NonNotizie:È scoppiata la seconda battaglia del grano

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Questo articolo è parte di NonNotizie, la tua fonte di disinformazione.
Condividi la NonNotizia su: Icona Facebook Icona Twitter Icona MySpace Icona Google Plus


3 giugno 2014

Quote rosso1 È in atto una cospirazione ad opera di Al-Qaeda! Porca puttana, ma vi rendete conto che l'indottrinamento talebano si annida anche dentro un innocente piatto di spaghetti? Quote rosso2

~ Beppe Grillo che ha ripiegato sul riso basmati.
Saraceni con spaghetti

"Allah Akbar! Svuotate i silos, che v'abbiamo portato il grano buono!"

Dopo aver dimostrato l'esistenza delle scie chimiche, la validità del Metodo Vannoni e che le sirene (non quelle delle ambulanze) vivono in fondo al mare, il M5S si lancia in una vera e propria crociata contro le contaminazioni esotiche della pastasciutta: gli estremisti islamici, con le loro subdole manovre, si starebbero infiltrando nel mondo occidentale attraverso rigatoni, fusilli, malloreddus e mezze penne rigate. Come? Con l'aggiunta truffaldina di grano saraceno, il cereale più maomettano dell'universo.

Il piano è semplice e preciso: le orde afro-asiatiche che infestano il Bel Paese si introducono nottetempo negli stabilimenti Barilla®, De Cecco®, Agnesi® e Voiello®, senza trascurare le marche più scrause, mescolando agli impasti di partenza il temibile cereale straniero che, come tutti sanno, ha la mezzaluna tatuata sul petto, porta la barba lunga ed è cattivo cattivo cattivo. La cosa più brutta è che il grano saraceno ha da sempre il pallino di voler convertire il grano infedele ad ogni costo.

La scoperta si deve al deputato pentastellato Filippo Gallinella, il quale si è avvalso della collaborazione investigativa dell'ispettore Gadget e del proverbiale fiuto di Pluto, prestatogli per l'occasione da Topolino, di cui è ottimo amico. A quel punto la preoccupazione principale di Gallinella era che tutti venissero a conoscenza dell'ennesima minaccia extracomunitaria nel più breve tempo possibile. Ecco quindi l'immediata interrogazione parlamentare, in cui la dura[trattandosi di grano...] verità emerge in tutta la sua cupa drammaticità:

Wikiquote
«La pasta venduta in Italia è prodotta per un terzo con grano saraceno. E i politici che fanno?»
Il popolo dello Stivale si domanda: ma i saraceni non li avevamo già sconfitti? E chi diavolo è tale deputato di cognome Turco che ha firmato il documento, sarà colluso? Dovremo ripiegare sugli spaghetti cinesi? O su quelli giapponesi? O dovremo reimparare a farli in casa? E ancora: perché in tutto questo tempo nessuno ha mai pensato ai bucatini? Ma soprattutto: pensiamo davvero di conoscere bene la nostra lingua? In attesa di risposte certe, non resta che tenersi pronti per combattere l'ennesima Battaglia del grano.

Fonti di glutine (non adatte ai celiaci)

Icona cacca oro
Icona cacca oro Questa è una notizia in latrina, sgamata come una delle peggiori notizie evacuate dalla comunità.
È stata punita come tale nella settimana del 2015 con 100% di voti (su 12).
Naturalmente sono ben accetti insulti e modifiche che peggiorino ulteriormente il non-lavoro svolto.

Segnala un candidato  ·  Votazioni in corso  ·  Controlla se puoi votare  ·  Discussioni

Strumenti personali
FANDOM