Mirai Nikki

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Deus Ex Machina allarga le braccia.jpeg
Deus Ex Machina da Mirai Nikki.jpg
"Ti stavo cercando..."

Deus Ex Machina sta guardando te. Proprio te. E ha appena trasformato il tuo cellulare in un Diario del Futuro.


Probabilmente parteciperai al prossimo Survival Game.
Yuno di Mirai Nikki e Nicki Minaj.png

Il significato del titolo.

Quote rosso1.png Yukki! Quote rosso2.png

~ Yuno, ogni tanto.
Quote rosso1.png Keigo? Certo che lo conosco, ogni tanto andiamo a berci una birra insieme. Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Di cosa ti lamenti? Hai perso un occhio ma in compenso ci hai guadagnato un nuovo orifizio per il pene. Quote rosso2.png

~ Quella gran sagoma di Yomotsu a Uryu.

Mirai Nikki (未来日記 - per la traduzione pregasi guardare l'immagine a destra) è un gioco di sopravvivenza nel quale 12 persone scelte a caso tentano di diventare dio utilizzando dei cellulari truccati ed uccidendo gli altri concorrenti. Ovviamente la possibilità di diventare Dio viene ristretta alla sola città di Sakurami e non a tutto il mondo. Le variazioni tra un diario ed un altro, e le continue alleanze fra i personaggi, fanno in modo che nessuno si possa annoiare in questo gioco, neppure il pubblico che lo segue da casa.
Alcuni giapponesi [1] hanno creato un anime basato su questo gioco. Ed ha riscosso molto successo tra la popolazione, aumentando la popolarità già nota dello stesso Deus.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Yuno da Mirai Nikki.jpg

Yuno in un momento di riposo in piena sanità mentale.

Amano Yukiteru è un ragazzino asociale e misantropo con l'abitudine di scrivere il resoconto delle sue tristi giornate sul cellulare, usato illogicamente come un diario. Come se tutto questo non fosse abbastanza strano, ha anche un amico immaginario: Dio.
Un giorno rientrando a casa, Yukiteru entra in una dimensione parallela insieme al suo amico immaginario, dove scoprirà con grande stupore che è reale e non è un effetto collaterale degli antidepressivi che prendeva ogni giorno.
Dio trasformerà il cellulare di Yukiteru in un "Mirai Nikki", ovvero in un cellulare capace di prevedere gli eventi futuri. Dato che non si è mai sentito di una divinità che regala poteri senza volere qualcosa in cambio, Dio spedisce a pedate lo sventurato protagonista in una Battle Royale da lui organizzata che include altri 11 partecipanti che dovranno squartarsi a vicenda con lo scopo di prendere il posto dello stesso Dio, ormai giunto alla veneranda età di oltre 9000 anni e prossimo alla pensione. Ovviamente Yukiteru verrà subito preso di mira dagli altri possessori dei diari, che lo considerano la preda più facile in quanto vanta un'esperienza in battaglia pari a quella di una vecchietta malata di Alzheimer.
Per non far finire l'anime già dal primo episodio a parargli il culo ci penserà la sua compagna di classe Yuno Gasai, una yandere psicotica e rompicoglioni dai fluenti capelli rosa naturale, anch'essa proprietaria di un Mirai Nikki [2], che prende parte allo pseudo-gioco di Alice poiché perdutamente innamorata di Yukiteru. Yukiteru ovviamente accetterà il suo aiuto, questo anche se lei lo stalkera tutti i giorni, anche se lo inganna continuamente, anche se dopo averci scopato tenta di farlo fuori, anche se gli fa ammazzare tutti gli amici, anche se... insomma, era proprio l'ultima persona di cui si sarebbe dovuto fidare.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi

Mirai Nikki e Boku no Pikko.jpg

Yukiteru scopre con orrore il contenuto della stanza di Yuno.

