Metallaro dal Kebabbaro

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


Beavis e Butt-head headbanging.gif
Heavy Metal!

Questa voce contiene metallo. Si sconsiglia la lettura a donne incinte, bambini e gente troppo sensibile. Per non procurarsi contusioni craniche, evitare l'headbanging davanti allo schermo!
Kings of metal - Manowar.JPG

Ecco un metallaro che spunta dal nulla di fronte ad un kebabbaro. Adesso sfonderà tutto con un Growl pazzesco.

Ecco come si comporterebbero i vari tipi di metallari posti di fronte alla stessa situazione: andare dal kebabbaro!

[modifica] Heavy Metaller

Entra nel locale direttamente con la sua Harley-Davidson ai 50 km/h (quella non ne fa di più), investe il kebabbaro, si fa un giro in cucina mettendo sotto chiunque gli capiti e, suonando la carica col suo corno inglese distorto, si fa raggiungere dai suoi compagni di metallo e dalle loro Harley-Davidson. Poi si servono da soli e se ne vanno, lasciando i soldi sul bancone, perché non sono dei bastardi casinari che non rispettano la legge, loro!

[modifica] Thrash Metaller

Sfonda la porta a vetri del locale e comincia a far sloggiare tutti i clienti a calci in culo. Si avvicina al bancone, guarda in faccia il kebabbaro e gli vomita in faccia, poi lo randella di botte. Prende lo spiedone rovente di kebab a mani nude e comincia a mangiarlo. Finito il kebab prende tutte le bottiglie di birra che trova e se le scola in meno di un minuto. Non ancora contento va nel retro del locale, rovista un po' in giro finché non trova una bottiglia di alcool puro, che si inietta direttamente nelle vene. Prima di andare via solleva il kebabbaro e lo abbraccia fraternamente, perché in fondo in fondo il Thrash Metaller ha un cuore tenero.

[modifica] Epic Metaller

Arriva a cavallo di un drago nero sputafuoco da lui catturato nei profondi meandri delle Montagne Nebbiose, a nord della Terra di Mezzo. Chiede al kebabbaro un po' di buon vino elfico e vedendosi servire una insulsa birra Moretti punisce l'uomo con il potere congiunto conferitogli dal suo anello magico d'oro forgiato dai nani e la sua mistica conchiglia parapalle. In pratica non gli fa un cazzo ma il kebabbaro si sente molto umiliato. Indignato, l'Epic Metaller, rimonta a cavallo del fedele drago nero e se ne vola via verso nuovi orizzonti, maledicendo quell'uomo e il suo locale.

[modifica] Speed Metaller

Prima ancora che il kebabbaro se ne accorga, lui ha già preso il kebab, pagato, mangiato, digerito, ruttato, cagato sul bancone, preso il bis, ridigerito, ruttato, cagato in testa al kebabbaro, scolato 10 birre, vomitato nel frigo delle bibite, salutato e uscito. Fico eh?

[modifica] Death Metaller

Arriva trascinando un cadavere di orso grigio ancora sanguinante. Con le interiora della bestia disegna per terra davanti al kebabbaro una stella a 8 punte, e si mette al suo centro. A quel punto, entra e decapita con un coltello il commesso, strappandogli gli occhi dalle orbite a mani nude. Poi si lecca le dita (se non ti lecchi le dita godi solo a metà). Stupra la carcassa e le dà fuoco cantando una canzoncina intotolata "Vittu Perkele Satana". Va nel retro del locale dove trova la moglie, la figlia e il cane dell'uomo. Stupra tutti uno dopo l'altro per 10 volte, poi li squarta tutti e mischia i loro organi con quelli degli altri. Infine cosparge tutto di benzina e le da fuoco. Il kebab? Non lo prende...è vegetariano.

[modifica] Prog Metaller

Arriva e prima che il kebabbaro possa dire "A", impugna contemporaneamente le sue tre chitarre, una a 6 corde, l'altra a 12 e l'altra a 42 corde, e comincia un assolo lunghissimo. Al termine di questo il kebabbaro è morto, da 200 anni. Sono scoppiate altre 3 guerre mondiali e l'ultima guerra ha creato un inverno nucleare a cui nessuno, tranne il Prog Metaller, è sopravvissuto. Sono passati più di due secoli ma lui non è invecchiato di un giorno. Lascia perdere il kebab perché non ha fame, anzi è un po' stanchino e decide infatti di andare a casa a riposare un po'.

[modifica] Folk Metaller

Il Folk Metaller mangia solo carne di cinghiale alpino una volta al mese, cacciato da lui in persona nei boschi della Finlandia. Quindi non va mai dal kebabbaro.

[modifica] Grind Metaller

Arriva vestito solo di mutande borchiate, entra dalla vetrina, sfondandola, prende il kebabbaro per il bavero, lo guarda in faccia con espressione truce e gli urla parole a caso per mezz'ora, spaccandogli i timpani e mandandolo in coma. Si serve da solo e non paga, perché quel fottuto vucumprà di merda non merita rispetto! Anche se manda avanti un'intera famiglia procurandosi di che vivere con quel piccolo locale da ormai 15 anni.

[modifica] Black Metaller

Entra a mezzanotte nel locale, pieno di svastiche e croci rovesciate. Quando si accorge che la metà della gente dentro non è ariana e che l'altra metà sono sedicenni comunisti impala tutti sacrificandoli a Satana per poi bruciare e/o sodomizzare le carcasse. Il kebab? No..ha già mangiato tutti gli altri.

[modifica] Glam Metaller

Arriva sculettando come una checca. Entra nel locale e comincia a strusciarsi contro il kebabbaro, il quale (saggiamente) tira fuori un fucile a pompa da sotto il bancone. Al che la checca comincia a fare allusioni sgradevoli riguardanti la lunghezza dell'arma e parlare solo con doppi sensi. Il kebabbaro interrompe quel frocio scaricandogli 10 caricatori di sale grosso nelle palle, poi lo prende e lo sbatte fuori dal locale. Il tutto senza dire una parola. E questo perché LUI è un vero metallaro!

[modifica] Doom Metaller

Entra, chiede un kebab, lo mangia, paga, e si suicida.

[modifica] Funeral Doom Metaller

Versione 1: Entra dal kebabbaro, paga il kebab, si suicida ed esce dal locale.
Versione 2: Entra dal Kebbabbaro con le lumache che gli sgommano accanto e con una lentezza esasperante. Ma non solo la lentezza è esasperante, ma anche il suo modo di chiedere il Kebab: vvvvvvvvvvvvoooooooooorrrrrrrrrrrreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeiiiiiiiiiiiiiiiiii uuuuuuuuuuuunnnnnnnnnnnnnnn ppppppppppppooooooooooooooooooo ddddddddddddiiiiiiiiiiiiiii cccccccciiiiiiiiiiiiiiiiiiibbbbbbbbbbbboooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo. L'effetto della frase è immediato, e tutti i presenti putrefanno seduta stante. Il FDM si guarda attorno e accorgendosi dell'orrenda desolazione che lo circonda esce urlando e piangedo lacrime d'acido nero. E si suicida.

[modifica] Nu Metaller

Versione 1: Comincia a fare freestyle in growl davanti al locale. Dopo due ore spese così inutilmente, entra, chiede un kebab in tono superiore perché, anche se quello che ha davanti è un "fratello di strada", non merita comunque rispetto perché il Nu Metaller è in realtà un cazzo di leghista razzista figlio di papà pieno di soldi. Il kebabbaro uccide il Nu Metaller questo perché LUI è un vero metallaro!

Versione 2: Il Nu-Metaller entra dal kebabbaro growlando e facendo rapcore e nello stesso modo ordina un kebab, il kebabbaro confuso dai vagiti del Nu-metaller ci mette 10 minuti a capire cosa vuole; quando lo capisce il nu-metaller si mette a fare gesti d'assenso nel tipo modo "mi-guardo-le-palle". Sfortuna vuole che si trovi davanti al bancone, costruito tra l'altro in marmo, onde per cui si rifila una serie di testate che lo manderanno in coma perenne: cosa svantaggiosa visto che in sogno i Linkin Park gli danno i numeri del lotto che non potra mai giocare. MAI

P.S il kebabbaro si è incazzato perché in questa scenetta ha un ruolo di secondaria importanza

[modifica] Gothic Metaller

Arriva dal kebabbaro in una notte di luna piena cavalcando un cavallo nero, con gli occhi rossi, una rosa nera insanguinata in bocca e una spada nel fodero... La notte è sua... si avvicina al negozio, ma è chiuso. Vedendo le catene alla porta cerca di distruggerle con la spada, facendo molto rumore e svegliando il kebabbaro che, incazzato a morte, gli ruba la spada e lo ammazza perché LUI è un vero metaller!!

[modifica] Emo Metalcore

Arriva al bancone del kebabbaro con una frangetta piangendo per i grandi mali del mondo (ha finito i soldi per le lamette...) mentre rotea insulsamente delle bacchette da batterista. Mangia il kebab, ma non lo può pagare, quindi si mette a piangere invocando su di sé una morte lenta e dolorosa. Il kebabbaro esaudisce le sue preghiere usando le bacchette del cliente. Dopodiché mischia il corpo alla carne del kebab, che verrà mangiato con gusto dagli altri metallari usando sempre le bacchette del malcapitato.

[modifica] Brutal Death Metaller

Il Brutal Metaller arriva con pezzi di intestino umano tra i denti, sporco di sangue di Emo (il suo pasto preferito). Appena arrivato violenta il kebabbaro, poi prende sua figlia, ci si fa un kebab, uccide tutti i presenti, squarta il cane, gli apre le budella e le fa mangiare al kebabbaro. Dopodiché lo ristupra. Poi paga una birra e se ne va fischiettando la quarantaduesima sinfonia di Mozart.

[modifica] Viking Metaller

Il Viking Metaller arriva a bordo di un drakkar vichingo (anche se il kebabbaro è sulla terraferma: nelle precedenti razzie ha catturato schiavi a sufficienza per trasportare la nave per le strade di Lima, non so se mi spiego) ordina e paga (in teste, ovviamente) un kebab. Al primo morso, capendo che non è cinghiale (né tantomeno renna), si incazza, dà fiato al corno da guerra appeso alla cintura per richiamare eventuali V-metaller nelle vicinanze, e tutti insieme distruggono il locale a colpi di ascia e martello da guerra per vendicare l'onta subita dal primo. Dopodiché se ne vanno. Poi però si pente: ha spedito nel Valhalla un essere indegno di tale onore perché i veri metallari NON CREDONO nel Valhalla!

[modifica] Industrial Metaller

L'industrial Metaller arriva vestito con tuta da meccanico grigio scuro, ovviamente sporca di grasso, benzina, petrolio e altre sostanze cancerogene, il tutto unito a una maschera anti-gas color verde acido, guantoni e stivali di metallo pesante. Tutti i presenti schiattano all'istante tranne l'Industrial Metaller, che porta la maschera, ma purtroppo a causa delle sostanze cancerogene il kebab si scioglie; quindi, incazzatissimo, l'Industrial Metaller decide di tirare fuori dalla sua tuta delle armi di distruzione di massa facendo saltare la sfortunata città dove si trova il kebabbaro; poi, come se non fosse successo niente, se ne va in cerca di qualche altro povero kebabbaro.

Strumenti personali
wikia