Marina Lante della Rovere

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Sgarbi distrugge computer.gif
Vittorio Sgarbi disapprova questo articolo!
Questo articolo è stato letto da Sgarbi in persona che lo considera una merda (secca).
A suo parere l'autore di codesto articolo è una capra ignorante che è stato pagato per scriverlo
e il personaggio o l'argomento trattato è filofascista o filocomunista.
Vecchia 300.jpg

Una foto con una posa sexy di Marina Rita Ripa Lante Rover General motors Della Melanzana

Marina Lante della Rovere giovane nobildonna italiana, nonchè nota indossatrice di cappelli, è stata, meno di dieci anni prima della nascita di Cristo, la principessa dell'Oral sex, dell'Anal e regina dei pimp show italiani.

Conosciuta anche con il nome Marina Ripa di Meana, ma soltanto dai suoi amanti ufficiali e sui dossier del SISMI. Sulla carta d'identità il nome è "Maria Marina Ripa Rita Lante Rover General motors Della Melanzana". Il sangue blu ereditato dalla nobile casata, oltre alle ospitate televisive nei divanetti pomeridiani consente anche di avere molteplici nomi.

[modifica] Biografia

Nata sul panfilo di famiglia durante il regno dell'Imperator Caesar Divi filius Augustus, si distinse subito per la sua facoltosa capacità intellettuale e la sua castità ancora oggi fedelmente conservata.

Movimentò la Belle Epoque americana con istruttivi Donkey Show all'aria aperta, al fianco dell'ineffabile partner, Emule. Dai giardini pubblici ai Motel usati come alcova, dalle piscine delle ville aristocratiche, dai divani d'angolo ai sedili recrinabili, lasciando dietro di sé una moltitudine di amanti occasionali che oggigiorno ancora ringraziano.

Fu moglie del terribile aristocratico da salotto - con la puzza sotto il naso - Ripa di Meana, portavoce dei verdi chic che avevano per passatempo l'ecologismo di maniera.

Difese le foche e gli animali da pelliccia dallo sfruttamento industriale e si rese protagonista di notevoli episodi di disobbedienza (in)civile.

Oggi si limita a scrivere memorie, come l'ultima opera di circa ventiseimila pagine: "I miei centesimi quarant'anni". Negli anni duemila la sua notorietà è esponenzialmente aumentata rendendola richiestissima, per le sue teorie pacate e di straordinaria levatura culturale.

[modifica] Stile

Marina ripa di meana con cappello inutile 1.jpg

Modello "attaccapanni", da notare gli eleganti uncini rococò in argento zincato.

Cosa da notare, è la vasta scelta di ricchi e nobili copricapi:

[modifica] Copricapo modello: "Attaccapanni"

Usato fedelmente in tutte le feste del jet-set esclusivo italiano, è il copricapo che permette agli altri invitati di lasciare cappotti, sciarpe, ma anche pellicce e foulard. In molti feste è invitata esclusivamente per fornire questo servizio.

Marina ripa di meana con cappello inutile 2.jpg

Modello "paralume", da notare la scarpa con il tacco sapientemente unita al contesto.

[modifica] Copricapo modello: "Paralume"

Dotato dalla casa costruttrice anche di lampadina alogena da 220W, è il cappello usato nelle ospitate televisive quando, ritenuta inutile, viene lasciata in quelche angolo buio dello studio.

[modifica] Preferenze sessuali

Strumenti personali
wikia