Mostri di Final Fantasy

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Particolare bestiario medievale.jpg

Una panoramica di alcuni mostri di Final Fantasy direttamente disegnata da Amano.

Quote rosso1.png Oh, è stata una notte stupenda questa... un momento, COSA?! Quote rosso2.png

~ Marrazzo scopre la sorpresa di una Lamia.
Quote rosso1.png Se tirate via gli aghi sono molto ricchi di proteine e sali minerali. Quote rosso2.png

~ Bear Grylls sui Kyactus.
Quote rosso1.png Nonostante tutto nemmeno lui riesce ad arrivare puntuale. Quote rosso2.png

~ Il capostazione di Viareggio in merito al Treno fantasma.

Nella ripetitiva saga di Final Fantasy è possibile incontrare Mostri di ogni forma, colore, dimensione e puzza: che siano nanetti dalla pelle color caccola rancida, giganti alti millemila metri ma con la lentezza pari a quella delle ferrovie dello stato o organizzazioni che mirano alla conquista dello sputo di mondo presente in ogni capitolo, ognuno di questi esseri bene o male ha lasciato la sua impronta nella saga, che per comodità si divide in 2 semplici sezioni: i mostri rompicoglioni comuni, e quelli un po' più rari[1].

[modifica] Mostri comuni

I mostri comuni sono la categoria più numerosa, nonché la più odiosa delle creature; sono presenti settordicimila tipi di esseri dalle forme, dai colori e dagli odori improponibili e saranno inesorabilmente incontrati ad ogni piè sospinto. Il loro unico obiettivo è quello di procurare al giocatore un'orchite fulminante e un profondo attacco d'ira mentre questi cercava solamente di uscire da un dungeon o terminare una maledetta missione secondaria di sole 13 ore.

Si potrebbe pensare che dato l'elevato numero di versioni del gioco, i mostri siano un'infinità, ma visto che alla Square-Enix, di "fantasy" ne hanno ben poca, alla fine sono sempre, ma proprio sempre gli stessi.

Goblin (Final Fantasy XIII).png

Un Goblin dopo un incontro con un Banzai Bill di Super Mario.

Goblin

Il classico mostriciattolo piccolo, inutile e pieno di porri che serve come nemico da allenamento. I Goblin di questa serie però hanno deciso circa dal settimo capitolo in poi di scioperare e farsi istruire da Mike Tyson nella boxe, come testimoniano i loro guantoni coloratissimi e appariscenti.

La loro mossa firma (per niente originale) è il temutissimo Pugno Goblin, un colpo che ha effetto di non avere effetto.

Budino

Nati da un'idea perversa e feticista di Dario Argento, questi dessert antropomorfici adorano cospargere di gelatina gli incauti avventurieri che si imbattono in essi nella più macabra imitazione del torneo 6 nazioni di bukkake.

Sono inoltre così teneri e desiderosi di affetto che con il tempo si sono fatti crescere le braccia. Le gambe che potevano essere più utili invece no, ma si sta parlando di logica in Final Fantasy dopotutto.

Poliziotto con petardi illegali.jpg

Due esemplari di Piros vengono presi in custodia dalla Pula.

Piros

Grossi, più rotondi di Bud Spencer e con un carattere da far invidia al più incallito dei rosiconi, i Piros sono esseri estremamente suscettibili; difatti basta un nonnulla perché esplodano portandosi dietro metà degli organi e della pelle del gruppo che li ha incontrati. A causa di questo hanno sporto denuncia per plagio ai creeper di Minecraft, con il problema che a causa dell'infuriamento dovuto al plagio la denuncia non è mai stata inoltrata.

I Piros vanno molto di moda a Napoli per la notte di capodanno, dove gli allegri festanti si divertono a schernire i mostri solo per farli esplodere; tuttavia, grazie ai frequenti incidenti causati da ciò si è evitata la massiccia proliferazione dei napoletani, dando dunque alla razza dei Piros un pregevole elogio da parte della lega Nord.

