NonNotizie:Bossi: mi hanno ristrutturato casa contro la mia volontà

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook Icona Twitter Icona MySpace Icona Google Plus


4 aprile 2012

Manifesto Lega Nord ladroni a casa nostra

Il nuovo manifesto della Lega

Trono-gabinetto

Il cesso installato a casa del Senatur a sua insaputa.

Gemonio, Quartier generale della Lega Nord - "Ho cercato di cacciare gli operai, ma non ci sono riuscito. Mi hanno rifatto il bagno, la cucina, il terrazzo! Ho chiesto loro di fermarsi, ma non c'è stato nulla da fare. Adesso mi ritrovo con un tetto a forma di negro e le mattonelle tutte marchiate con la mezzaluna. Se scopro chi mi ha pagato gli operai lo denuncio!". Così Umberto Bossi dopo che la magistratura ha scoperto che qualcuno gli ha pagato i lavori di ristrutturazione della casa, perché lui non lo sapeva. Quando si è ritrovato gli operai che gironzolavano per casa a trapanare muri a caso, lui non si era insospettito. Capita a tutti di avere operai che girano nel tuo appartamento senza che nessuno li abbia mai chiamati. Così a sua insaputa gli hanno ripiastrellato il bagno con mattonelle rappresentanti scene della Egira, mentre il giardino è stato arricchito con arredi trafugati dalle ville di Pompei. Solo quando ha notato che uno degli operai aveva un accento calabrese, il Senatùr ha intuito che c'era qualcosa che non andava: non aveva il permesso di soggiorno. Il calabrese è stato prontamente interrogato dal dipartimento per gli affari esteri della Lega e cacciato dalla casa. Dopo questo episodio, Bossi ha continuato a gironzolare per casa guardando incuriosito gli operai che gli trapanavano i muri, come gli anziani che guardano gli scavi della metropolitana.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Fonte

StellaWoSNonNotizie

Questa notizia è entrata nella
Walk of Shame NonNotizie

con 7 voti a favore su 7.



Strumenti personali