[modifica] Vittime Possessori di diari

  • Yukiteru Amano (天野 雪輝 Primo)

Un anormale ragazzino di 14 anni, con la strana abitudine di registrare sul cellulare qualsiasi cosa che fa, dice o pensa. Per questo motivo non parla molto spesso ed è emarginato dal resto del mondo. L'unica cosa positiva è che nella sua mente alberga [3] Deus, il dio dello spazio-tempo. Ma per il resto è un comune ragazzino asociale, come gran parte dei protagonisti maschili degli anime. Nonostante questo suo comportamento riesce a farsi degli amici, che, straordinariamente, lo sopportano ed intrattengono con lui simpatiche conversazioni, riportandolo nel mondo reale e facendo uscire in lui il normale comportamento che un ragazzo della sua età dovrebbe avere. Viene stalkerato da Yuno, la quale lo segue per 24 ore al giorno, siccome non ha nient'altro da fare. Ella si farà notare da Amano, colpito dal modo in cui Yuno uccide le persone, tanto che tenterà di copiarla uccidendo anche lui qualcuno, ma senza portarlo lontano. La sua vigliaccheria lo porterà a lamentarsi almeno una o 2 volte durante il corso di una puntata e questo non fa altro che accrescere l'odio che lo spettatore prova nei suoi confronti.

  • Yuno Gasai (我妻 由乃 Secondo)
Yuno con abbigliamento simile a quello di Rufy.png

Quote rosso1.png Mi sono rotta di uccidere per diventare una dea, ora sarò la futura regina dei pirati. Quote rosso2.png

Sorella minore di Lucy, con cui condivide gli sbalzi d'umore e l'hobby di uccidere senza una vera ragione persone a caso, nonché una cagacazzo come poche che prima dice una cosa e poi fa l'esatto contrario. Nonostante sia una ragazzina di 14 anni, è capace di maneggiare senza la minima difficoltà ogni singola arma le capiti sottomano, roba che al confronto poliziotti e marines reduci da anni di addestramento sono dei dilettanti. Sin dalla sua prima apparizione, si capisce che codesta donzella è un personaggio creato solo ed esclusivamente per sortire sul malcapitato spettatore lo stesso effetto di una martellata sulle palle, dato che non fa altro che ripetere ossessivamente “Yukki! Yukki! Yukki!” fra una crisi epilettica e l'altra, come se il “Kurosaki-kun” di Orihime Inoue non avesse già scartavetrato i maroni a sufficienza.

  • Takao Hiyama (火山 高夫 Terzo)

Questo possessore di diario possiede 2 identità: ovvero un professore universitario ed un serial killer che tanto serial non è. Si aggira con una maschera antigas ed una lama che usa per sgozzare gole, sbudellare carne e tagliare il pane. Nonostante la lama e la maschera non sarà mai catturato né tantomeno identificato dalla polizia, al punto che sarà proprio una sua teorica vittima a farlo fuori. Sulla sua vita privata e sui motivi che lo portavano ad uccidere non si sa nulla, anche perché ci farà il favore di sparire subito.

  • Keigo Kurusu (来須 圭悟 Quarto)

Arruolatosi nel corpo di polizia per massacrare di botte i cattivi [4] è a capo delle indagini che coinvolgono (guardacaso) tutti i possessori di diario nella città. Si occupa di scovare e di sbarazzarsi dei possessori di diario, oltre che parare il culo a Yukiteru e a Yuno quando questa compie una strage. Egli vuole diventare dio per curare e salvare il figlio da un grave tumore incurabile, per farlo è disposto ad incastrare e a tentare di ribellarsi contro Yuno e Yukiteru cercando di ucciderli. È uno dei possessori di diario che sopravvive più a lungo, ossia per metà dell'anime, forse anche a causa della segreta alleanza con Uryu la quale gli ha promesso che sistemerà la sua originale pettinatura.

Quinto da Mirai Nikki.png

Quinto. Notare lo sguardo rassicurante e per nulla assomigliante ad una trollface.

  • Reisuke Houjou (豊穣 礼佑 Quinto)

Un bambino dell'età di 5 anni cresciuto a pane e Happy Tree Friends. Non c'è molto da dire se non il fatto che possiede una strana abilità nel progettare ed organizzare metodi per uccidere le persone, quali infilare del veleno nei pomodori, fulminare a morte i malcapitati ed altro[5]. Utilizza la tipica innocenza del bambino per attaccare ed ucciderti quando meno te lo aspetti, quindi appena un bimbo vi rivolge la parola non dategli fiducia, potrebbe ucciderti!

  • Tsubaki Kasugano (春日野 椿 Sesto)
Marco addenta un coltello in Future Diary.jpg

Il modo migliore per difendersi da una coltellata? Usare i denti!

È la veggente del culto del Sacro Occhio, una setta che in teoria dovrebbe fare del bene alle persone. Quasi cieca[6], s'imbatte in Yuno[7] e subito tra le 2 nasce una forte amicizia[citazione necessaria]. Questa verrà interrotta soltanto da un incendio che fa impazzire tutti gli adepti alla setta, i quali cominciano a prendere ad accettate qualsiasi cosa a destra e a manca. Tsubaki utilizza un diario-pergamena, che le consente di sapere tutto quello che succede nella sua dimora. In realtà è abbastanza inutile come diario, data la sua difficoltà nell'essere trasportato e quindi la facilità nel rompere quest'ultimo, essendo fatto di fine carta.

  • Marco Ikusaba (戦場 マルコ Primo settimo) e Ai Mikami (美神 愛 Secondo settimo)

Lui non è altro che Himekawa trasferitosi in un altro anime in quanto stufo di prendere colpi da Oga, lei la classica bonazza disegnata così per far credere che in Giappone non esistono donne brutte. Ennesima prova dell'iniquità di Deus, dato che si tratta di ben due possessori di uno stesso diario e il fatto che siano in due è un vantaggio non indifferente in un Survival Game. Su di loro non c'è molto da aggiungere se non che Muru Muru si diverte a far passare Marco per un pedofilo.

  • Kamado Ueshita (上下 かまど Ottavo)

Ella incarna qualcosa di simile ad un essere umano, con le parti del corpo ingigantite ed una statura paragonabile a quella di un nano. Questo essere possiede un diario capace di creare dei falsi diari del futuro, in modo forse da confondere coloro che vogliono avvicinarsi a lei. Fra questi i cinesi, che vogliono impossessarsi del diario server per creare tanti nuovi telefonini di ultima generazione, made in china e dominare così l'economia mondiale. Ha ceduto il diario a undicesimo in cambio di un nuovo set di pentole. In realtà Kamado, non intende diventare dio, ma gli orfani della "Casa della Mamma©" che gestisce chiedono ch'ella possa diventare dio per rendere questo mondo un posto migliore.

Nono da Mirai Nikki.jpg

Nono tenta di farsi passare per una supercattiva sfoderando un sorriso maligno e beffardo. Difficile prenderla sul serio con quello scoiattolino così grazioso sulla spalla.

  • Uryu Minene (雨流 みねね Nono)

Gothic Lolita dinamitarda che avrà la fortuna di non morire solo perché uno dei personaggi più amati, e in parte minore anche per la storia di amore e odio con Masumi. Il suo ruolo nella trama è quello di prestare servizio a praticamente qualsiasi altro personaggio della serie, richieste a cui non si oppone minimamente e che, anzi, sembrerebbe accettare con entusiasmo. Dalla storia del Survival Game ci guadagnerà: la perdita di un occhio, la perdita di un braccio, il matrimonio con Masumi e due marmocchi. Si, è chiaramente il personaggio a cui è toccato il destino peggiore. Nonostante sia riconosciuta a livello mondiale come una terrorista la polizia non riuscirà mai a trovarla, del resto si sa che di Gothic Lolite con i capelli viola, guerce e con un'ottava di tette il Giappone ne è pieno.

  • Karyuudo Tsukishima (月島 狩人 Decimo)

Padre di Hinata, colleziona cani, e li tratta molto meglio rispetto a sua figlia, che viene disprezzata perché non è un cane. Per il resto non c'è molto da dire considerando che compare per poco tempo. Viene ucciso da Kurusu con una morte rapida e indolore. Ovviamente alla figlia non gliene può fregar di meno.

Scena di Mirai Nikki.jpg

Go Go Power Rangers!

  • John Balks (ジョン バックス Undicesimo)

Sindaco della città di Sakurami, con una grande passione per la Grande Germania. Discepolo della cultura nazionalsocialista, intende rendere la sua città una potenza popolata da esseri sovrumani in grado di prevedere il futuro. Possiede un innato senso della recitazione, tale che se non l'avessero pagato il doppio come sindaco avrebbe preferito fare l'attore di film drammatici. Per dare prestigio alla città di Sakurami, si è messo d'accordo con Deus Ex Machina [8] per fare in modo che questi organizzasse questo tanto famoso gioco di sopravvivenza. Dopo aver creato tutti i dispositivi vari, ha voluto inserirsi nel gioco pure lui, con l'obiettivo di coronare il suo sogno, ovvero farsi aumentare lo stipendio. Deus accettò, ed è così che John divenne Undicesimo.

  • Yomotsu Hirasaka (平坂 黄泉 Dodicesimo)

Un uomo cieco con un innato senso della giustizia, nato forse dalla visione di troppe puntate dei Power Rangers. È il leader di un team, composto da altri 4 Dodicesimi oltre all'originale, che diffonde il bene su Sakurami, espellendo i cattivi e sventando i piani dei criminali della città. Poco altro si sa su questo individuo, a parte la causa della sua cecità, infatti la sua prima apparizione è presso la cella in cui Minene Uryuu viene detenuta seminuda a 4 di spade.

Yomotsu da Mirai Nikki.jpg

Una famosa scena dell'anime dove Yomotsu si dichiara a Yukiteru. No... Un momento...

[modifica] Divinità

  • Deus Ex Machina (デウス エクス マキナ Destinatario delle bestemmie)

Il Dio della casualità, nonché colui a cui la gente rivolge le ingiurie quando sbatte il mignolino nello spigolo o pesta la merda di un cane con indosso le scarpe nuove. E inauguratore di Battle Royale a tempo perso. Per tutta la durata dell'anime, da bravo dio qual è, se ne starà seduto sul suo trono ad osservare i possessori dei diari ammazzarsi tra loro, senza intervenire una singola volta, manco quando ha le prove che la sua fedele[mica tanto] assistente sta interferendo, del resto è risaputo che quando si è prossimi alla morte il livello di menefreghismo è oltre 9000.

  • Muru Muru (ムルムル Bimbetta di cui nessuno sospetta nulla nonostante il nome di un demone)

Assistente loli del dio e sfrangiapalle di professione che sbuca fuori dal nulla, spesso e volentieri nei momenti meno opportuni, per fare al povero sventurato che ha incrociato il suo sguardo un'offerta che non potrà rifiutare. La sua idiozia rasenta i limiti dell'assurdo, tanto da far pensare che lo faccia apposta ad essere così irritante. E infatti è proprio così, Muru Muru sta prendendo allegramente tutti per i fondelli e in realtà ogni sua singola azione ha come unico scopo quello di avvantaggiare nientepopodimeno che Yuno, la sua padrona, nel Survival Game per farla diventare ancora una volta la nuova Deus Ex Machina. Tale piano andrà a buon fine, del resto chi potrebbe mai credere che una bambina tanto spensierata possa aver architettato un piano simile?

[modifica] Gente che passava lì per caso

  • Masumi Nishijima (西島 真澄 Poliziotto inetto)

È un ispettore della polizia, che, deve collaborare con un ragazzo che ha la metà dei suoi anni ma questo è l'unico modo per risolvere i casi a lui affidatogli. Per la prima metà del manga\anime, compare giusto in 4 o 5 scene con ruoli di comparsa; soltanto dopo la morte di Kurusu acquisisce spessore fino a diventare uno dei principali personaggi secondari. Per fare in modo che Uryuu gliela dia, tenta di proteggerla, peccato che questo gesto verrà pagato con la sua vita.

  • Ouji Kosaka (高坂 王子 Qualcuno)

Chi?

  • Hinata Hino (日野 日向 Tette)

Dose di fanservice per otaku arrapati. Figlia di Decimo e sua sostituta nel Survival Game, essendo il padre troppo impegnato nell'accudire i cani e trattarli più umanamente della figlia. Tecnicamente ciò sarebbe contro le regole, ma a Deus sembrerebbe non fregargliene più di tanto. Morto il padre si unirà all'allegra combriccola di Yukki, con somma disperazione di Yuno.

  • Mao Nonosaka (野々坂 まお Niente tette)

Si tratta dell'amica piatta e con apparenze lesbo di Hinata, a cui vuole tanto bene. Si, proprio in quel senso. Nient'altro da aggiungere.

Kaworu Nagisa.jpg

Akise Aru... O qualcuno che gli somiglia.

  • Akise Aru (秋瀬 或 Ultra gay)
Wikiquote.png
«Tranquillo, non sono gay.»
(Akise dopo aver baciato con la lingua Yukiteru.)

L'ultimo della stirpe degli angeli... Ah no, quello era un altro personaggio! Akise è un giovane albino con l'hobby dell'investigazione che decide di punto in bianco di aiutare Yukiteru dopo aver visto che una banda di strani individui volevano ucciderlo. Poteva forse esistere qualcuno disposto ad aiutare disinteressatamente Yukiteru? Ma certo che no! Akise infatti è una creatura artificiale creata da Deus per tenere d'occhio e proteggere Yukiteru [9]. Secondo molti fun in questo fantoccio Deus ha messo pure un po' dei suoi sentimenti repressi per Yukiteru, altrimenti non si spiega la sua palese omosessualità[10].

  • Rea Amano (天野 礼亜 Madre di Yukki)

La classica tettona svampita e con gli occhiali che piace tanto al pubblico giapponese, nonché l'unica a credere che Yuno non abbia alcun problema mentale. Morirà per mano dell'ex marito in quanto questo si era ampiamente rotto il cazzo di pagarle gli alimenti.

  • Kurou Amano (天野 九郎 Padre di Yukki)

Le poche cose che si possono dire riguardo a lui sono che è indebitato fino al collo ed è per questo che tenta di rubare e di rompere il cellulare a suo figlio[11]. Proprio quando cerca di farsi perdonare da Yukiteru per l'omicidio di Rea, viene pugnalato a morte da 3 sicari, probabilmente inviati da Stalin.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

Yuno spara con un MP5.png

Quote rosso1.png Faccio tutto per il mio Yukki! Quote rosso2.png

  • Le opening sono uno spoiler continuo.
  • Anche Dio può morire.
  • Non è molto chiaro come Ai e Marco possano avere più di un diario, dato che il "diario server" di ottavo funzionava solo su chi non ne fosse già in possesso di uno.
  • Ogni Muru Muru ha sulla fronte un numero per indicare da quale universo proviene.
  • Dio non può resuscitare ciò che ha creato.
  • Yuno uccide decine di persone senza provare la minima emozione, però ha paura delle case stregate.
  • Yuno ha ucciso tante persone, ma non viene mai arrestata o sospettata, eccetto che da Quarto.
  • Yukki nonostante abbia 14 anni guida la macchina meglio di un pilota da corsa.
  • Quinto vorrebbe far credere di essere diventato uno psicopatico in seguito alla morte dei suoi genitori, avvenuta per mano di Yuno durante la sua permanenza da Sesto. Durante la prima riunione di tutti i possessori dei diari nel primo episodio però è possibile vedere anche la sua sagoma, ciò significa che anche prima non era tanto normale.
  • Hinata in realtà vuole molto bene ai cani del padre, e per dimostrarlo li nutre sempre con tanto cioccolato.
Morte di Quinto - Mirai Nikki.png

Eh già.

  • Nono nasconde una moto sotto la gonna.
  • Marco al posto dei denti ha una dentiera in acciaio inox.
  • Pare che Nono sia il personaggio a cui l'autore è più affezionato, infatti nel corso del manga:
  1. viene trafitta a un occhio da una freccetta di Yukiteru;
  2. viene torturata da Tsubaki;
  3. le viene strappato un occhio da Yomotsu;
  4. le esplode una Claymore in mano;
  5. viene trapassata con un braccio da Deus;
  6. le viene tranciato un braccio da Muru Muru.
  • Un bambino di soli 5 anni può usare alla perfezione e mettere le mani su: veleno, cianuro, maschere antigas, antidoti, e pistole elettriche, e avere le stesse nozioni di chimica di Walter White.

[modifica] Note

  1. ^ Dopo aver ricevuto l'approvazione di Deus Ex Machina.
  2. ^ il “Diario della stalker”, in quanto collegato al diario di Yukiteru
  3. ^ A scrocco, tra l'altro.
  4. ^ Stando a ciò che ha riferito a Muru Muru.
  5. ^ Forse è pazzo quasi quanto Yuno.
  6. ^ Non riesce a vedere oltre il suo naso, quindi fate un po' voi.
  7. ^ e in Yukki
  8. ^ Dopo avergli donato una capra morta come tributo.
  9. ^ Alla faccia dell'imparzialità!
  10. ^ Lo sanno tutti che Dio odia i gay, lo dice pure la Chiesa.
  11. ^ si dice che fosse stato indotto da Unidicesimo, ma non ditelo a nessuno!

[modifica] Link esterni

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia