Mali

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Come vi chiamate voi abitanti del Mali? Malesi?, Maliani?, Malieni?, Pesche sciroppate?, Prugne Sansweet?, Sarratturruggusgnaus? o forse siete gli indiani che cercavo? Quote rosso2.png

~ Cristoforo Colombo dopo la scoperta di queste terre
Quote rosso1.png Noi chi? , indiani cosa?, quando? io non capire, noi non sapere, noi non essere, tu cibo!!!!! Quote rosso2.png

~ Abitante del Mali in risposta a Cristoforo Colombo
Quote rosso1.png Non ho mai visto spiagge così nemmeno a Milano Marittima Quote rosso2.png

Quote rosso1.png La gente di questo posto è molto abbronzata Quote rosso2.png

~ Berlusconi sugli abitanti del Mali
Quote rosso1.png Sono ancora vivi in un posto del genere? Adesso è un mio problema Quote rosso2.png

~ Horatio Caine parlando degli abitanti del Mali mentre col capo inclinato di 112° indossa i suoi occhiali da sole
Quote rosso1.png No, we cannot!! Quote rosso2.png

~ Barak Obama su un possibile rilancio d'immagine del Mali
Quote rosso1.png Ci sono tanti bambini pouvri, lo so che non è facile per loro, ma neanche per me, ma ditemi cosa vedete quando li guardate neli uochi eehhh?» Quote rosso2.png

~ Spitty Cash sul Mali

[modifica] Storia

Il Mali è uno stato di cui si hanno le prime notizie nel 1491 quando un genovese tirchio noto come Colombo si mise in viaggio per andare a conoscere la Compagnia delle Indie, ma non volendo spendere troppi soldi non si allontanò di molto dall'Europa. Arrivato in questo territorio si rese conto che non c'era veramente un emerito cazzo a parte sabbia, sabbia e anche qualche cumulo di sabbia. Chiese ad alcuni indigeni trovati a vagare se fossero indiani, ma questi risposero negativamente non sapendo di che parlava e chi loro stessi fossero non essendosi mai chiamati tra loro. Colombo quindi piuttosto che rimanere in quella zona di merda decise di tornare alle navi e spendere ben più di quanto preventivato per affrontare un viaggio più lungo, certo che avrebbe avuto più successo, anche perché peggio di così non poteva andare.

[modifica] Il Mali oggi

Caricatura di un nero che si inciampa sul pisellone.jpg

Tipico abitante del Mali.

Per molti anni non se ne seppe più nulla, almeno fino a quando secondo il noto tg d'informazione Studio Aperto, questa ipotetica nazione fu retrocessa da nazione del quarto mondo a nazione del quindicesimo mondo. Il Mali si colloca, infatti, nelle ultimissime posizioni (174°) della graduatoria dell'Indice di sviluppo umano delle Nazioni Unite. La spiegazione ufficiosa di questo tracollo fu che questo posto non aveva ragione di esistere. Il Mali è una Repubblica delle Banane fondata sull'anarchia, non esistono cariche politiche, non esiste lavoro, non esiste cultura e soprattutto non esiste. Il 99% del territorio è composto da sabbia, il restante 1% è la popolazione che sta sopra alla sabbia, la quale, anche se incalzata, non è in grado di spiegare le proprie origini, il proprio nome, la propria nazionalità, ne tantomeno dove si trovino.

La popolazione del Mali è stimata in circa ax^2 + bx + c > 2^n di cui il 274% vive in Francia.

L'Inno Nazionale è cantato da un tizio noto alle folle deliranti come Mr. Freestylo, fuggito dal suo paese d'origine per motivi sconosciuti ai più dopo un'epica esibizione canora, e premiato per il coraggio dimostrato per aver chiesto asilo politico al Mali, preferendolo a nazioni più potenti e famose come Tuvalu o le Isole Heard e McDonald.

[modifica] La guerra dei cento pirla

La causa principale dei conflitti in territorio africano è causato da questa piangente nazione. Il motivo è la guerra dei cento pirla che hanno combattutto per anni contro l'Argentina. Viste le difficoltà a ottenere le isole Falkland dal Regno Unito, l'Argentina aveva deciso, su segnalazione del neo proclamato re del mondo per manifesta superiorità in confronto a chiunque "Orazio, il cane dello spazio", di conquistare proprio quelle terre che nessuno conosce, ne sa dove si trovino, con il solo scopo di bullarsi con i propri nemici Brasiliani. L'inizio del conflitto è datato 30 febbraio 1994, in concomitanza con il lancio dei primi missili dalla base militare di Viedma. L'attacco generò confusione tra gli abitanti del Mali, non tanto per le esplosioni che non avvenirono in quanto i missili in realtà si infilarono nella sabbia senza far danni, quanto per questa strana cosa che stava accadendo senza che nessuno potesse darsene una spiegazione. Dopo i primi momenti di scompiglio di passò al contrattacco con le armi tecnologiche del posto, i sassi, ma non sapendo da dove arrivassero quelle strane supposte, si decise di lanciarli in ogni direzione, dichiarando contemporaneamente guerra a Mauritania, Algeria, Senegal, Burkina Elio e le storie tese, Costa d'Avorio, Niger, Guinea, yacht di Briatore ed Arcore. Con il Niger fu subito firmata la pace in cambio della cessione a quest'ultimi dei diritti sul nome dell'unico corso d'acqua passante per il Mali e su tutto il merchandising da esso derivante. L'Argentina rimase estromessa da questa guerra siccome il Mali non era in grado di rispondere alle loro provocazioni e decisero di ripiegare sul Polo Sud dove sono tutt'ora in guerra con Babbo Natale e Pingu. In breve la situazione tesa coinvolse anche le altre nazioni africane che entrarono in guerra tutte contro tutte lasciando al dì fuori da ogni guerra proprio il Mali che non poteva offrire nemmeno una territorio decente in caso di conquista... e soprattutto non aveva ancora capito cosa stava succedendo e chi ce l'avesse con loro, quindi presi dal panico avevano iniziato a correre urlando e lanciando dei bastoni.

[modifica] Mali come meta turistica

Mali dune deserto.jpg

Un'immagine del paesaggio tipico del Mali con le assolate spiagge.

Favorita dalla sua inospitalità e dalla sua introvabilità, il Mali è meta ambita di chi non vuole far sapere dove si trova, quindi chiunque esclusi i VIP; alcune fonti sostengono che in mezzo alla sabbia tra una Duna e una Tempra si possano trovare Hitler con sua vera moglie Marilyn Manson Monroe, Bob Marley, Bin Laden, i fratelli Abbagnale e Costantino Vitagliano. Nessuno sa come ci siano arrivati, ma di sicuro non possono lamentarsi dello spazio in spiaggia, al massimo, della mancanza dell'acqua per la quale c'è da chiedere il visto o un permesso di soggiorno al Niger.

[modifica] Clima

Data la latitudine, la presenza del deserto in gran parte del suo territorio, il fatto che non ha sbocchi sul mare, il Mali ha un clima subtropicale e arido. Durante la stagione secca, dal Sahara si levano sovente roventi ondate che provocano siccità ricorrenti. Insomma un clima di merda.

[modifica] Mali: il futuro

Per tentare di risollevare le sorti, soprattutto economiche, di questo disastrato paese sembra siano in corso trattative tra Simona Ventura e il Mago G, eletto rappresentante del Mali, per spostare dall'Honduras al Mali la prossima serie dell'isola dei famosi. Unico piccolo intoppo contrattuale è la mancanza del mare. A questo piccolissimo problema sembra possano sopperire gli USA che per bocca del presidente Bush, pare abbiano trovato armi di distruzione di massa in tutti i paesi confinanti che verranno presto rasi al suolo e cancellati dalla geografia terrestre in modo da trasformare il Mali in un atollo. In cambio la Ventura ha promesso all'ormai ex presidente un posto nel cast dell'isola nella prossima edizione con pieni poteri decisionali sul resto del gruppo.

Bandieramali.jpg

Nonostante la sua fuga è rimasto nel cuore dei suoi connazionali.

[modifica] Personaggi famosi del Mali

  • Davide Mengacci: abitante del Mali fuggito dalla terra natia e operato dallo stesso medico di Michael Jackson per dimenticare il suo triste passato di nomade nel deserto.
  • Gigi la Trottola: così soprannominato in quanto, da perfetto abitante del Mali, vaga da anni nelle terre desolate cercando di capire dove si trova.



Strumenti personali
wikia