Mazinga Z

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Mazinga Z

Mazinga Z è un gigantesco robot antropomorfo, inventato da MacGyver.

Mazinga z1.jpg

Mazinga Z mentre corre a fare la spesa.

[modifica] La creazione

In una domenica di brumaio MacGyver, non sapendo cosa fare, si trovò con una discreta quantità di graffette e decise di dar forma alla sua più grande invenzione.

Il robot venne immediatamente rubato dai servizi segreti giapponesi per combattere Prezzemolo, con la giustificazione che gli yankee non dovevano aver a che fare con continue invasioni di alieni e/o scienziati pazzi. In realtà, non era esattamente così poiché negli USA gli alieni si erano già infiltrati in parecchie istituzioni e alcuni di loro furono eletti persino come presidenti, come nel caso di Richard Milhaus Nixon.

[modifica] Caratteristiche

Il robot pesava circa 3984734 tonnellate ed era alto oltre 80 metri. Non essendo dotato di servosterzo, dava anche notevoli problemi nelle manovre di parcheggio. Sviluppava una potenza di 80000cv, ma negli ultimi anni i suoi spostamenti si erano molto ridotti, a causa del motore Euro 0. Singolare era il metodo di accensione: Mazinga Z veniva attivato nel momento in cui una specie di scatoletta di tonno entrava all'interno della sua enorme testona vuota.

Mazinga z.jpg

Mazinga Z bloccato dal traffico.

[modifica] Le battaglie

Mazinga Z combatté dapprima le legioni di mostri del dottor Hell (un clone malvagio e invecchiato del compianto giornalista Tiziano Terzani a cui i musi gialli stavano alquanto sul culo) e del transessuale barone Ashura (fratello del deputato italiano Vladimir Luxshura). In seguito, si dedicò a guerre più terrestri in cui, piuttosto che combattere per uno schieramento o l'altro, si dedicò a disseminare vandalismo e distruzione insensata.

Celebre è rimasto il suo intervento a fianco di Rambo III nel conflitto armato scatenato dai sovietici in Afghanistan in cui, mentre spianava le montagne nelle quali si nascondevano i Mujaiddin, fu in grado di scolpire col suo potentissimo raggio laser i Buddha di Bamyan che, decenni dopo, furono presi a cannonate, per ripicca, dai Taliban. Da ricordare anche il suo intervento nella guerra in Bosnia (famoso l'episodio che vide i soldati Serbi e Bosniaci a Sarajevo costretti a cantare la sigla della seconda stagione dei Puffi per compiacere la volontà psicotica del pilota del robot).

Mazingaombrello.jpg

Mazinga Z distrugge i suoi nemici con la sua arma segreta: il gesto dell'ombrello.

[modifica] I Piloti

Il robot venne condotto nell'ordine da:

  • Koji Kabuto (1972-1974, morto per aver usato su se stesso in modo improprio la sonda anale di cui il robot era dotato)
  • Junichiro Koizumi (1974-1985, si buttò in politica e divenne primo ministro)
  • Shinzo Abe (1985-1993, vedi sopra)
  • Il Maestro Miyagi (1993-1999 nell'ultimo anno si dedicò allo sterminio delle famiglie degli ex appartenenti alla palestra del Kobra Kai)

[modifica] Il sostituto

Nel frattempo venne sviluppata dagli scienziati giapponesi, questa volta in collabroazione con MacGyver, una versione più aggiornata, più grande e più cattiva del robot, chiamato Il Grande Mazinga, prodotto in serie e attualmente in dotazione alla forze di autodifesa del Giappone.

Una spia al servizio della congregazione armata per la dottrina della fede, tale Kirisuto no Ken rubò i progetti del robot nel settembre del 2000. A partire da questi venne sviluppato l'ancora più grande e potente robot Mazinkaiser (il nome è stato scelto direttamente dall'attuale generale),in dotazione alle guardie svizzere impegnate in missioni punitive contro i seguaci dell'agnosticismo mosconiano.

[modifica] Equipaggiamento

  • Cannoni fotovoltaici
  • Cannoli alla crema
  • Raggi laser al gusto di menta
  • Raggi sparaflashanti
  • Grande rutto stordente Mach 2
  • Raggi gamma, beta, alfa, Alfa Romeo, Fiat, Mercedes e Toyota
  • Miracle Blade
  • Pistola anticalvizie
  • Bomba petoatomica
  • Gesto dell'ombrello

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Il vero nome di Mazinga Z è GianFico Frescobaldi.
  • Una volta Mazinga Z ha fatto a botte con Goldrake per una brutta questione di coca, i talebani hanno usato quell'incidente vantandosi di averlo provocato loro.
  • Il robot è stato esposto per soli 2 giorni al Museo delle caffettiere di Torreminkia del Piffero (KJ).
  • Il Grande Mazinga e Mazinga Z sono gemelli eterozigoti.

[modifica] Voci correlate

Shōnen Jump logo.png


Strumenti personali
wikia