NonCitazioni:Proverbi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

NonCitazLogo.png
Questa pagina fa parte del progetto NonCitazioni

Pagina principale del progetto - Tutte le categorie di NonCitazioni - Manuale

NonCitazLogo.png


Supposte di saggezza popolare, altrimenti noti come proverbi.

[modifica] A

  • A buon intenditor vino d'annata.
  • A buon intenditor molte arie.
  • A Carnevale ogni albume vale.
  • A caval Donato gli si cambia il nome.
  • A caval donato non si lascia il prezzo.
  • A chi poco non basta, non caghi il cazzo.
  • Ama il tuo prossimo: non questo, il prossimo!
  • Ambasciator non porta cena.
  • A nemico che fugge sparagli alle gambe.
  • A San Benedetto arriva il Tè sotto il tetto.
  • A San Valentino esiste un solo modo: tu pagale la cena o non si batte chiodo.
  • A tavola non si invecchia, nella bara nemmeno.

[modifica] B

[modifica] C

  • Cielo a pecorelle, droga tagliata male.
  • Chi cerca, droga;
  • Chi cerca ha perso qualcosa;
  • Can che abbacchio non cuoce;
  • Can che abbaia dà fastidio.
  • Can che abbaia fa casino;
  • Can che abbaia fatelo star zitto;
  • Can che abbaia morde più forte.
  • Can che abbaia non demorde;
  • Can che abbaia non dorme e non piglia pesci.
  • Can che abbaia non è morto;
  • Can che abbaia rompe i coglioni;
  • Can che abbaia sta per mordere;
  • Chi di spada ferisce di tonno perisce.
  • Chi di spada ferisce, è ora che si compri una pistola.
  • Chi di spada ferisce è uno spadaccino.
  • Chi di spada ferisce gli danno 14 anni senza la condizionale.
  • Chi di spada ferisce può essere accusato di tentato omicidio.
  • Chi dorme non piglia l'Aids.
  • Chi dorme non piglia sonniferi.
  • Chi dorme sta sul letto.
  • Chi dorme viene sempre sorpreso da un violento maremoto.
  • Chi è causa del suo mal è un masochista.
  • Chi fa da sé diventa cieco.
  • Chi fa da sé è autosufficiente.
  • Chi fa da sé è autosufficiente, ma diventa cieco.
  • Chi fa da sé non ha la ragazza.
  • Chi fa la spia rischia la fucilazione.
  • Chi la fa chiuda la porta, altrimenti esce la puzza.
  • Chi la fa l'aspetti, chi non la fa è stitico.
  • Chi la fa l'aspetti. Chi non la fa si purghi.
  • Chi la fa si è cagato addosso.
  • Chi la fa tiri la catena.
  • Chi la dà lo aspetti.
  • Chi lascia la strada vecchia per quella nuova ha il Tom Tom.
  • Chi lascia la via vecchia per quella nuova, probabilmente ha sbagliato strada.
  • Chi l'ha dura è stitico.
  • Chi l'ha duro lo spinge.
  • Chi l'ha duro la vince.
  • Chi nasce quadro non può morir statua.
  • Chi non gioca a Risiko non rosika.
  • Chi non muore sopravvive.
  • Chi nulla vuole nulla ottiene.
  • Chi nulla vuole tutto stringe.
  • Chi semina vento è uno scorreggione.
  • Chi semina vento ha mangiato fagioli.
  • Chi semina vento non ha un cazzo da fare.
  • Chi semina vento sta andando troppo forte.
  • Chi tace acconsente, chi tarra accorda.
  • Chi tace al call center.
  • Chi tace sta zitto.
  • Chi tardi arriva vada dal preside.
  • Chi troppo vuole è ambizioso.
  • Chi troppo vuole è un usuraio.
  • Chi trova un amico è socievole.
  • Chi trova un amico gli offre un caffè.
  • Chi trova un tesoro trova un amico.
  • Chi va a Roma si fa una bella gita.
  • Chi va con lo Zippo impara a fumare.
  • Chi va con lo zoppo arriva tardi.
  • Chi va con lo zoppo è fisioterapista.
  • Chi va piano arriva ultimo.
  • Chi va piano va sano e viene tamponato poco lontano.
  • Chi vuole intendere intenda, gli altri in camper.
  • Chi zappa la carne si ritrova senza il cappello.
  • Cogito ergo rhum.
  • Con i "ma" e con i "se" la storia si fa altroché!.
  • Conosci te stesso e vedi di starti simpatico.

