Melaverde

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Nota disambigua.svg Oops! Forse cercavi Linea Verde?
Bel culo con mela su mutande.jpeg

Una bella mela verde. Al di la delle facili ironie, questa immagine riescie a coniugare perfettamente il contenuto di Melaverde: natura, merda, gnocche e culi. Sì, hanno trovato il modo di inserirli anche in questo programma.

Quote rosso1.png Buona Melaverde a tutti. Quote rosso2.png

~ Edoardo Raspelli saluta gli spettatori e gli fa subito capire che a parte una mela non potranno mangiare nient'altro, perché si è già mangiato tutto lui.
Quote rosso1.png Le nostre robe sono le più buone dell'Itaglia, altro che Terùn. Quote rosso2.png

~ Un degli agricoltori che generalmente infestano Melaverde.
Quote rosso1.png Ecco, per fare la pancetta si usa questa parte del maiale...ops! Mi scusi signor Raspelli. Quote rosso2.png

~ Un salumiere confonde la pancia di una maiale con quella del conduttore.

Melaverde è uno dei più spudorati plagi dell'intero panorama televisivo italiano dalla nascita della televisione ad oggi. Questo programma altri non è che una brutta copia del ben più famoso Linea Verde (il quale non è che sia quella gran bellezza); entrambi i programmi parlano di agricoltura, bestiame, contadinotti ignoranti, mare, montagna e roba da mangiare varia.

Il programma è condotto da Edoardo Raspelli, un uomo la cui massa ciccifera impedisce ai cameraman di riprenderlo per intero, generalmente coadiuvato da una pseudo-gnocca con un QI inferiore a quello di un proteo; è andato in onda per la prima volta su Rete 4 dal 1998 al 2012, per poi essere spostato su Canale 5. Il motivo di tale spostamento rientra in un piano di restyling volto a ridisegnare l'immagine del colosso Mediasettiano, precipitato miseramente in basso a seguito della forzosa caduta del governo Berlusconi IV. Altre manovre riconducibili a tale progetto sono il brutale licenziamento di Emilio Fede avvenuto nello stesso periodo e una pesante pubblicizzazione della trasmissione Quarto grado, programma di disapprofondimento e mistificazione dei fatti di cronaca, ben peggiore dello stesso Tg4.

Il ragionamento alla base del cambio di canale è il seguente: normalmente l'elettorato di centro destra è composto da: mafiosi, criminali, evasori fiscali, idioti e zoticoni con la puzza sotto al naso, tutta gentaccia che di solito si informa solo ed esclusivamente attraverso i canali Mediaset. Ma con la caduta di Silvio, gli elettori appartenenti agli ultimi due gruppi (numericamente maggiori), oltre ad aver piantato in asso i due partiti del nord (PdL e Lega) hanno pure iniziato a smettere di seguire i canali del biscione, grazie anche alla scoperta che su internet c'è il porno. Non potendo più fare affidamento su un così ampio bacino di buzzurri da inculare elettori da imbonire, la dirigenza Mediaset deve aver pensato che spostando il programma sulla rete principale, si potesse in qualche modo intercettare l'interesse di potenziali nuovi idioti elettori, magari anche più giovani.

[modifica] Il programma

Raspelli con cal BV08.jpg

Edoardo Rasponi mentre legge il menù dell'agriturismo che sta visitando.

Essendo un plagio non c'è bisogno di spendere lettere elettroniche per descriverlo, infatti basta andare nella pagina dedicata a Linea Verde e leggere quello che c'è scritto lì. Ma in ogni caso si tratta del solito programma agricolo, in cui due presentatori, una donna e un suino, vanno a visitare contemporaneamente due posti diversi su per il nord Italia, blaterando cose senza senso sull'agricoltura e su come ormai sia completamente scomparsa o andata in malora, tacendo il fatto che il presidente dell'emittente TV per cui lavorano ha largamente contribuito a siffatto sfacelo.

