FANDOM


- Utente (guardando un pornazzo): “ Sì, sì, così...”
- Mamma: “Piergiovanni, sono le due di notte, vai a dormire?(sale le scale)
- Utente: “No mamma non serve, arrivo subito!”
- Mamma: “Non esiste! Ora vengo lì è ti trascino in camera tua.”
- Utente (a sé): “Cazzo, chiudi... fottuto mouse chiudi la fines...
- Mamma: AAAAAAAAAAAH!
- Mouse: “Ha-ha!”
Quote rosso1 Mouse non rilevato. Fare clic qui per continuare Quote rosso2
~ Sistema operativo su contraddizioni.

Il mouse è un apparecchio artificiale inizialmente progettato dalle industrie giapponesi come passatempo per i gatti robotici quali Doraemon. Purtroppo i suoi inventori si accorsero troppo tardi che Doraemon era l'unico gatto robot di quei tempi, e guarda caso odiava i topi, quindi le vendite registrarono calma piatta.

Topolino

I primi modelli di Mouse non erano molto funzionali.

Storia modifica

Questo finché un eccentrico magnate dell'elettronica, che stava giusto cercando un modo per aggiungere altre periferiche al suo sistema operativo, di modo da aumentare il numero e la varietà dei bug, non ebbe la geniale idea di trasformarlo in un dispositivo di controllo per PC.

Ovviamente l'uscita in commercio del nuovo prodotto ebbe un grande successo: i tipici utenti dei PC apprezzarono in particolare la possibilità di poter finalmente comandare il PC con una mano sola, permettendo loro di usare quella libera per attività alternative.

Da allora, i modelli di Mouse si sono susseguiti rapidamente, dal vecchio a palla, ai nuovi a infrarossi, agli ultravioletti, ai raggi X, alle radiazioni cosmiche, a quelli a bestemmia, che includono tutti i sopracitati in quanto la maggior parte dei problemi di utilizzo del mouse può essere facilmente risolto inveendo sonoramente contro una o più divinità, anche inesistenti.

Utilizzo modifica

Usare il mouse è in realtà molto semplice, e richiede poche nozioni basilari di fisica nucleare.

Ragazzo tedesco incazzato

Una moderata reazione a un problema del mouse.

Qualsiasi movimento eseguito dalla periferica viene copiato esattamente da una freccina sullo schermo. Questo è quello che dovrebbe accadere in teoria, e si nota subito come questa modalità di utilizzo non offra parecchi spunti per un uso pratico e interattivo. In pratica, l'uso del mouse è disseminato di dozzine di divertenti imprevisti, quali:

  • correre nella direzione opposta a quella voluta
  • scivolare oltre il punto desiderato schiantandosi contro il bordo dello schermo
  • teletrasportarsi in un punto a random
  • bloccarsi ostinatamente
  • trasformarsi ripetutamente in clessidra, manina, bandiera, tamburo e Giampiero Galeazzi (quando lo schermo diventa completamente bianco si tratta infatti di quest'ultima trasformazione)
  • Ritrasformarsi in manina mostrando il medio
  • Fermarsi in pausa pranzo
  • Iniziare a lampeggiare
  • Emettere luci laser
  • Evolversi in Pikachu
  • Uscire dallo schermo
  • Trasmettere all'utente tutti i virus presenti nel PC
  • Manifestare zoofilia violentando ripetutamente il mulo di eMule e le volpi di Firefox del desktop

Inoltre, un Mouse ha il 75% di possibilità in più di bloccarsi se si è su un sito Porno. Tale possibilità sale all’87% se un genitore è diretto verso il PC, e a un 110% tondo se il malcapitato utente si sta al momento smenazzando l'uccello. Ciò indica anche la creazione di un clima di sincerità e spensieratezza in famiglia, e tutto grazie al piccolo apparecchietto denominato Mouse.

Effetti collaterali modifica

L'utente medio del PC non manifesta in genere alcun tipo di effetto collaterale. Tuttavia, i soggetti in via di nerdizzazione presentano in parecchi casi i seguenti sintomi:

  • Atrofizzazione di tutte le dita eccetto indice e medio, che per contro diventeranno lunghi e snodabili come tentacoli.
  • parziale fusione della mano con il mouse e del culo con la sedia.
  • costante olezzo di formaggio nelle vicinanze[1]
  • espressione ebete tipica dell'overdose da interattività
  • risate immotivate da deficiente (del tipo babbuino) anche quando si è lontani dal PC[2]
  • Lunghe crisi di schizofrenia dovuta agli imprevisti di cui sopra
  • Impossibilità di raggiungere l'orgasmo a meno che la propria donna non si faccia tatuare il desktop sul pube[3]

Articoli correlati modifica

Note modifica

  1. ^ Ciò non è causato direttamente dal mouse, bensì dalla infima frequenza di abluzione di un Nerd.
  2. ^ Non dimostrato in quanto non si è mai visto un Nerd allontanarsi più di 5 metri dal PC.
  3. ^ Essendo i Nerd accoppiabili solo con ragazze più Nerd di loro, la cosa è più che fattibile.