[modifica] D

  • Dai un pesce a un uomo e lo sfamerai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo sfamerai tutta la vita. Ma ricorda: fatti pagare in entrambi i casi.
  • Dietro ogni grande uomo c'è sempre una grande donna. Ma se la donna si mette dietro, allora non ha capito un cazzo.
  • Dimmi che fai e ti dirò i cazzi tuoi.
  • Dio li fa e poi tira l'acqua.
  • Di venere e di marte non si sposa e non si parte, di sabato e di giove speriamo che non piove: sennò a uno poi gira il cazzo sia di sposarsi che di partire, e francamente quattro giorni su sette a girarsi i pollici non sta bene.
  • Donna barbuta va dall'estetista.


[modifica] E

  • Errare è umano, perseverare è da stronzi.
  • Errare è umano, perseverare è upiede.

[modifica] F

  • Finché la barca va lasciala andare, tanto più avanti c'è una cascata... voglio vedere se lì non si ferma.

[modifica] G

  • Gallina vecchia prima o poi muore.
  • Gallo senza cresta è un cappone, uomo senza barba è un minchione.
  • Gli ultimi saranno i primi, in una gara a chi arriva ultimo.

[modifica] H

[modifica] I

  • Il buongiorno si vede dal balcone.
  • Il diavolo fa le pentole e Mastrota le vende.
  • Il diavolo fa le pentole e Mondial Casa i coperchi.
  • Il lupo perde il pelo perché ha l'alopecia.
  • Il mondo è bello perché è avariato.
  • Il riso abbonda nella bocca dei celiaci.
  • Il riso abbonda sulla bocca dei cinesi.
  • Impara l'arte che domani ti interrogo.
  • In guerra e in amore si fanno un sacco di cazzate.
  • In periodo di carestia, ogni buco è galleria.
  • I panni sporchi si lavano a 60°.

[modifica] L

  • L'abito non fa il monaco, ci vogliono anche i sandali.
  • L'abito non fa il monaco. L'abito fa il Mona.
  • L'abito non fa il sarto ma il sarto fa l'abito.
  • La calma è la virtù dei calmi.
  • La calma è la virtù dei morti.
  • La donna è mobile, l'uomo suppellettile.
  • La fortuna aiuta i fortunati.
  • La gatta frettolosa fa i figli prima.
  • La gatta frettolosa fa i gattini veloci.
  • La lingua batte dove il clito ride.
  • La madre degli stupidi è una zoccola.
  • La salute e un culo che caga, non c'è oro che li paga.
  • La vendetta è un piatto che va servito con le fave.
  • La vita è come una scatola di cioccolatini: almeno uno contiene del lassativo.
  • L'erba del vicino è sempre più in là.
  • L'occasione fa l'uomo ragno.

[modifica] M

  • Mai dire mais.
  • Mal comune, epidemia.
  • Mal comune, sindaco di merda.
  • Carta canta. Gigi D'Alessio pure, purtroppo.
  • Meglio abbronzato che nano pelato.
  • Meglio soli che buchi neri.
  • Meglio tardi che ancora più tardi.
  • Meglio una gallina domani che la salmonellosi oggi.
  • Meglio una gallina oggi perché ieri non c'era.
  • Meglio un giorno da vivo, che cento da morto.
  • Meglio un uovo oggi, se hai fame.
  • Mogli e buoi, sempre corna sono.
  • Moglie e buoi non son cazzi tuoi.
  • Morto un Papa, condoglianze.

[modifica] N

  • Nascere cavallo e morire Di Pietro.
  • Nella botte piccola c'è poco vino.
  • Non è bello ciò che è bello, figuriamoci ciò che è brutto.
  • Non è bello ciò che è bello... Hey mettiti d'accordo con te stesso.
  • Non c’è peggior sordo di chi è sordo.
  • Non c'è peggior sordo di chi non ha le orecchie.
  • Non dire gatto se non lo sai pronunciare.
  • Non hai ancora fatto i conti con l'hostess.
  • Nonna vecchia fa buon brodo.
  • Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, a meno che la moglie ubriaca non sia nella botte; in tal caso si suggerisce di gettare il tutto da un dirupo.
  • Non tutte le civette escono col gufo.
  • Non tutti i buchi escono con la ciambella.
  • Non tutti i CD escono col buco.
  • Non tutto il sale viene per cuocere.

[modifica] O

  • Occhio, malocchio, prezzemolo, finocchio, insaporire con olio o burro a piacere.
  • Occhio non vede, c'è bisogno degli occhiali.
  • Occhio non vede, sarà cataratta.
  • Occhio non vede, sei orbo.
  • Occhio non vede, servono gli occhiali.
  • Occhio per occhio, dente per dente. Dente per dente, occhio vincente.
  • Occhio per occhio = dente per dente, quindi occhio = dente
  • Occhio per occhio = occhio².
  • Occhio per occhio, sessantaquacchio.
  • Ogni aiuto è buono, ma a nessuno importa.

[modifica] P

  • Paese che vai, mandaci una cartolina.
  • Provare è il primo passo verso il fallimento.

[modifica] Q

  • Quando Dio chiude una porta apre un portone, ma attenti: potrebbe averlo fatto per far uscire un camion.
  • Quando il gioco si fa duro, meglio andarsene da un'altra parte.
  • Quando la nave affonda, i topi ballano

[modifica] R

  • Ride bene chi ha i denti.
  • Ride bene chi non piange.
  • Ride bene chi ride di gusto.
  • Rosso alla mattina, la patata si avvicina.
  • Rosso alla mattina lo stronzo si avvicina.
  • Rosso di sera, patata si spera.
  • Rosso di sera, spumante a pranzo.
  • Rosso di sera sta andando a fuoco una montagna.

[modifica] S

  • Scherza coi fanti e ancor di più coi santi.
  • Scherza con i fanti e fatti due risate con loro.
  • Scherza con i fanti prima che loro ti uccidano.
  • Se Maometto non va alla montagna, allora va al mare.
  • Se Maometto va alla montagna, andrà a trovare Bin Laden.
  • Se Maometto non va alla montagna disdice la prenotazione.
  • Se Maometto non va alla montagna la montagna se ne sbatte.
  • Se Maometto non va alla montagna non ha ferie.
  • Se non è zuppa che cazzo era?
  • Se sono fiori fioriranno, se sono more moriranno e se sono cachi cacheranno.

[modifica] T

  • Tanto va la gatta a largo, che ci affoga.
  • Tanto va la gatta a largo, che ci lascia il canottino.
  • Tanto va la gatta a largo, che ci lascia lo zampillo.
  • Tanto va la gatta a largo, che ci lascia lo zio Pino.
  • Tanto va la gatta a largo, che ritorna col pattino.
  • Tanto va la gatta a largo, che si mangia il contechino.
  • Tanto va la gatta a lardo, che le viene il colesterolo.
  • Tanto va la gatta al lardo che le viene la diarrea.
  • Tanto va la gatta a lardo, che ti sporca lo zerbino.
  • Tra due litiganti c'è astio.
  • Tra il dire e il fare c’è di mezzo “e il”.
  • Tutti i nodi rompono il cazzo per esser sciolti.
  • Tutti per uno = tutti.
  • Tutto il mondo è pianeta.

[modifica] U

  • Una mano lava l'altra e tutte e due rubano.
  • Una mela al giorno toglie un medico di torno. Allora una mela ogni sei ore toglie quattro medici?
  • Uomo avvisato mezzo morto.

[modifica] V

[modifica] Z

Strumenti personali
wikia