NonNotizie:Berlusconi e Obama

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


6 novembre 2008

Barack Obama.jpg

Barack Obama. Non può passare inosservata la somiglianza con il nano di Arcore, sono praticamente due gocce d'acqua (solo che lui è un po' più lampadato)

«Obama mi assomiglia. È giovane, bello e soprattutto non è negro, è solo abbronzato». Così il presidente Silvio Berlusconi, probabilmente dopo aver assunto una dose eccessiva di viagra, ha commentato la vittoria del neo-presidente americano Barack Hussein Obama. Come si dice, l'importante è essere convinti. Le dichiarazioni appaiono solo in apparente contraddizione con quanto affermato dall'alleato Maurizio Gasparri: «Obama è un terrorista affiliato di Al Qaeda», ma sappiamo tutti benissimo che non è vero niente, è la solita strumentalizzazione della Sinistra, la maggioranza è solida e compatta, in modo da controllarsi l'un l'altro le mazzette.

I soliti comunisti, tanto per cambiare, hanno interpretato le parole di Silvio a modo loro, sostenendo che queste "carinerie", come le ha definite lui, potrebbero nuocere all'immagine delle istituzioni itagliane. «Più in basso di così non si può andare» ha dichiarato Paolo Bonaiuti[1] «la Sinistra ormai ha rovinato il Paese, mentre il Governo registra un successo dopo l'altro: Ha tolto i rifiuti da Napoli, poi... ha ripulito Napoli... poi (qual era quell'altra cosa, cazzo?), tanto basta spostarli dalla via centrale e metterli in periferia». A dar man forte ci pensa anche Gianfranco Rotondi, evidenziando la sottigliezza della battuta del Premier: «Non hanno capito una mazza, come al solito. Nelle parole di Berlusconi era infatti sottintesa una nota teoria psicologica, secondo la quale il fondamento del razzismo è l'invidia dei bianchi per un colore più gradevole» (non ridete, l'ha detto veramente!). La preoccupazione maggiore però rimane che sia una vera carineria, in tal caso nella prossima chirurgia plastica del Cavaliere, vedremo Berlusconi impegnato nel processo inverso che fece Michael Jackson.

Nonostante i tagli previsti per l'università, Berlusconi ha annunciato ufficialmente l'apertura di un nuovo corso di laurea, quello dei coglioni, con iscrizioni limitate a chi lo ha criticato ingiustamente per i complimenti fatti ad Obama e agli elettori del centro-sinistra, ma soprattutto per studiare un modo di renderlo definitamente abbronzato.

[modifica] Note

  1. ^ che avrebbe recentemente chiesto una settimana di ferie dopo 10 anni che lavora giorno e notte all'ingrato compito di salvare la faccia del Cavaliere dopo ogni puttanata che dice

[modifica] Collegamenti esterni


Strumenti personali
wikia