Mediazione linguistica

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Cammello.jpg

Consigli per gli acquisti: nel tempo libero in cui i vostri colleghi arabofoni non saranno occupati a spacciare cd di Eros Ramazzotti e accendini di seconda mano nei parcheggi dei discount, potrete comprare degli splendidi cammelli. Il tutto per pochi dirham.

Quote rosso1.png !جمل جميلة Quote rosso2.png

~ L'opinione di uno studente di arabo sulla sua facoltà
Quote rosso1.png 寿司! Quote rosso2.png

~ La contestazione di una studentessa di giapponese
Quote rosso1.png बकवास मत कहो. कामसूत्र वापस करने के लिए अब! Quote rosso2.png

~ La risposta di uno studente di hindi

Il tuo più grande desiderio è parlare con gli orsi polari mangiando una foca viva, ma hai problemi di comunicazione? Vorresti vendere tua figlia ad un gruppo di integralisti yemeniti, ma la barriera linguistica te lo impedisce? Allora mediazione linguistica è la facoltà che fa per te! Qui potrai imparare le lingue che ti hanno sempre affascinato, dall'albanese all'urdu, dal pashtu al veneto.


[modifica] Perché scegliere mediazione linguistica

Non hai nessuna competenza, ma vuoi temporeggiare prima di andare a zappare le ortiche? Niente di più facile. Trovandosi costretti a scegliere tra le varie facoltà che studiano aria fritta, è sempre bene scegliere qualcosa che può avere la parvenza di essere vagamente cazzuto. Quindi perché mai studiare delle lingue che potresti imparare per davvero, quando puoi iscriverti a mediazione linguistica e passare tre anni a drogarti senza capire un cazzo di niente di ciò che stai facendo? Perché non concedersi la possibilità di fare il ganzo parlando delle proprie carriere accademiche e tacchinare orgogliosamente vantando lo studio di roba assurda e inutile tipo russo, arabo o peggio ancora hindi? Che poi tanto se ti chiedono di dire qualcosa (e fidati piccolo roditore, non sarai in grado di dire niente che vada più in là di "Io Tarzan, tu Jane") puoi farfugliare sillabe a vanvera. Chi minchia vuoi che ti capisca? Inoltre in omaggio con ogni lingua inutile c'è la possibilità di studiare una lingua europea, così da poter fare contemporaneamente due cose, male e senza capirci una sega.

[modifica] Il piano di studi

Elisabetta.jpg

La regina Elisabetta osserva sorniona questi mucchi di capre che si dedicano allo studio della sua lingua.

Ci sono diversi esami riempitivi di materie più o meno inutili che spaziano dall'economia, alla politica, alla cultura, all'odontoiatria, alla ginecologia e all'astrologia riguardanti i paesi delle vostre lingue. Ma ovviamente le più importanti sono loro, le lingue che avete scelto. La lingua fa anche la persona, forse non lo sapevate, ma da lingua a lingua cambia l'utenza.

[modifica] Inglese

Chi sceglie inglese (il 97,79% del totale degli studenti di lingue) è paragonabile all'adolescente che si prende una cotta per il cugino di primo grado, perché ha troppa paura del mondo esterno e vuole restare appiccicata alla famiglia. I corsi di inglese, infatti, sono invasi da orde di studenti di tutti i tipi, tranne che di studenti realmente interessati alla lezione. Quasi tutti odiano l'inglese, però quando qualcuno gli chiede perché abbiano deciso di studiarlo, il 95% degli studenti risponde "L'inglese è troppo utile, non posso non saperlo bene!" prima di scappare in bagno in preda a una crisi esistenziale.

Forza e coraggio, ragazzine, non vi stiamo chiedendo di lasciare il fidanzatino che si è portato via la vostra verginità. E a voi, ragazzi, non stiamo chiedendo di abbandonare quel clone di Angela Merkel con cui rimanete insieme da sette anni solo perché è l'unica che vi dà attenzione. Qui si tratta di mollare un peso morto, ma semplicemente di smettere di studiare una lingua inutile. Osate forse dire che l'inglese, una lingua che in Italia non conosce praticamente nessuno, sia più utile del groenlandese, parlato da un'ingente quantità di orsi polari e fiocchi di neve?

[modifica] Francese

Dovreste essere passibili di denuncia se sprecate una delle vostre lingue per il francese. Forse era di moda quando Édith Piaf era ancora viva e la nouvelle cousine spopolava, ma adesso! Il corso di francese è frequentato principalmente da ragazze, tutte dotate di un favoloso modello deluxe di scopa nel culo. Queste sono quelle che si levano le mutandine di pizzo davanti ad uno studente di cinese e giapponese, perché riconoscono la loro inferiorità. La deformazione professionale inoltre le porta ad avere l'erre moscia: e se già non avevano niente di interessante da dire, di certo non vorrete ascoltarle ora che hanno quel ripugnante difetto di pronuncia. I pochi ragazzi presenti, ovviamente, sono omosessuali.

[modifica] Spagnolo

In questo corso si intravede qualche forma di vita maschile, perlopiù maestri di salsa e merengue che vogliono dare un tocco di verismo alle loro lezioni di ballo. Gli altri iscritti invece sono tutti quelli che sono ancora convinti che lo spagnolo sia uguale all'italiano ma con l'aggiunta di una "s" alla fine. E infatti è così.
L'esame orale prevede la recitazione della pubblicità della Carmencita e dell'Estathé e la laurea viene festeggiata con una corrida: la carne del toro (o del torero) viene arrostita su uno spiedo in aula e innaffiata da litri di sangria, finché il professore, ubriaco, non promuove tutti gli studenti col massimo dei voti.

Ragazzo sul Muro di Berlino.jpg

Il conseguimento della laurea in tedesco viene celebrato con l'abbattimento di uno dei muri dell'aula.

[modifica] Tedesco

Nel corso di tedesco non ci sono aitanti insegnanti gay di balli latino-americani: i ragazzi sembrano tutti Mozart, con l'unica eccezione di non essere dotati, purtroppo, di palle di cioccolato ripiene di marzapane. Non mancano poi ragazzi con tratti mediterranei, che però studiano tedesco solo per fare l'Erasmus in Germania, che aspettano con ansia per potersi riempirsi di birra a 0,26 €/0,5 l e provarci spudoratamente con quelle magnifiche biondone belle pienotte. Di conseguenza il tedesco di questi ragazzi, come lingua, sarà o inglese o il tedesco del tipico baffone che gestisce un ristorante-pizzeria a Francoforte. Le ragazze invece sono delle giovani naziste, cattive come dei procioni cresciuti in città. Non ti parlano, non ti guardano, di certo non ti passano gli appunti e non rispondono alle tue domande. Non sai che ore sono? Cazzi tuoi, la prossima volta ti porti l'orologio. Il corso prevede l'addestramento militare e l'istigazione all'odio verso ebrei, zingari, omosessuali e portatori di handicap, che ovviamente non sono ammessi al corso.

[modifica] Russo

Russo è la lingua delle modelle. Non troverete un ragazzo né una tipa bruttina nemmeno a pagarli oro. Le studentesse di russo sono tutte altissime, biondissime, purissime e levissime. Sono di certo troppo fighe per te, ma non devi rammaricarti. Sono così gnocche che l'espressione più sublime della sessualità per loro è la masturbazione, magari accompagnata dalla lettura di "Memorie del sottosuolo" di Dostoevskij. Al contrario delle ragazze di tedesco loro ti rivolgono la parola, ma solo per abbagliarti con la loro incommensurabile bellezza. Alcuni sospettano che siano lesbiche e che gli esami scritti terminino con grandi bevute di vodka e lunghe sessioni di sesso orale, ma sono solo voci messe in giro dalle studentesse di francese. Quelle invidiose.

Bacchettecinesi.jpg

Per festeggiare la laurea lo studente di cinese invece può smettere di lavorare per cinque minuti e mangiare una ciotola di riso.

[modifica] Cinese

Cinese, strano a dirsi, è pieno di cinesi. Non ne vedrete mai alle macchinette del caffè, in mensa o nei corridoi: loro si materializzano direttamente nell'aula, o forse dormono sotto i banchi. È un mistero ancora irrisolto. Il clima è abbastanza freddo e ovviamente non è consentito parlare: quando poi qualcuno viene sorpreso a copiare, deve scrivere su un cartello il suo crimine, lo indossa e viene fucilato davanti alla classe. Per l'occasione gli studenti possono smettere di ricamare caratteri cinesi sui vestiti di D&G che stanno cucendo, ma poi devono riprendere a velocità doppia.

[modifica] Arabo

Anche arabo pullula di arabi. Per qualche ragione oscura, gli arabi che studiano arabo parlano arabo tra di loro, ma in classe sono i peggiori caproni che si possano vedere. Il clima è molto caldo e accogliente, anche se ovviamente alle donne non è consentito parlare. Anzi effettivamente non entrano nemmeno in aula, devono stare fuori, mentre gli uomini lasciano le scarpe in corridoio e seguono la lezione. Le ragazze quindi confrontano i lividi che si sono procurate cercando di infiltrarsi al corso di Cultura araba, mentre gli uomini si lanciano riso addosso, fumano e di tanto in tanto si fanno saltare in aria. Aiutano talvolta i compagni italiani nell'apprendimento della lingua, ma questi anche dopo un anno di università non sanno fare altro che salutare e lodare il cammello dell'interlocutore. È appurato che la fine della lezione venga festeggiata con un bong dell'arrivederci.

[modifica] Giapponese

Il corso di giapponese è caratterizzato dalla presenza di otaku, fungirl e/o maniaci delle arti marziali a perdita d'occhio. Ogni semestre si celebra una gara di sumo tra tutti gli studenti di sesso maschile, ed i vincitori ottengono in premio il mizuage della geisha più brava a suonare lo shamisen[1] di tutto il corso di solito la più cozza, senza nemmeno dover partecipare all'asta rituale. Gli esami sono integrati da frequenti cerimonie del , in cui si insultano quei villani copioni dei cinesi, e sessioni di tirocinio all'interno della fabbrica dei Gundam. Per ottenere la laurea, gli studenti maschi devono riuscire a battere i propri professori in un combattimento all'ultimo sangue. Per coloro che falliscono, l'unica via di fuga dalla vergogna del fallimento è il seppuku. Per le geisha donne, fortunatamente, è tutto molto più semplice: basta riuscire a trovare un danna[2]. La stranezza di questo corso sta nel fatto che, in realtà, tutti gli otaku, i maniaci delle arti marziali et similia, non riescono mai a superare il primo esame, facendo andare avanti i "disinteressati", ossia studenti che millantano di amare realmente una presunta "cultura giapponese" e portano un misterioso libro, il Genji Monogatari, come una bibbia.

[modifica] Hindi

L'hindi è un mistero, perché sembra che nessuno studi questa lingua - e in effetti, nessuno sa che cazzo di lingua sia e chi la parli davvero. Si vocifera che gli studenti di hindi si dedichino alla riproduzione delle posizioni del kamasutra, ma più probabilmente quei quattro gatti che vogliono fare gli alternativi sono sempre nascosti da qualche parte a farsi gran cannoni.


[modifica] Sì, ti prego, annoiami!

Le Fuckoltà dell'università Nonciclopedica

Applicabili e pratiche Teoriche e disoccupabili Inutili
Clicca su una categoria per espanderla.
Strumenti personali
wikia