Massimo Polidoro

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


Polidoro Angela .jpg

Uno dei due non è Massimo Polidoro.

Quote rosso1.png Ha il 50% di possibilità di essere mezzo vuoto Quote rosso2.png

~ L'ottimismo di Polidoro su bicchiere mezzo pieno

Massimo Polidoro è un giornalista e scrittore italiano membro di spicco del CICAP, nonché comandante supremo del suo braccio armato.

[modifica] Biografia

ZecchinoDoro 1964.jpg

Massimo Polidoro a soli 5 anni mentre sputtana pubblicamente il mago Zurlì durante la sua partecipazione allo Zecchino D'oro.

Interessato fin dalla fanciullezza all’illusionismo scrisse una letterina a Babbo Natale chiedendogli il kit del piccolo mago, ma quando arrivò natale scoprì con amarezza che il vecchiaccio gli aveva portato il dolce forno invece di ciò che aveva chiesto. Questo avvenimento scatenò in lui un terribile trauma infantile, e al grido di “Se non posso prestidigizzare io non lo farà nessuno” votò la sua vita allo sputtanamento (possibilmente televisivo) di maghi, fattucchiere, alieni, e altri fenomeni paranormali come Cristiano Malgioglio. La prima vittima di questa sua smisurata sete di vendetta fu proprio Babbo Natale, a cui seguirono a ruota la befana, la fatina dei denti, il mago Zurlì e Dio. Appena compiuta la maggiore età intraprese un viaggio intorno al mondo alla ricerca di nuovi fenomeni paranormali da demolire e in questa fase smascherò: lo Yeti, il mostro di Loch Ness, e Topolino, che smascherò dopo una violenta rissa che coinvolse anche Pippo e Paperino davanti al castello della bella addormentata a disneyland. Dopo tre anni tornò in Italia dove si laureò in psicologia sessuale del peluche. Un giorno dopo aver visto una puntata Scooby doo ed esserne rimasto affascinato decise anche lui di creare un organizzazione paramilitare per sgominare i mostri, chiamò allora i suoi amici Piero Angela, Margherita Hack e la marmotta che confeziona la cioccolata e fondò il CICAP (Comitato Italiano Codice Avviamento Postale).

[modifica] Le origini secondo il mito

Presso gli scienziati del CNR gira una leggenda sulle origini di Massimo Polidoro secondo cui egli in realtà sarebbe stato clonato dalla forfora di Piero Angela, da un gruppo di scienziati giapponesi supervisionati proprio da quest’ultimo. Si narra infatti che Piero Angela non fosse pienamente soddisfatto del figlio, e volesse procurarsi un nuovo erede a cui tramandare il suo immenso sapere e il suo dominio sui programmi scientifici. Stavolta però decise di farlo per via asessuata, poiché nessuna donna era abbastanza intelligente per dargli un erede alla sua altezza. Purtroppo per lui il risultato non fu troppo diverso dal primo tentativo.

[modifica] Attività e divulgazione scientifica

Copertina libro con un occhio.jpg

Notate come sulla copertina di questo saggio la totale assenza di simboli o messaggi subliminali fa capire che Massimo Polidoro non ha niente a che fare con la massoneria.

Massimo Polidoro continua ancora oggi a cercare nuovi fenomeni inspiegabili. Dopo il successo del suo ultimo libro dal titolo “Perché nei cessi australiani l’acqua gira al contrario”, che gli è valso il plauso da parte della comunità degli alcolizzati dei peggiori bar di Caracas e del fruttivendolo sotto casa sua, oggi è impegnato a raccogliere dati scientifici per svelare finalmente al mondo il mistero sulla presunta eterosessualità di Bill Kaulitz.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia