Nike

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Ronaldo Just Do It

Just do it.

La Naic è un'organizzazione benefica dedita al recupero dei bambini dei Paesi in via di sviluppo. Presi dalle strade di Calcutta e Milano, anche questi fanciulli - come la maggior parte dei loro coetanei - sono appassionati di calcio, e quindi la Nike li aiuta a entrare dalla porta principale nel magico mondo del pallone.
Mani piccole e fame da lupo: le caratteristiche necessarie per far sì che ogni pallone sia un delicato gesto d'amore. Inoltre la Nike aiuta molto la sua ditta subordinata, la Fike.
La Nike nacque a Napoli nei primi anni del prima guerra, per volontà di Totò, Peppino e la Malafemmina.
Si accorsero subito che i lavoratori più adatti allo scopo erano i nani di nome Maradona ma, dato che non era ancora nato decisero di assumere i bambini.
Purtroppo un sabotatore riconosciuto poi con il nome di Maurizio Costanzo (conosciuto poi come Maurizia Paradiso) creò un programma televisivo che boicottò la Nike.
I 3 re Magi, divenuti nel frattempo i nuovi proprietari della Ditta, spostarono la manodopera nei sobborghi di Cartagine, accorgendosi poi che la città non esisteva già da un pezzo.
Infine dopo un televoto che decise le sorti anche del Grande Fratello 6, spostarono la produzione nei paesi sottosviluppati ma in via di sviluppo ma sempre poveri in canna che hai voglia prima di svilupparsi fa in tempo Fabrizio Corona a diventare colto.

[modifica] Impieghi

La terza azienda produttrice di peperoni sott'aceto e acciughe surgelate del mondo non è nota per questo, bensì per la produzione di palloni, scarpe, indumenti e gadgets vari tutti recanti sopra una strana scritta composta da quattro lettere: NIKE. La scritta è spesso accompagnata da un simbolo che ricorda il percorso di un'escrezione di gas anale sparato ad altissima pressione, oppure il movimento del piede della persona della pubblicità del Nelsen per i pavimenti, o ancora la traccia lasciata da un'automobile in derapata nel videogioco "Nid for spid", o a una spennellata di merda nella tazza del cesso.

[modifica] Nike e i truzzi

I truzzi devono avere sempre il modello nuovo delle scarpe di questa marca, ma non uno qualsiasi, quello che costa tra i 123.739.587 e i 927.483.613.457 .
Sorriso a forma di logo Nike

Lui sì che ha provato Nike.

Il prezzo a dir poco esorbitante del suddetto paio di scarpe non è dato dal qualificatissimo personale usato per produrle, ma bensì dai materiali usati, cioè pelle di essere umano prelevata dalle mummie nelle tombe egizie e staccata dalle ossa con meticolosa attenzione. Studi molto più attendibili dimostrano che il prezzo sia dato dal fatto che la marca si è accorta che più il paio di scarpe costa più i truzzi lo comprano, e spaccia al resto degli abitanti del pianeta che il prezzo è così alto per la presenza dell'enigmatica scritta (NIKE) e del fantomatico segno.

[modifica] Nike e i ragazzini grassi

I ragazzini grassi spesso vestono Nike dalla testa (fascia di spugna ai capelli per fermare il sudore della fronte) ai piedi (vecchie Air Max sfondate dal loro peso). Una tuta Nike permette ai ragazzini grassi di coprire il loro corpo molle senza stress, data la loro capacità di cedere, allargandosi a dismisura. I pantaloni della tuta, dal tessuto sintetco, strofinando contro la loro pelle grassa, aderisce completamente alle cosce, conferendone dunque la tipica silouette a prosciutto.
Infine le ampie tasche di una tuta Nike (2 sulla casacca e 2 sui pantaloni) permettono al ragazzino grasso di accumulare una notevole dispensa di caramelle, utile rifornimento per la giornata.

[modifica] Nike e il Nobel per la pace

Pochi sanno che il presidente della Nike è l'uomo più buono del mondo; il "baffo" della Nike è infatti un simbolo di Pace e Amore universali, nonché di fratellanza; un esempio: se gli inperdisti e i rubbentini si amano cosi spassionatamente, è proprio grazie alla Nike.

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Il primo modello di scarpe Nike si chiamavano Samotracia e furono indossate nella guerra di Troia da Achille.
  • Il secondo modello di scarpe Nike si chiamavano Rivelli e furono indossate da Bombolo per la prima alla scala de "Giovannona Coscialunga".
  • La Nike è generosa.
  • Se fai una scoreggia con un pantalone Nike, questo si gonfia, ma non lascia passare la puzza.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo