : Quote rosso1.png Buongiorno Signora, lei aveva previsto quest'ondata di fresco? E che consigli darebbe per affrontarla? Quote rosso2.png
Passante di Mestre, casualmente a Milano : Quote rosso1.png Mah... non saprei. Non sono una meteorologa e nemmeno una nutrizionista... cosa vuole che ne sappia di 'ste cose? Ma poi, perché non lo chiedete a qualcuno di competente, invece di intervistare gente a casaccio? Quote rosso2.png
- Giornalista: “Stooop! Ferma tutto... Guardi signora, ha idea di quanto costerebbe? E poi, spiegazioni scientifiche? In un tg? Suvvia... Basta mandare due persone, un microfono e una telecamera nella piazza sotto gli uffici, e in mezz'ora il servizio è fatto.”
- Passante di Mestre: “Ah. Ma scusi, non siamo in diretta?”
- Giornalista: “Diretta? Scherza? Ma no, questa è solo la prima intervista, ne dobbiamo fare ancora una dozzina... ma in mezz'oretta ce la sfanghiamo.”
- Passante di Mestre: “Ma pensi, ero convinta che in onda ci andassero tutte le interviste!”
- Giornalista: “Ascolti Signora, lei mi è simpatica... le spiego come funziona, ma lo tenga per sé. In pratica, per un servizio medio intervistiamo una dozzina di persone. Di queste, un quarto si impappina e non si capisce una fava, un quarto ci manda a cagare, un quarto risponde bene - ma non quello che ci serve - e un quarto ci dice più o meno quello che vogliamo. Poi col montaggio mandiamo in onda solo questi ultimi. Tanto il taglio del servizio l'abbiamo già deciso prima.”
- Passante di Mestre: “Eh ma a 'sto punto non fate prima a intervistare uno stagista, facendogli dire quello che volete?”
- Giornalista: “Sè, bella, così poi pensano di servire a qualcosa, 'sti stronzi. Che si facciano il culo, come me, mio padre e mio nonno, tutti onorati giornalisti.”
- Passante di Mestre: “Mmmmh...”
- Giornalista: “Senta, ora che sa... che ne dice di apparire in tv?”
- Passante di Mestre: “Beh, a 'sto punto, perché no? Cosa dovrei dire?”
- Giornalista: “Io direi qualcosa che spaventi il pubblico più fragile, ad esempio.”
- Passante di Mestre: “Capito.”
- Giornalista: “Perfetto! Siamo pronti.”
- Cameraman: “Quando volete, sto registrando.”
Giornalista: : Quote rosso1.png Signora, com'è cambiata la sua giornata con queste temperature così miti? Quote rosso2.png
Passante di Mestre : Quote rosso1.png Guardi, faccio generalmente la solita vita, però controllo il meteo ogni mezz'ora. È una ossessione, ormai. Poi, si figuri, l'altro giorno avevo lasciato fuori sul tavolo una bottiglia d'acqua a temperatura ambiente... Quote rosso2.png
Giornalista: : Quote rosso1.png E cos'è successo? Quote rosso2.png
Passante di Mestre : Quote rosso1.png Dopo tre ore, la temperatura dell'acqua era uguale! Capisce? Quote rosso2.png
Giornalista: : Quote rosso1.png Come potete vedere, il fresco colpisce ancora. Chiudiamo qui il collegamento, a voi studio. Quote rosso2.png

- Passante di Mestre: “Posso mandarla a cagare adesso?”
- Giornalista: “Prego.”

[modifica] Fonti:

StellaWoSNonNotizie.png

Questa notizia è entrata nella
Walk of Shame NonNotizie

con 24 voti a favore su 24.



Strumenti personali
wikia