Adamanthart

Gli Adamanthart, oltre ad avere un nome impronunciabile sono solo tartarugoni. Niente di più, niente di meno. Perché sono pericolosi, chiederete voi? Provate a non dire che un tartarugone alto quanto un palazzo di 6 piani e con una tendenza a schiacciare qualunque cosa vede non è pericoloso.

Quando sono di dimensioni più accettabili, questi mostri sono comunque dei pali[2] nel culo, in quanto o causano bug improvvisi o faranno perdere ore e ore al giocatore che potrà attaccare solo fisicamente infliggendo 1 danno alla volta piano piano.

Cokatoris

Equivalente volante dei Goblin. Come dite, ad Ivalice questi mostri non volano? E che ve ne frega, l'importante è che schiattino velocemente, no?

Oltre a questo i Cockatoris sono dei meme viventi, discententi dal Paranoid Parrot; da lui hanno ereditato la fastidiosa tendenza a pietrificare qualunque cosa si muova su 2 gambe per semplice precauzione, ma nonostante questo sono mostri relativamente facili da sconfiggere e da farci su battute a sfondo sessuale con gli amici.

Iaguaro

Gli Iaguari sono simpatici e dolcissimi gattoni dai lunghi baffi che non desiderano altro se non un po' di coccole. Unico effetto collaterale, basta sfiorarli per ritrovarsi addosso una marea di status negativi, quindi solo i possessori del famoso accessorio Fiocco possono custodire uno Iaguaro da compagnia; questo sfortunatamente tende a discriminare tali possessori, specie se di sesso maschile, in quanto[3] i felini sarebbero animali domestici molto più comuni tra gli omosessuali.

Zack e Kyaktus.jpg

È inutile che Zack ci provi, tanto sarà sommerso da mille aghi tra soli 3 secondi.

Kyactus

Dirattamente dalla Giamaica ecco i Kyactus, piccoli esserini verdi imbottiti di paraffina al punto da renderli stilizzati solo su una posa specifica. Le loro specialità sono sputare aghi dal nulla al ritmo di millemila/petosecondo o di scappare dopo ore di estenuanti combattimenti, facendo infuriare il povero giocatore e facendogli sciacquonare la console che sta usando.

I Kyactus in genere possiedono anche dei cugini millemila volte più grandi: questi non scappano, ma in compenso sono capaci di riempire di mazzate chiunque passo loro accanto.

Lamia

Attraenti, esperte limonatrici e con una sgradevole tendenza a uccidere gli infatuati. Le Lamie[4] sono dei perversi mostri feticisti che attirano le loro ignare vittime dentro a grotte buie per riprodursi (e questo anche se la vittima è una femmina) staccando poi allegramente la testa dei malcapitati.

Unito al fatto che spremendo le tette di questi mostri si ricava un grappino che è la fine del mondo, questo ha causato una vera e propria caccia alle streghe, tant'è che ora le Lamie sono considerate specie pro-tetta.

Sahagin

Plagiatori numero 1 delle Tartarughe Ninja, gli Sahagin sono dei veri e propri pesi alle palle: oltre a essere comuni quanto la peste de I promessi sposi sono anche quasi totalmente invulnerabili, irritando chiunque li incontri e facendogli lanciare la console dalla finestra mentre tenta di infliggere più di 1 HP di danno.

Nonmorti

Che siano zombie, scheletri, vampiri[5] o semplici arti vaganti, la saga di Final Fantasy è costellata da queste simpatiche creature che non desiderano altro che uccidere i viventi, mangiarne le viscere e stuprarne le salme. Molto gentili, non è vero?

Siccome nel tredicesimo capitolo il termine della nonmorte non andava bene ai bigotti, un nuovo e astruso termine supercazzoliano venne inventato indicando la categoria come Cie'th, che significa a grandi linee Mentre tenti di capire il nome ti ho già necrotizzato.

Mymorlboro.jpg

La campagna antifumo.

Molboro

Una campagna antifumo sotto forma di incontro casuale. Questo mostro è inguardabile, viscido ed ha come arma segreta un attacco chiamato "Alito fetido". Sapendo che il nome originale era Marlboro ma che in occidente è stato modificato per non incappare in simpatiche querele, denuncie e insulti da parte di gente afflitta da grave sindrome dei sentimenti offesi... beh, il resto viene da sé.

