NonNotizie:Avvocatessa scoperta mentre fa sesso orale con il cliente

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook.png Icona Twitter.gif Icona MySpace.png Icona Google Plus.png


24 settembre 2009

Mordicchiare le penne.jpg

Ecco cosa intendeva fare la donna...

Dottor Destino pompino con pistola.jpg

...ed ecco cosa intendeva fare il secondino

Milano, Carcere dell'Opera - "Ho sbagliato penna!", con questa scusa un'avvocatessa milanese ha spiegato il perché fosse stranamente rannicchiata sui genitali del suo cliente. Ieri è stata sospesa un'importante avvocatessa del foro meneghino dopo sei mesi di trattative, a causa di quanto accaduto questa primavera. Nel carcere teatrante di Milano la donna è stata colta con il corpo del reato in man... in bocc... in gol... insomma: è stato colta in flagrante dal secondino che aveva in custodia il suo "cliente" in atti promiscui.

La notizia ci giunge proprio dal secondino che, colto della sindrome della comare pettegola, sbirciò dallo spioncino per cercare di capire come mai il detenuto fosse sempre piacevolmente soddisfatto del suo avvocato, nonostante avesse perso tutti i ricorsi in appello. La guardia giurata, al suo primo mese di servizio, non aveva mai visto una scena del genere perché, evidentemente, non ha mai visto un porno ed è ancora vergine.

Donna inginocchiata che sembra stia facendo un pompino ad un uomo.jpg

Sempre a pensare male degli avvocati!!!

Non sapendo cosa fare di fronte a quanto visto gli scappò un "Signorina, si sta sbagliando! Il detenuto sono io!". Ma la comparsa della guardia guardona bloccò la - giovane e avvenente - avvocatessa che, con la camicia in tutto simile a quella di Monica Lewinsky, cercò una scusa credibile.

Wikiquote.png
«Ho il vizio di mordicchiare la punta della penna, ma mi era appena caduta. Così l'ho ripresa e messa in bocca, forse ho sbagliato penna!»

Il secondino credulone, pensando fosse una barzelletta, si è appuntato l'accaduto su un foglietto. Peccato che il foglio usato fosse quello per fare rapporto e la giovane avvocatessa, nota ai suoi clienti come Bocca di Rosa per il suo modo originale di "confortare" i suoi assistiti che avessero perso la causa, ha subìto un processo dalla buoncostume. L'Ordine ha dovuto, a malincuore, revocare la sua qualifica in quanto ha "disonorato" la serietà professionale degli avvocati[citazione necessaria]. E tutto questo a causa di una guardia spiona e distratta.

La donna giustamente ha chiesto ricorso, annunciando battaglie legali. Ma soprattutto certa che si possa raggiungere un accordo. Stranamente molti giudici si dicono pronti ad affrontarla, speranzosi di poterla, diciamo così, mettere a giudizio. Così dopo sei mesi la ferace notizia: la donna è sospesa per altri sei mesi, deve pagare una grossa ammenda e deve inoltre dimostrare le sue abilità... ehm... "oratorie" alla giuria.

[modifica] Fonte

Repubblica.it

Strumenti personali
wikia