Monkey Island

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera da maledizioni vudù (forse...) Guarda dietro di te! Una scimmia a tre teste!

Murray
Yarrum

Murray approva questo articolo!

Quindi forse - e dico forse - l'autore verrà risparmiato da un intenso monologo di due ore sui poteri e sulle possenti capacità di questo teschiucolo da quattro soldi. Avrà la fortuna di averne una da un'ora e mezza.

Monkey island

La copertina del gioco. Come capirete, tutti i personaggi della saga saranno sotto l'influsso di stupefacenti.

Quote rosso1 Io sono la gomma, tu la colla. Quote rosso2

Quote rosso1 Se chiudo gli occhi posso ancora sentire le scimmie. Quote rosso2

~ Guybrush Threepwood sulla camera dei deputati
Quote rosso1 Guarda! Dietro di te, una scimmia a tre teste! Quote rosso2


L'isola delle scimmie™ potrebbe sembrare il nome più adatto per L'Isola dei Famosi ma in realtà è una ben nota saga di videogiochi creata da quel tossicodipendente di Rosalino Cellamare Gilberto. La serie narra le avventure del temibile pirataRagazzospazzola Spicciolodilegno (meglio noto come Guybrush Threepwood) in eterna lotta con il suo temibile avversario LeChuck, il quale tenta di rubargli Elaine, l'amore della vita del nostro protagonista la quale per la cronaca se ne frega di entrambi. Ma come lei stessa dice: importa qualcosa a qualcuno?

NonCitazLogo
NonCitazioni contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Monkey Island.


[modifica] I videogiochi

The secret

Guybrush chiede a dei passanti se vendono della canapa.

In totale la saga conta ben cinque episodi con cui affliggere l'umanità. Quattro della Lucas Art e uno sviluppato in collaborazione con Telltale per impratichirsi nella nobile arte di suddividere le campagne in episodi, e derubare meglio i giocatori (ma solo per sembrare più pirateschi, eh). Oltrettutto sono stati prodotti e continuano ad essere prodott, videogiochi indipendenti, spin-off e altra spazzatura di Internet per completare possibili deliri sfuggiti agli sviluppatori.

[modifica] Il segreto dell'isola delle scimmie

Nel primo capitolo, considerato l'episodio migliore della serie, Guybrush è un analfabeta bramoso di diventare un Temibile Pirata™ per poter farsi ganzo con gli amici e ubriacarsi di grog. Il Nostro si reca quindi nell'isola di Mêlée™ al fine di avere un colloquio preliminare con dei pirati professionisti e pregare almeno per uno stage come bucaniere. Il biondino viene però raggirato con delle commissioni di prova: dovrà superare tre difficilissime prove per essere accettato dalla comunità. Grazie ai poteri allucinogeni del grog, Guybrush supera le avversità e viene acclamato dal vento che sospira.

Durante queste prove, Guybrush incontra la bella Elaine, di cui s'innamora follemente, ma sfortunatamente la donna, essendo il governatore dell'isola, non presta molta attenzione a un perdente come Guybrush e rifila al personaggio un' imbiancata terribile. Vani i tentativi del Temibile Pirata™ di farle cambiare idea, anche perché finisce per esprimersi in versi come Chewbacca.
Intanto nell'ombra sta tramando LeChuck, un pirata fantasma che vuole sposare Elaine per ottenere il suo enorme patrimonio, e molto probabilmente anche per altri fini.

Come da copione, LeChuck e Guybrush si incontrano, e combattono per il cuore di Elaine, la quale continua placidamente a fregarsene di entrambi. Infatti dopo un iniziale temporanea sconfitta di Guybrush, LeChuck finisce all'altare con un paio di scimmie al posto della governatrice farlocca. Ma la tregua dura poco e lo scontro fra i due continua fino all'Isola delle Scimmie, sulla quale Guybrush combatte contro orde intere di strani fantasmi dalle sembianze di Piero Fassino.

Fortunatamente Guybrush riesce a procurarsi Mentos e Coca Cola, e ne ottiene un arma straordinaria contro gli esseri demoniaci che lo combattono. Scoglie gli avversari, fa da precursore ai bimbiminkia di Youtube e si lucida gli stivali bucati. La battaglia si conclude con la distruzione di LeChuck, e Guybrush può continuare a ricevere il suo agognato due di picche, mentre il giocatore viene invitato dal gioco a fare qualcosa con la sua vita anziché perdere il suo tempo a questo modo, come ad esempio insegnare pallacanestro acquatico alle vongole.

La domanda che Guybrush si è posto a fine gioco vale anche per noi: valeva dieci euro tutto questo casino?

[modifica] Monkey Island 2: la revengiata di LeChuck

Nel secondo capitolo, considerato l'episodio migliore della serie, ci troviamo a Scabb Island alla ricerca del favoloso Big Burp, un leggendario tesoro contenente mitici manufatti quali il perizoma del presidente Kennedy e i primi capelli di Ciccio Graziani. Durante il nostro pellegrinaggio incontreremo vari personaggi particolarmente scassaballe dal nome parecchio idiota tra cui Largo LaGrande e Wally B. Feed.

[modifica] Monkey Island 3: La maledizione di Monkey Island

Il terzo capitolo, considerato l'episodio migliore della serie, inizia con Guybrush che galleggia in mezzo al mare su una macchina a scontro delle giostre mentre si lamenta, nel diario di bordo, che non trova da mangiare, senza accorgersi che gli gira attorno un pollo sopra una botte di grog galleggiante (che cazzo ve ridete che è cosi...dannazione è difficile parodiare 'sta roba). Ci troveremo ad affrontare tante simpatiche avversità tra cui un teschio logorroico, un bambino scassapalle e cannibali vegetariani.

Tutto questo perché il geniale Guybrush, dopo aver trasformato la sua futura sposa Elaine in una statua d'oro attraverso un anello maledetto, se ne va via in cerca di una soluzione lasciando la statua d'oro massiccio su un'isola popolata da pirati. Statua d'oro. PIRATI. Ci siamo capiti?

Gira in fretta e furia per i Caraibi per trovare i seguenti oggetti:

E infine pronunciare la formula magica "Chiedetemi di Grim Fandango" per liberare finalmente Elaine. Lei gli tira un cazzotto e se ne va.

[modifica] Purga su Monkey Island

Guybrush Threepwood

Il mio...tesssoro...

Nel quarto episodio, dai nerd considerato lo schifo della serie, ci troviamo in un universo parallelo nel quale la gente è fatta in 3D ed è quindi molto più deficiente (dato che ha una dimensione in più in cui estendere la propria idiozia). In questo episodio Guybrush è figo; è più idiota di prima, ma è anche figo: è riuscito addirittura a sposarsi con Elaine e ad avere una casupola nella quale vivere con quest'ultima.
È successo tuttavia che i due sono stati dati per morti al loro ritorno dalla Luna di miele. Mentre Guybrush stava pensando a come truffare il fisco con questa boiata, Elaine cercò il modo di rimettere a posto la faccenda, considerando che lei era il governatore ed erano in vista delle elezioni. Dietro a tutto questo, si scoprirà esserci un vecchio pelato e il suo partito.

Dopo una trama che si regge in piedi come le navi precedentemente governate dal Temibile Pirata™, assistiamo a un duello finale tra il Nostro e LeChuck, in una sfida di manovratori di mecha a forma di scimmie giganti, utilizzando mosse di karate dai professionisti conosciute come 'Monkeycombat'. Inutile dire che Guybrush la scamperà ancora una volta.

[modifica] Tales of Monkey Island

Diversi anni dopo, come se non ne avessimo avuto abbastanza, la Telltale games sforna un nuovo episodio della saga (ormai anche la Lucas si era rotta i coglioni). Con il contributo del creatore della serie Ron Weasley, la Telltale mutila Guybrush per mostrare tutto il suo odio verso il personaggio: vedremo infatti come, dopo aver fatto tornare LeChuck umano, conscio della sua deficienza, il protagonista si farà tagliare via una mano. No, Guybrush, anche se ora hai un uncino, resti il solito temibile deficiente. Fa il suo ritorno il teschio Murray. Rotolando, ovviamente. Sorprendentemente, dopo la cagata del quarto episodio, Tales of Monkey Island riesce ad essere un buon gioco ed è considerato uno degli episodi migliori della serie.


[modifica] Personaggi

Pirati dei Caraibi

C'è qualcuno che ha il coraggio di dire che Pirati dei Caraibi non è stato preso da Monkey Island?

Ecco la lista dei soggetti che popolano questo manicomio.

[modifica] Guybrush Threepwood

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Guybrush Threepwood

Tiziopennello Impronunciabile è il protagonista indiscusso di questa saga. Biondo, occhi minuscoli, giacca di Dolce & Gabbana, sacco di patate al posto dei pantaloni e scarpe bucate. L'immagine è più o meno quella di un normale tossicodipendente milanese. Sogna di diventare un Temibile Pirata™ e possiede delle tasche in grado di contenere mezzo mondo e oltre. Il suo passatempo preferito è vendere belle giacche di pelle tarocche e i suoi "Segni Particolari" adducono a un passato di tossico, che gli causa alterazioni dalla realtà: ogni tanto ha visioni di scimmie a tre teste.

[modifica] Elaine Marley

Ilenia Mariuana è la gnocca di turno e litigata amante. Governa a tempo perso un'isola di immorali ubriaconi che si credono pirati, e si fa dare delle mazzette per tenerla tale dalla Lucas Arts. Il protagonista ne è follemente innamorato e cercherà di fare qualsiasi cosa per il suo cuore e ci riuscirà alla fine del terzo episodio, lasciandoci però con il dubbio se sia stato mai "consumato" il matrimonio.

[modifica] LeChuck

IlCiucco è un pirata maledetto con manie di trasformismo. Nel primo era un fantasma, nel secondo diventa uno zombie, nel terzo si trasforma in un demone, nel quarto tutti e tre contemporaneamente, e nel quinto, dopo aver esaurito le idee, torna umano. Nessuno sa dare una spiegazione coerente a questa cosa, nemmeno lui che però sembra sfogare questa mancanza reclutando intere schiere di cloni di Fassino, con cui conquistare il mondo mortale e sottometterlo ai suoi scopi: eliminare Guybrush Treepwood, conquistare i Caraibi e scoparsi Elaine Marley. Occasionalmente si occupa di sequestrare scimmie.

[modifica] Voodoo Lady

Lechuck

Questo è LeChuck. Bello vero? E non l'avete visto in versione demone...

La signora voodoo è una cicciona nera dai dubbi gusti in fatto di abbigliamento. Possiede un negozio di dolciumi di vasta scelta dal teschio caramellato alle unghia del piede incarnite. Aiuterà il protagonista con potenti manufatti magici e lo informerà su alcuni futuri bug del gioco.

[modifica] Carla, il maestro di Spada

L'unica vera figa del gioco compare nel primo gioco della serie per poi scomparire nel nulla fino al quarto episodio della saga in treddì. Vive da sola nella foresta, nella speranza che nessuno venga più a molestarla, con scarsi risultati.

Difatti essendo la maestra della spada si pensi che stia cercando di sfuggire a un'orda di madri inferocite che la accusano di pedofilia.

[modifica] Horatio Torquemada Marley (Herman Thootroot)

Orazio Torchiamani Mariuana, meglio noto come Herman Thootroot (Er Manno Tuttorotto), è uno psicopatico che girovaga per l'isola delle scimmie nella speranza di diventare uno di loro. Esse lo rifiutano per non guastare la propria dignità e lo cacciano via gettandogli delle feci addosso. Il fatto di sapere nel quarto che lui era rincoglionito solo perché aveva perso la memoria, e in realtà era il nonno di Elaine dà alla serie Beautiful.

La sua importanza è tale che è stato realizzato un film spin off "Istinto primordiale", dove viene interpretato da Anthony Hopkins.

[modifica] Largo LaGrande

Con uno dei nomi più idioti della storia, questo tizio è un mafioso con probabili parentele con Totò Riina. Era il braccio destro di LeChuck quando era ancora in vita, e fa il potente di turno in una città costituita da barche attaccate con lo scotch tra loro (che città di merda). Sarà un rompicoglioni di prima categoria, ma successivamente mostrerà il suo cuore e diventerà ancora più rompicoglioni. Fortunatamente lo vedremo solo nel secondo gioco della serie, per poi scomparire nel menefreghismo generale.

[modifica] Ozzie Mandrill

L'Ozio DelMandrillo è un caro adorabile vecchietto con la prostata e la dentiera, che appare nel quarto episodio. Nonostante sembri essere uno di quegli stronzi che abitano a Centocelle, con il loro parlato molto poco cordiale, in realtà è solo un anzianotto che si diverte a comprare ogni metrocubo delle isole Caraibiche e a "bunkerare" i pirati togliendoli dalla circolazione e rieducandoli per fargli fare i lavori più usuranti e degradanti possibili. Tutto questo perché sogna di diventare un grande imprenditore. Insomma è un Berlusconi-Biddaio con la cistite.

[modifica] Stan

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Stan
Stan

Questo è Stan in un edicola in mezzo a un deserto bianco. Notare lo sguardo da beota e il vestito pressocchè ridicolo.

Il pronipote di Stan (Monkey Island)

Il pronipote di Stan cerca di vendere a Starsky & Hutch un catorcio al posto della loro Ford Gran Torino. Rende onore al bisnonno, infatti ha esattamente la stessa faccia come il culo, un sorriso alla berlusca e come Roberto Artigiani cerca sempre di fregarti.

Stan è uno strordinario venditore, di quella categoria che si venderebbe anche sua madre (l'asta è arrivata a 23 centesimi) arrivando ad essere contemporaneamente il Sensei di Berlusconi e Roberto Artigiani. Nel primo vendeva navi, nel secondo bare, nel terzo apre attività truffaldina di assicurazioni sulla vita (in un cimitero!) e infine nel quarto vende multipropietà dal dubbio valore di investimento, cosa che gli ha fatto guadagnare tre anni di prigione sommando le truffe. Considerato come parla e che è riuscito a rimanere vivo chiuso in una bara finché Guybrush non l'ha tirato fuori nel terzo, si pensa che non abbia bisogno di respirare. Ha la curiosa abitudine di battere continuamente il piede senza interruzioni, e il che implica che soffra di qualche strana e rarissima forma di epilessia.

Data la stragrande ed evidentissima somiglianza fisica, si dice in giro che sia fratello gemello di Marco Fortin, attuale portiere del Cagliari Calcio.

Curiosità: Si dice che sia stato Stan a insegnare a Itachi Uchiha a usare le arti illusorie solo con le mani, in cambio di un paio di occhi del suo clan, che poi ha provveduto a rivendere all'asta segreta di York Shin City spacciandoli per occhi appartenenti alla tribù di Kurata e facendo milioni, che poi ha perso investendo in gelaterie in Groenlandia.

[modifica] Wally

Nano da giardino cartografo che appare nel secondo e nel terzo poi basta. Niente da segnalare. Ah dimenticavo, è il perfetto prototipo di minchione, e vive rintanato in una barca adattata a casa. Non si capisce come abbia fatto una minchia cecata senza muscoli a sopravvivere in una lurida isola di pirati assassini (e dementi) a loro volta sottoposti alle angherie del già citato deficiente Largo LGrande. Nel terzo episodio riveste il ruolo del pirata Sanguealnaso (riferendosi alle ferite dovute al suo sbattere un po' ovunque causa miopia)

[modifica] Capitano Dread

Tipico Reggae da quattro soldi, Povero in canna nonché cannarolo. Fà la sua apparizione solo nel 2° episodio e se ne sta tutto il giorno ad ascoltare Bob Marley, in preda a vomito, emicrania e ad altri malesseri dovuti ai fumi dell'erba. Possiede una barca, se così si può definire. Tale barca non è altro che la sua casa con lo scafo e perso tra le sue allucinazioni, ha creduto che esseri superiori gli abbiano dato tale istruzione per un alto scopo. Sarà lui a guidarci tra le isole, seguendo rotte che non sarebbero venute nemmeno in mente ad Ace Ventura, impiegando il triplo del tempo per arrivare a una di esse, ma d'altronde con un fattone al volante che vi aspettate?

[modifica] Capitano Smirk

Il capitano Sminchio è uno dei tanti parenti del Sergente Maggiore Hartman. Acerrimo nemico-amico di Carla, fu il primo a molestarla insieme al vecchio pedofilo venditore di mentine e a costringerla a nascondersi in una foresta. Fu insegnante di difesa contro le arti oscure del nostro amato (?) protagonista e di Harry Potter nella nobile arte dello sbeffeggio nel primo episodio. Sapremo poi da Carla, nel quarto, che fu scacciato da Ozzie Mandrill ma cosa più sconvolgente: Non lo vedremo mai in treddì. È un Funboy di Nana.

[modifica] Meathook

Carnuncino è un personaggio con gravi problemi in fatto di socializzazione, si limita infatti a parlare con il suo tatuaggio. È uno dei principali adoratori del culto del pappagallo saccente che venera l'essere come una divinità (o meglio lo teme visto che il pappagallo gli ha tranciato le mani). Non sappiamo come sia il suo status sessuale, ma pensiamo che sia piuttosto precario dato che ha due uncini al posto delle mani (e nessuno vuole chiedersi come si fa il bidè, se se lo fa). Fà la sua parte nel primo come membro dell'equipaggio per salvare Elaine, mentre nel quarto si dà alla pittura per fare quadri con la cera. Naturalmente sfiga vuole che una ondata di caldo caraibico glieli abbia squagliati tutti. È l'amico immaginario di Roger il tatuaggio.

[modifica] Murray

Murray è l'essere più potente del gioco. Ok, è una stronzata. Murray è un teschio parlante, e già nella definizione possiamo capire qual è il suo problema: parla troppo ed ha deliri d'onnipotenza stile Ozzie Osborn (forse pure tipo Ozzie Mandrill). A partire dal terzo episodio, in cui compare per la prima volta, scassa le balle asserendo di essere una divinità nel mondo degli inferi. Dopo di chè seguirà controvoglia il consiglio di Guybrush: diventare un'utilissimo fermaporte molto cattivo. Infatti lo ritroveremo nel quarto inchiodato a uno sgabello, dove volendo potremo fargliela pagare per le sue logorraggini demoniache. Nel quinto si spaccia per un tale di nome Santino ed entra in una Fratellanza di tre perdigiorno, ma il karma gli farà pagare per le sue menzogne.

[modifica] Otis

Il solito galeotto della situazione mal vestito e mal curato. Otis è il classico idiota privo di qualsivoglia utilità che è stato messo in prigione nel primo episodio per atti osceni in luogo pubblico, nei confronti dei fiori (!). La zia tenta di farlo liberare nascondendo una lima in una torta, ma essendo idiota non capirà il piano e sarà salvato da Guybrush. Fratello disperso di Ignazio La Russa, lo eviteremo come la peste per via del suo alito all'acciuga. Lo reincontriamo nel quarto episodio in treddì, e sarà completamente dissimile dal dueddì: Pare la befana (ma con tutti i denti)ed ha i capelli rossi con codino, non si sa se abbia contattato un chirurgo plastico ma se lo ha fatto non ha di certo scelto il migliore. Forse la sua storia continuerà in futuro ma per non ledervi troppo il cervello chiuderemo qui ogni altra dichiarazione.

[modifica] Haggis McMutton

Scozzese pirata-barbiere del terzo episodio dalle cadenze dialettali sospette. Non fa altro che pettinare capelli e trasportare legna lanciandola nella troposfera. Probabilmente è un parente di Obelix, con la differenza che da piccolo deve aver ingoiato una botte di due metri intera. Ciò spiegherebbe la sua forma non euclidea. Ha gravi problemi di vista in quanto dopo aver fatto più volte il giro di un isola non riesce a trovare nemmeno un sasso.

[modifica] Edward Van Helgen

Fighetto gentiluomo che non fa un cazzo tutto il giorno se non di più. È amico di Haggis e "lavora" insieme a lui come barbiere a tempo perso. Il fatto che suoni il banjo come Dio denota il fatto che sia stato un metallaro un tempo e ciò spiegherebbe il suo fancazzismo. Rimane inspiegata l'insensata copertura delle proprie braccia da parte di ingombranti maniche.

[modifica] Cutthroat Bill

Nano pelato che si fa vedere spesso con Haggis ed Edward, sensa esservi particolarmente amico. I suoi tratti caratteristici sono due baffi assurdi e i vestiti rubati a un poveraccio (che comunque sono meno ridicoli di quelli di Edward). È un bestemmiatore professionista che vi risponderà male anche se gli chiederete l'ora o se state parlando con qualcun altro. Come gli altri due comparirà solo nel terzo e non lo rivedremo più.

Il fatto che sia appassionato all'oro non fa di lui un antenato di Silvio Berlusconi, quindi non state sempre li a dire le stesse cose.

[modifica] Voodoomaster

Simpaticissimo stregone amante del fetish satanico, ascoltatore di Black Metal, appartenente al culto di Lilith e forse anche Gay. Era uno delle principali icone del satanismo finché von ha incontrato alcuni soggetti come Burzum, Diablo, Nyarlathotep, Selenia e Asuka e ha cominciato ad abbassare la cresta. Lo vedremo nel secondo episodio per pochi nanosecondi mentre cerca di riportare in vita LeChuck attraverso il proprio alito.

[modifica] Rapp Scallion

Testone

Una testa di Rapp Scallion il cuoco. È stata rubbata da un funzionario del McDonald per ideare nuove ricette per la famosa catena di Fast Food. Ora sapete tutto.

Simpatico cuoco zombie del secondo episodio riportato in vita, ucciso e riportato in vita una seconda volta dalle ascelle di Guybrush. Si dimostrerà essere un amico intimo di Tim Burton con il menefreghismo di tutti. È il cuoco di sé stesso.

[modifica] Rum Rogers Padre

Il leggendario pirata che ha solcato i sette mari con i propri piedi, Rum Rogers è il pirata che è rimasto nel cuore di tutti per il suo fascino e per la sua grande forza d'animo.

L'impresa più grande da lui compiuta (nonché l'unica) è stata la scoperta del Rum che secondo leggende non era altro che grog senza acqua. Gli scienziati di oggi si dicono ancora scettici sulla cosa ma tutto è da verificare. Appare nel secondo episodio, ma solo come scheletrico cadavere in una vasca da bagno e come oggetto di scenario con il quale non potremo interagire, è solo il pezzo di mappa che avrà in mano che ci interessa, quindi possiamo pure strafottercene.

[modifica] Rum Rogers Figlio

Come il padre Rum Rogers Junior è un altro ubriacone che si crede un pirata. Il fatto che non ha mogli ne figli e che ha creato una ricetta speciale per il rum a base di solo rum ed ha una casa dietro un sentiero nascosto da una cascata, dovrebbe farvi capire di che tipo di soggetto a ci troviamo di fronte. Compare nel secondo episodio.

[modifica] Isole

Visitate le isole dei Caraibi. Ce n'è per tutti i gusti.

[modifica] Monkey Island

L'isola della scimmia è così chiamata perché ha una sola scimmia in tutta l'isola. Tale scimmia altro non è che il governatore di Monkey Island e del villaggio di cannibali vegetariani su di essa costruito. Poco più in la vi è un parco di divertimenti noto come Fiera dei Dannati, da cui proviene probabilmente Bill Kaulitz . L'isola vanta la seconda testa di scimmia più grande mai vista.

[modifica] Mêlée Island™

Quest'isola è la prima che troveremo nel primo e nel quarto episodio e non cambierà di una virgola. Brutta, puzzolente, e stracolma di spazzatura (di cui un mucchio verrà scambiato per una città, Mêlée Island™ è stato dato in gestione a una cerebrolesa nota come Elaine Marley, poiché nessuna nazione voleva prendersela e finire indebitata come l'Italia. A parte ciò è un bel posto.

Guybrush Threepwood che naviga su macchina dell'autoscontro

Guybrush alla ricerca di Monkey Island. Davvero incantevole la gallina in primo piano impegnata nella nobile arte del menefreghismo.

[modifica] Scabb Island

L'isola della Scabbia è stata così chiamata probabilmente per la malattia più diffusa che dimora il posto. È un posto pressocchè merdoso, costituito da una cittadina costruita con relitti sparsi un po' dappertutto e detriti vari. Il posto è governato da Largo LaGrande, un tappo rompicoglioni con crisi d'inferiorità. Gli abitanti hanno l'usanza di vivere in barche adattate a case e sull'isola non sorge mai il sole...

[modifica] Booty Island

Un altro manicomio, stavolta però non regolarizzato. Stiamo parlando di Booty Island, la capitale del carnevale e di tutti quegli stronzi che credono di essere divertenti, sporcardo le macchine degli altri con la schiuma da barba. A parte ciò Booty Island possiede anche una casa-albero su un albero-casa e un idiota che vende bare caratteristiche.

[modifica] Phatt Island

Come suggerisce il nome, Phatt Island è l'isola cicciona, così chiamato poiché governata da un ciccione. Il ciccione in questione è il governatore L. Phatt che non abbiamo messo tra i protagonisti considerata la sua totale inumanità (calcolate che gli zombie e i demoni che abbiamo descritto sono diecimila volte più umani di lui). Tale ditta...governatore, tiene l'isola con il pugno di ferro e non lascia alcuna libertà alla popolazione vietandogli di mangiare come lui, divertirsi come lui e procreare non esattamente come lui. Verrà ucciso e del suo corpo verranno fatte delle succulente bistecche che inalzeranno l'economia di Phatt Island permettendogli di entrare in borsa. Rinomata è la biblioteca dell'isola, che vanta la più grande collezione di stronzate del pianeta. Qui è possibile trovare di tutto, tranne ciò che serve, e i libri, sebbene grossi e pesanti, hanno sempre una sola pagina (in quanto se si chiede a Spazzodenti Trippettone, cioè il nostro eroe, di leggere un libro lui leggerà sempre e solo la stessa pagina).

[modifica] Dinky Island

È l'isola che contiene nei suoi sotterranei il maestoso tesoro di Big Burp. Sarebbe stato meglio se al suo interno ci fossero stati dei night club praghesi ma va bene così. L'isola vanta anche di un centro telefonico per l'informazione sessuale. Nel bel mezzo della foresta è possibile, infatti, telefonare a una gentile casalingha sessualmente frustrata e chiederle amenità quali "Come nascono i bambini" ecc.

[modifica] Plunder Island

L'isola del bottino è una località balneare senza niente di speciale se nonché è abitata dallo 0,00001% da esseri umani e per il resto polli. L'intera isola è coperta da Galli, Galline e altri gallinacei polliformi. A capo di tale schiera c'è il potente Pollo Diablo che tenta di prendere il potere in vista delle primarie.(Si Pensa sia Berlusconi) Tra gli esseri umani notare il capitano Renè Rottingham. Renato Prosciuttomarcente soffre delle seguenti malattie: amore per i maschi (come l'accento francese lascia intuire), capellonesimo, pidocchi e in conseguenza delle ultime due calvizie parrucchiere-indotta. L'unico con un nome che si rispetti è Bill Tagliagole ma perde di brutto credendo a Frociospazzola Trelegni quando questi gli fa vedere un dente d'oro.

[modifica] Blood Island

Cannibali

I programmatori invocano il dio di Blood Island affinché li ispiri a un nuovo episodio di Monkey Island.

L'isola del sangue è un isola che ospita un vulcano nella quale vi abiterebbe una divinità (forse Shub-Niggurath). Si pensa che il nome sia dovuto al luogo dove Lili Gruber ebbe le sue prime mestruazioni, ma è una diceria dato che tale evento risalirebbe a prima della Pangea. La caratteristica di quest'isola è che la divinità del vulcano è allergica al lattosio. Quell'imbecille di Guybrush non capendo che volesse dire gettò un'abbondante porzione di formaggio nacho nella bocca del vulcano provocando un'eruzione bestiale, facendo incazzare enormemente tutti i cannibali del villaggio dell'isola, meno male che ultimamente stavano seguendo una dieta vegetariana! (Nota: il rumore che faceva il vulcano ricordava vagamente quello di un rutto, ste divinità ora fanno pure le maleducate). L'unica cosa buona dell'eruzione fu che il propietario del Hotel tornò ad avere clienti che venivano da tutto il mondo per vedere il suo speciale barbecue alimentato dalla lava del vulcano (certo che passatempi migliori non ne avevano eh?)

[modifica] Skull Island

Isola nelle vicinanze di Blood Island, Skull Island è la sede di una bisc napoletana clandastina. Tutto è arredato nello stile Napoli, (con tanto di odore), e la gente che vi abita, esattamente come a Napoli si dimostrerà subito amichevole: Per stringergli la mano vi basterà mettervela in tasca.

Skull Island prende il nome dalla sua forma, che nel gioco si ostinano a credere sia un teschio. In realtà ha la forma di una papera.

[modifica] Lucre Island

L'isola del Lucro è il paradiso fiscali di Berlusconi dopo Arcore. Qui potrete trovare i maggiori elettori del Partito Repubblicano e una miriade di bug e virus che ridurranno la vostra scheda madre in poltiglia. È anche la tana di Ozzie Mandrill.

[modifica] Jambalaya Island

Con uno dei nomi più stupidi mai sentiti, è l'insieme delle peggio riuscite parodie di cose che dovranno ancora esistere. Luogo di ritrovo principale è il Planet Threepwood nel quale potrete trovare un vasto assortimento di Qualcosa.

[modifica] Monkey Island in 5 minuti

Original video

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

Sono molti i misteri che attanagliano gli scienziati di tutto il mondo. Innanzitutto, qual è la testa di scimmia più grande del mondo? I sociologi sono ancora al lavoro per scoprire il mistero. Vi terremo aggiornati sulle ultime scoperte.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo