Negozio di computer

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

da Nonciclopedia, l'enciclopedia correta con il correttitore automatico di Word


AlexOcchiali.JPG

Tipico tecnico da Negozio di Computer

Quote rosso1.png Formatta! Quote rosso2.png

~ Tecnico hardware in risposta alla domanda: Il pc non si accende
Quote rosso1.png Formatta! Quote rosso2.png

~ Tecnico software in risposta alla domanda: Il pc non vede i siti in Flash
Quote rosso1.png Formtt! Quote rosso2.png

~ Tecnico di assistenza on-line in risposta alla domanda: L tstier nuov non digit un letter
Quote rosso1.png Comprane uno nuovo! Quote rosso2.png

~ Tecnico hardware in risposta alternativa alla domanda: Il pc non si accende
Quote rosso1.png Deve installare questo programmino poi impostarlo su questa opzione per poi installare quest'altro programma, togliere l'antivirus, mettere un altro programma, modificare il registro di sistema e poi ha finito, facile no? Quote rosso2.png

~ Tecnico in risposta alla domanda: Come si cambia lo sfondo?

Il negozio di computer è il tipico negozio dove i pensionati passano le ore a contemplare i pesciolini dello screensaver del PC in esposizione e dove i giovani adolescenti riempono le memorie di pc e tablet non loro scaricando giochi e facendosi millemila foto.

[modifica] Tipi di negozio

I negozi di computer sono ovunque, in ogni città si stima ce ne siano 4 per ogni nerd e 2 per ogni ufficio. Sono ubicati in luoghi desolati oppure al centro della piazza, un modo come un altro per rivelarsi visibili anche alle talpe.

Ci sono svariati tipi di negozi e, come per altri casi più grande è il negozio e più grande è l'incompetenza del suo personale:

  • Supermegastore
  • Catena "in franciaising"
  • Negozietto di famiglia
  • Negozio semplice
  • Attività "aum aum"
  • Il mio amico...

[modifica] Supermegastore

Il supermegastore vende solo computer, accessori per computer, monitor per computer e giochi per computer. Oltre al vasto assortimento, il supermegastore può vantare prezzi assai vantaggiosi per il venditore[1] formulati secondo questa espressione:

Prezzo = yx,xx

dove  x= 9 e  y=prima cifra del prezzo reale+1 , ma con  yx > 19

Alcuni esempi giusti sono quindi: 999,99 € oppure 199,99€, mentre sono sbagliati 39,90€, 28,99€ e cane.

Ogni mese, la catena in questione invia a tutti i clienti un foglio informativo con l'elenco delle offerte in corso. Ad essere esposta nel negozio c'è ovviamente tutt'altra merce poiché, anche appostandosi davanti alle casse del megastore, tutti i prodotti in offerta, essendo in offerta, vengono subito esauriti. Spesso quindi la gente si ritrova a pagare il doppio televisori da 299.99€ poiché questi sono ubicati sotto al cartello "OFFERTA: FORNO A MICROONDE 299.99€".

[modifica] Catena "in franciaising"

In questo caso il proprietario del negozio decide di collaborare con un marchio noto per non partire da zero. Ovviamente a zero ci arriverà poco dopo quando il marchio collaboratore acquisterà il negozio tramite clausole seminascoste nel contratto di collaborazione.

[modifica] Negozietto di famiglia

Tipo di negozio diffusosi negli USA durante il boom tecnologico e caduto in declino circa due settimane dopo, i negozi di famiglia si sono presto trasformati in catene di negozi in franchising, concedendo ai possessori la stessa fortuna dei precedenti.

[modifica] Negozio semplice

Si tratta di una attività che andava di moda negli anni novanta e che si è esaurita in brevissimo tempo. Tuttavia alcuni appassionati hanno mantenuto questo tipo di attività, che però frutta relativamente poco in quanto ormai tutti si affidano a megastore, amici o a Internet. Tra i negozi semplici il più noto è il negozio dei fumetti dell'uomo dei fumetti di Springfield.

[modifica] Attività "aum aum"

L'attività aum aum (acronimo di azione unicamente mafiosa più onomatopea del sotterfugio) è un'attività molto diffusa nel Sud Italia e permette alle famiglie di vivere dignitosamente anche nei periodi di crisi che caratterizzano il settore sempre più oppresso dai Megastore.

[modifica] Il mio amico...

Il mio amico[2] è probabilmente la fonte più affidabile e meno cara esistente in ambito informatico e non solo. Generalmente il cosiddetto amico, dopo aver dato una rapida occhiata al pc non funzionante, dirà che si tratta di una cosa da niente, convincendoti in tal maniera a consegnargli il computer e successivamente ad attendere per almeno una settimana prima che venga restituito con il danno risolto.[3]

[modifica] Tipi di Clienti

[modifica] I nubbi

Sono semplicemente nabbi...
Credono di sapere cos'è l'informatica, si credono il nuovo Bill Gates, il padre di tutti i mainframe Chissà cosa ci fanno con le USB
Conversazione tipo:

- Nubbo: “Voglio un computer”
- Addetto: “Che cosa sta cercando di preciso?”
- Nubbo: “Uno di quelli che funzionano con un processore Windows 3.1, con una RAM DualCore, un processore da due Tera di memoria ROM sul BIOS”
- Addetto: “Non credo di aver capito...”
- Nubbo: “Ma si! il nuovo Computer Intel 1Tera di memoria FLash”

[modifica] I vecchi

Sono clienti che si fidelizzano ad un venditore; fino a fracassargli le palle ogni settimana finché non muoiono. Loro sono dei Nabbi ma con meno supponenza, ma più demenza.

[modifica] Le persone umili e gentili

Quelli meno fastidiosi, i più innocui.

[modifica] I confusi

Sono solo confusi:

- Tizio: “Avete un computer?”
- Addetto: “C'è Questo con Un Tera di memoria in HHD”
- Tizio: “Hanno detto che devo avere tanta RAM”
- Addetto: “Questo ha 16 Giga di RAM”
- Tizio: “Ma un Tera è più grande di un Giga?”
- Addetto: “Un Tera sono mille giga”
- Tizio: “Allora voglio la ram da un Tera”

[modifica] Ma quale negozio e negozio

Ultimamente, con l'avvento delle nuove generazioni, comprare un computer è diventato abbastanza semplice: si consultano su Internet svariati forum e si acquistano, sempre su internet ma a prezzo decuplicato, pezzi dai nomi esotici e stratosferici con i quali assemblare il proprio PC evitando di recarsi in un negozio.

Gli utenti che hanno acquistato i pezzi su internet e li hanno ricevuti, dopo sei mesi si ritroveranno, dopo pochi giorni dall'assemblaggio degli stessi, a spendere il doppio dei soldi spesi su e-Bay in uno dei negozi sopraelencati per farsi riparare e/o assemblare il PC ormai diventato obsoleto in quanto gli stessi pezzi acquistati on-line sono arrivati dopo nove mesi dall'acquisto[4]. In casi estremi compreranno il PC più economico in vendita.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Non è un lapsus.
  2. ^ O se preferisci mio cuggino
  3. ^ Ma con nuovi problemi
  4. ^ Nel caso la consegna sia avvenuta velocemente
Strumenti personali
wikia