In ogni caso, qualche leggera differenza tra i due programmi c'è, oltre ai conduttori:

  • non ci sono le previsioni del tempo, ma se anche ci fossero sarebbero sbagliate come quelle di Linea Verde o anche di più;
  • essendo un programma made in Padania, Raspelli non visiterà mai un luogo più in basso di Roma;
  • non c'è la tavolata finale, infatti Raspelli si mangia tutto durante il proseguo dell'episodio;
  • Raspelli non perderà occasione per fare lo scemo o prestarsi a qualche gag idiota;
  • ogni volta che vengono ripresi animali, trattori, macchinari in funzione, macellerie e via discorrendo, vengono messe in sottofondo delle canzoni dei Depeche Mode ed altri gruppi famosi, nonostante non ci sia nessun valido motivo per farlo;
  • ogni tanto si parla anche di cose che non c'entrano un cazzo con l'agricoltura, come ad esempio i cosmetici o i trattamenti di bellezza a cui Ciccio Raspelli e la Gnocca sua compare, non perderanno mai occasione si sottoporsi, tanto pagano Zio Silvio e suo figlio Dudi.

[modifica] Ascolti

Melaverde, incredibile a dirsi, è uno dei programmi di punta della domenica di Rete 4, ottenendo un gran consenso dal pubblico televisivo, arrivando pure a raggiungere picchi di 4 milioni di telespettatori, ma si tratta di gente che non ha grandi prospettive culturali.

  • Le edizioni condotte da Edoardo Raspelli e Gabriella Carlucci dal 1998 al 2008, sono quelle che hanno riscosso più ascolti con punte del 14,84% di share, ma questo è spiegabile col fatto che in quel periodo la Lega aveva ancora parecchi seguaci, i quali giustamente si informavano esclusivamente attraverso le reti televisive milanesi.
  • Invece l'edizione dal 2008 con Edoardo Raspelli ed Elisa Bagordo ha raggiunto punte finali del 13,66% di share con 3.905.000 milioni di telespettatori secondo i dati Auditel. Ma voi vi fidate dei dati Auditel? Ecco, appunto: NO!
  • Nelle ultime stagioni prima dello spostamento su Canale 5, il programma si è attestato su una media totale di 2.000.000 di spettatori e il 12,00% di share, consacrandolo come uno dei programmi più visti di Rete 4, il ché è una buona notizia, perché significa che c'erano meno di 2.000.000 di persone che guardavano il Tg4 in quel periodo, che è comunque una cosa buona.
  • Anche su Canale 5 il programma mantiene sempre lo stesso numero di spettatori, ma a dirla tutta molti di loro sono vecchi che tengono il televisore acceso senza guardarlo o capirci qualcosa, con l'unico scopo di farsi compagnia da soli.

[modifica] Conduttori

Toni Garrani che nessuno sa chi sia, Edoardo Raspelli che conosciamo benissimo e Gabriella Carlucci che avrebbe fatto meglio a continuare a condurre 'sta roba invece che andare a far danni in Parlamento.
Edoardo Raspelli e Gabriella Carlucci.
Edoardo Raspelli e Susanna Messaggio la quale riuscirà ad approfittare di uno scandalo della Carlucci per fargli le scarpe.
Edoardo Raspelli e Gabriella Carlucci che riuscirà a riprendere le redini del programma dopo aver fatto finire la Messaggio dentro a un pilone di cemento.
Edoardo Raspelli e Elisa Bagordo raccatatta da Miss Padania.
Edoardo Raspelli e Ellen Hidding la quale dopo i fasti di Mai dire Gol non è mai più riuscita a trovare uno straccio di programma decente da condurre, riciclandosi a fare da spalla a Raspelli.

[modifica] Curiosità

  • Melaverde è talmente plagio di Linea Verde che viene trasmesso addirittura allo stesso orario della controparte Rai.
  • Persino nel nome Melaverde è un plagio spudorato di Linea Verde.
  • Nelle ultime stagioni, quelli della Trentingrana hanno deciso di farsi fare pubblicità oltre che da Linea Verde, anche da Melaverde, ma solo per fugare ogni dubbio sul fatto che il prodotto Mediaset è il plagio di quello Rai, perché c'era qualcuno non se n'era ancora reso conto.
  • Ogni episodio funge anche da maxi-pubblicità occulta per qualche azienda agricola localmente famosa, una volta sono andati pure a far pubblicità all'azienda di quel vecchio sforna galli di Francesco Amadori.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia