Ministero della Pubblica Distruzione

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Nota disambigua.svg Oops! Forse cercavi Ministero dell'Istruzione?
1984 Cinema.jpg

La sala riunioni del Ministero in viale Trastevere.

Il Ministero della Pubblica (d)Istruzione è un noto locale del quartiere Trastevere di Roma, frequentato soprattutto da personaggi poco raccomandabili e dediti ad attività poco chiare.

[modifica] Storia

Il Ministero della Pubblica (d)Istruzione venne fondato dallo Chef Tony come base logistica per la produzione di coltelli Miracle Blade, attorno al XV secolo avanti Silvio. Dopo il colpo di stato emo guidato da Cristiano Malgioglio nella Terra dei Loacker, il Ministero divenne la roccaforte dell'Omino Sentenzioso nella riconquista della Repubblica delle Banane, che si concluse attorno al 1859.

Da allora il Ministero venne incaricato di gestire la complessa macchina burocratica della squola iraniana, la cui gestione in precedenza era stata affidata alla FIAT con risultati a dir poco di merda. Al primo ministro della Pubblica (d)Istruzione, Don Matteo, si deve l'invenzione della maggior parte delle scuole oggi esistenti, dal liceo classico all'istituto agrario. Il suo successore, onorevole Renzo Tramaglino, impose la lettura del romanzetto rosa I Promessi Sposi in tutte le scuole superiori d'Italia: la sua decisione venne annullata solo venti anni dopo dal ministro Tinto Brass, che rimpiazzò le ore precedentemente destinate alla lettura dei Promessi Sposi con altrettante ore di visione della sua vasta filmografia educativa.

[modifica] Elenco cronologico dei ministri della Pubblica (d)Istruzione

[modifica] Ministri onorari

La carica di ministro onorario della Pubblica (d)Istruzione è stata creata da un decreto del Presidente della Repubblica Italiana Mahmud Ahmadinejad e destinata all'unico uomo (se così ci è concesso chiamarlo) che abbia veramente propagandato ovunque i meriti e la superiorità culturale dell'Italia, ovvero: Luca Giurato.

[modifica] Ministri effettivi

Strumenti personali
wikia