Oltre a sfumacchiare addosso ai malcapitati, i Molboro si divertono a creare copie sempre più grandi e tentacolate di loro stessi. Il più grosso di loro, tale Carota,[6] si diverte a infestare e intossicare ogni povero avventuriero di Ivalice che passa.

Tomberry emo.jpg

Si sa, i Tomberry hanno come hobby quello del pollice rosso verde.

Tomberry

Quando sulla Terra muore un emo, nei mondi di Final Fantasy compare un Tomberry. Questo essere dalla pelle verdognola, piccolo e brutto si muove lentamente, porta con sé un lume per farsi strada nel buio della sua tristezza e ha come arma un coltello, probabilmente un prototipo della quintesima serie Miracle Blade, con il quale si è tolto la vita. Si suppone che il suo scopo nella vita sia produrre nuovi emo. Se ne avvistate uno, scappate, oppure ricordategli che ha perso il suo bel ciuffo, in modo da farlo piangere fino al secondo suicidio.

Antoleon

Una specie di formica grande come una casa e con mandibole direttamente rubate agli Orki di Warhammer 40.000 che aspetta sotto terra per farsi puntualmente massacrare. Di loro si sa solo che scavano buche e che hanno un carattere mansueto, spesso infatti il gruppo male assortito di avventurieri con tendenze emo controllato dal giocatore, dopo aver ridotto la creatura a pezzettini sosterrà che l'Antoleon era un animale pacifico e bla bla bla. Questa cosa ha portato i più a pensare che in realtà nessuno sappia realmente nulla di questi esseri, o più semplicemente che nel mondo di Final Fantasy Superquark non vada in onda abbastanza spesso.

Behemoth Satanica.jpg

Behemoth riscopre le sue origini nel black metal.

Behemoth

Questa dolcissima bestia mannara altri non è che la madre dell'orsetto Knut; da questo si può quindi dedurre quanto un Behemoth sia dolce e tenero, specie per quanto riguarda i graffi profondi 3 metri e i morsi stacca-testa.

Nonostante siano dei giganteschi mostri antropofagi, in nessun Final Fantasy hanno pensato bene di sterminarli avvelenandogli l'acqua, consentendo così ai vari drogati della serie di farsi massacrare allegramente da queste bestiaccie o dal loro re della collina, il King Behemoth.

[modifica] Boss e mostri rari

Chronodia

Una strafiga plagiatrice di Artemisia, la strega cattiva dell'ottavo capitolo, Chronodia è (sempre rimanendo in tema di originalità) una strega che vuole comprimere il tempo per regnare in eterno assoggettando tutto e tutti. È riuscita nel primo capitolo a fare il culo quadro sia ai 4 demoni elementali che al povero Chaos ora ridotto a una mera faccina da meme. E la cosa carina è che, con tutta la marea di magie a sua disposizione, aprirà il culo al giocatore a suon di mazzate. Coerenza.

Dopo essere stata messa a tacere, Chronodia si è sistemata a lavorare come controfigura della zingara, usando la sua enorme palla di cristallo per tirare Lune nere agli sfortunati concorrenti.

Ochu

Il cugino poser del Malboro, l'Ochu è grosso, molto tenero e soprattutto pieno di denti: adora abbracciare chiunque incontri con i suoi arti pieni di spine, ma sfortunatamente poi è costretto a ingerire il malcapitato già ricoperto di lacerazioni. A causa di ciò, questo mostro è spesso evitato, divenendo l'equivalente del Forever alone, ma per ricompensarlo, la Square nel tredicesimo capitolo gli ha fatto mettere su famiglia, dotandolo di tanti piccolini figli chiassosi ma tenerissimi.

Clank.jpg

Un cucciolo di Gigante di ferro poco prima di ricevere la sua prima spada di soli 3 metri.

Gigante di ferro

Incrociate Iron Man e Hulk, date all'ibrido una spada di settordici metri per cinque e un pessimo carattere e avrete ottenuto il Gigante di ferro. Nonostante la loro impazienza, questi sono esseri molto timidi, ma non hanno un secondo di pace: difatti, gli avventurieri scoprono spesso che i poveri mostri si portano dietro a loro insaputa equipaggiamento ultra-mega-iper rarissimo, e quindi si può immaginare i poveri Giganti di ferro ritrovarsi in una caccia alla volpe con gli avidi inseguitori alle calcagna. Il WWF tuttora sta studiando un possibile decreto che blocchi queste atrocità. Pare ne esista una versione, chiamata Ultra Might, arrotata personalmente dallo chef Tony.

Muro diabolico
Quote rosso1.png Avevo come una vaga impressione che sarebbe successo... Quote rosso2.png

~ Rydia, prima di affrontare il muro diabolico per il terzo videogame di fila

Un pezzo vivente dell'attrazione dei faraoni di Gardaland: in genere questo gran simpaticone si diverte a nascondersi per poi zitto zitto sorprendere chi gli sta davanti schiacciandolo contro una parete, con suo gran divertimento.[7]

Occasionalmente si diverte anche a far crollare pezzi di soffitto addosso alle persone, oppure a sciacquonarle con una magia che non si sa come faccia a utilizzarla.

Omega

Omega è un simpatico robottino a molla che si può incontrare negli ultimi livelli di Final Fantasy V se si apre l'ovetto Kinder sbagliato. Non ha millemila PV, ma in compenso è immune a tutto e gli basta guardare il party per disintegrarlo: la sua specialità è un cannone laser in grado di perforare il party, il livello, il mondo intero ed il didietro di una suora.

Nel dodicesimo capitolo, Omega è stato upgradato[8]. Il nuovo modello si chiama Omega Mark XII, una macchina ragno che aspetta chissà cosa nei meandri di un cristallo gigante, isolatasi probabilmente per via delle sue affinità sociopatiche.

A ogni sua sconfitta, Omega regala al giocatore un simpatico badge, utile quanto quello del completamento del Pokédex nei vari titoli dei Pokémon; l'unica utilità questo badge ce l'ha nel dodicesimo capitolo. in quanto serve a prendere la spada (quasi) più potente del gioco ma che non servirà a una mazza. E sarà lentissima. E sarà scopiazzata da Dragon Quest. Altro?

Neo Shinryu.jpg

Shinryu in versione Shiny: in questa forma non gli serve nemmeno respirare per obliterare chi gli sta davanti.

Shinryu

Drago-divinità con una riserva perenne di peperoncino calabrese sottomano che gli causa un'alitosi pestilenziale, Shinryu è stato creato da degli dèi ignoti per non si sa bene quale motivo; fattostà che gli dèi si sono fatti un po' prendere la mano e così Shinryu è diventato più cazzuto di loro. Di solito ha l'abitudine di nascondersi in piccolissimi forzieri, in cima a montagne inondate di luce con un centinaio di cartelli che puntano verso di esso, in compagnia di spade ultrapotenti. Eliminando al primo turno chi ci casca.

Quando non è in giro a burloneggiare come boss segreto, Shinryu si diletta a spargere polvere dorata in giro e a resuscitare i morti, divertendosi però a cancellare loro la memoria nel processo.

Giara magica

Il pentolone di Controcampo in cui vive Maurizio Mosca: questo bizzarro nemico si diverte a infestare i dungeon più disparati e a pretendere un Elisir per non fare il culo a strisce al party; peccato che in generale una volta consegnato l'oggetto, la Giara magica diventi una pippa che viene quindi abbattuta con estrema facilità. Complimenti...

Ultros/Orthros

Un polipo color viola sangue venoso: Ultros, oppure Orthros per gli appassionati di mitologia greca[9], è un riconosciuto attore di fama mondiale, divenuto famoso per aver inventato il tentacle rape, una delle tipologie di hentai più perverse e per questo attraenti. Non manca mai di ripassare il copione, ogni volta che incontra una bella donna, e così si diverte a fare perfino in Final Fantasy IV: The After Years, dove verrà incendiato come un cerino dagli eidolon di Rydia (che erano anche un po' gelosi ed infuriati di aver perso l'esclusiva sulla ragazzina).

Dopo essere stato licenziato e costretto a perforare al massimo i biglietti d'ingresso del colosseo, ha fatto domanda per Final Fantasy XII, dove è stato degradato al ruolo di comunissimo budino. Peccato... una carriera così splendente...

Tifone.gif

40.000 € al mese al primo che riesce a capire cos'è.

Tyfon/Typhoon
Quote rosso1.png FUNGAAAAAHHH!!!!!! Quote rosso2.png

~ Tyfon mentre avvista una funga

Tyfon è un... un... boh. Per semplicità ci riferiremo a lui come "il coso".

Dicevamo, Tyfon è un "coso" il cui aspetto ha mandato in crisi fior di scienziati, ricercatori e conduttori di Superquark: l'ipotesi più gettonata è che sia una gigantesca palla antistress usata da Ultros quando viene sconfitto. Una palla antistress, purtroppo per lei, ammalata di Raffreddoris Aeternum, in quanto può scatenare un tornado con uno starnuto e lanciare via millimila chilometri chi gli sta davanti. Mai una buon'anima che gli passi un fazzoletto, poverino...


Treno fantasma

Un modello semi-nuovo di Trenitalia che purtroppo era stato coinvolto nell'equivoco ferroviario di Viareggio; rifiutandosi di essere demolito tuttavia, il treno è diventato un fantasma[10] che passa allegramente il tempo traghettando le anime dei defunti e facendole anche mangiare nel vagone ristorante.[11] Appare sporadicamente in qualche capitolo ma riesce sempre a farsi battere dal gruppo che riuscendo a combattere in linea retta e scappando pure esorcizzano costantemente il treno a suon di Code di Fenice o di Suplex.

Weapon
Omega3.jpg

Yogurt anti-invecchiamento ricco di Omega-3; attenzione solo ai Sunshine collaterali.

Le Weapon sono simpatici aborti naturali creati originariamente dal pianeta del settimo capitolo per difendersi da attacchi nemici; è evidente che il Pianeta ha pensato più al potere che all'estetica, ma andiamo avanti. Nei capitoli successivi, alcune Weapon fanno sporadiche comparse giusto per rompere ulteriormente i coglioni ai poveri giocatori frustrati: le più frequenti che vi potrebbe capitare di vedere sono Diamond, Ultima, Omega, Ruby ed Emerald[12]. Nel settimo capitolo ha tentato di farsi vedere anche una certa Sapphire, ma è stata blastata in due petosecondi da un cannone militare.

La più popolare è Ultima, che compare addirittura dal sesto capitolo in poi; generalmente un drago nero con alitosi minore rispetto a quella di Shinryu, altre volte un enorme rettiloide biomeccanico a sei zampe progettato appositamente dalla IBM per l'impiego nell'ufficio reclami, Ultima ha avuto un attacco d'ira solo nell'ottavo capitolo, dove si è ripresa a forza la spada che Cloud le aveva fottuto.[13]

Ora che avete appena letto questa parte, prendete Ultima dell'ottavo capitolo, cambiatele colore, toglietele la spada ma lasciatela brutta. Fatto? Avete appena ottenuto Omega Weapon, senza neanche dover disturbare Giovanni Muciaccia. Come dite? Vi sembra una scopiazzatura del robottino Omega di cui sopra? Non preoccupatevi, in genere i due coesistono in molti titoli della saga, per la gioia dei paradossi temporali.

Più forti di Omega Weapon ci sono solo Emerald e Ruby Weapon. La prima abita gli oceani generalmente visitati da Lineablu e sembra un armadio a quattro ante verde, l'altra vive in mezzo al deserto ed è la copia sputata di una formica gigante rossa con due braccia tentacolari da far invidia agli alieni-polipo stupratori degli hentai. Non appena vi vedranno tenteranno di farvi a pezzi in tutti i modi, e per giunta le ricompense saranno totalmente inutili.

Ozma.gif

Qui invece il premio è la discografia completa dei Pooh.

Ozma

Frutto di un immenso trip acido della direzione generale della Square (con la complicità inoltre di Shigeru Miyamoto), questo pallone allucinogeno è diventato la sfida di tutti gli appassionati del nono capitolo. Ozma sostanzialmente è così bizzarro che può aprire come cozze chiunque gli capiti davanti oppure morire in 5 minuti a causa di un arresto da parte della Digos.

Adegheiz

Un presunto pirata di aeronavi ma che di piratesco e di umano non ha una beata minchia: un po' come Ridley insomma. Adegheiz si diverte a svolazzare dove gli capita ma sfortunatamente a causa del pessimo design è diventato il bersaglio numero 1 di Alitalia che con la scusa di dover proteggere lo spazio aereo per il bene dell'umanità garantisce il suo monopolio (sporco e disorganizzato) nei cieli dei mondi.


Der Richter

Direttamente dalla Germania, ecco a voi il Giudice, l'incubo di tutti i giocatori del decimo capitolo. Alto 60 metri, a forma di santino gigante uscito da uno scontro tra cavalieri medievali, con due braccia steroidizzate capaci di sbucciare Spira come una mela, ha la bellezza di 12.000.000 di HP e per ucciderlo serve una strategia degna di Niccolò Machiavelli. In compenso potrete aprirlo come un'ostrica se userete Yojimbo, mandando a puttane ore e ore di allenamento e sborsando una cifra tale da ricreare la crisi economica del 1929.

Yiazmat.jpg

Il premio per capire cosa sia Yiazmat è un abbonamento vitalizio nei migliori resort del Canadafrica.

Yiazmat

Ciò che tutti i possessori di un titolo di Ivalice temono e su cui si masturbano allo stesso tempo: Yiazmat è famoso principalmente perché non si capisce cosa sia. Potrebbe sembrare un drago a prima vista, ma con quei cosi sbrilluccicosi su ali, testa e coda sembrerebbe più una palla da discoteca. Per non parlare delle evidenti incrostazioni di calcare che ha addosso e nemmeno una cisterna di Viakal riuscirebbe a togliere. A parte questo, ha talmente tanti punti vita da non sapere nemmeno lui quanti siano davvero. Se volete avere speranze d'ucciderlo, dovrete farvi una famiglia: i vostri nipoti termineranno l'opera per voi.

Generali della morte

Un gruppo di fattoni svalvolati costretti dai malvagi fal'Cie della Fabula Nova Crystallis a compiere atti di crudeltà come rubare le caramelle ai bambini o torturare i loro peluches. Per questo i Generali della morte sono stati maledetti da Giucas Casella in persona e costretti a diventare esseri deformi direttamente provenienti da Silent Hill. Teoricamente possono fare il culo a Lightning e compagnia quando vogliono, ma di fatto dovranno essere sbloccati con il ridicolo rituale da missione secondaria.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Altri progetti

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Ma che rompono comunque.
  2. ^ Meglio dire gusci in questo caso.
  3. ^ Secondo uno degli ultimi sondaggi di Studio Aperto.
  4. ^ O Lamiae se avete voglia di contorcere un po' la bocca.
  5. ^ Fortunatamente vampiri seri, non come qualche fatina sbrilluccicosa di nostra conoscenza.
  6. ^ Che del vegetale carota ha poco o niente.
  7. ^ Un po' meno per il malcapitato.
  8. ^ E non certo grazie ad Windows Update.
  9. ^ Pensate come ci rimarrete alla scoperta di cos'era realmente Ortro.
  10. ^ Non chiedete come.
  11. ^ Come però testimonia Sabin la cucina non è delle migliori e può causare fastidiose flatulenze.
  12. ^ Gli avvocati della Nintendo sono tuttora sotto torchio per riuscire a intentare causa al Pianeta per plagio dei Pokémon.
  13. ^ E questo è uno dei motivi per cui il biondino nell'ottavo capitolo gestisce un banale negozietto di armi d'epoca.


Final Fantasy logo generico serie.png
Strumenti personali
wikia