Made in Sud

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Mafiaaa.jpg
Questo articolo tratta di cose e/o persone che non hanno nulla a che fare con la mafia
(che non esiste), quindi in caso notiate qualcuno in giro mentre chiede il pizzo facendosi chiamare Don, tranquilli, è tutto normale.

L'ho detto, l'ho detto, adesso mi puoi togliere quella pistola dal collo ché se no mi lasci il segno?

   Ti rifiuti di leggere? Ti costringiamo noi!?
Made in Sud logo.jpg

Il logo di Made in Sud, la cosa più divertente di tutto il programma.

Quote rosso1.png Questo è l'unico programma dedicato alla comicità esclusivamente e squisitamente terrona. Quote rosso2.png

~ Gigi[1] saluta gli spettatori, senza rendersi conto che la battuta da lui fatta, non solo non fa ridere, ma è anche contro producente.
Quote rosso1.png Quanto è brutto questo programma. Quote rosso2.png

~ Gigi e Ross fanno dell'auto ironia, benché non ci sia nulla da ridere.
Quote rosso1.png Ma quanto ci fa ridere il sud? Quote rosso2.png

~ Domanda della promo di Made in Sud, a cui rispondiamo: se si esclude questo programma direi molto.
Logo ADS.png Questa voce è stata punita come
Articolo della Settimana
dal 5 maggio 2014 al 12 maggio 2014.

Made in Sud è una ripugnante trasmissione di cabaret in onda su Caserta Central, MTV Italia[2], Canale 34 Telenapoli, Eurosat 24 Sat, TeleSalernoUnita, Rete Avellino 12 e Camorra Sat, per poi approdare, purtroppo, anche su Rai 2.

Il programma ha come protagonisti i peggiori cabarettisti e attori del sud Italia, talvolta affiancati anche dai più disperati comici del nord; tra uno sketch comico e l'altro, si esibisce anche il corpo di ballo in topless delle "Suddine", scelte tra modelle e ballerine originarie del Sud Italia, che naturalmente c'entrano molto in un programma di cabaret, perché in tutti i locali dove si esibiscono dei cabarettisti ci sono sempre delle ballerine con le poppe al vento che ballano la lap dance, giusto!

Le battute dei comici vertono tutte su: scorreggie, rutti, furti, tormentoni, insulti gratuiti alla Trotta, figa, tette della Gregoraci, tette in generale e quanto è bello vivere in una città assediata dalla Camorra, il tutto condito da comici che ridono mentre fanno lo sketch. Ad un occhio poco attento potrebbe addirittura sembrare che quello che si sta guardando altro non sia che una puntata di Colorado, e infatti se si cambia il logo di Rai 2 con quello di Italia 1 i due programmi risultano essere effettivamente la stessa cosa. Oltretutto i comici di Made in Sud vengono definiti i più sorprendenti, nel senso che c'è da sorprendersi delle vaccate che sparano.

[modifica] Un esempio delle battute di Made in Sud

- Gigi: “Vedo che ha cucinato un pollo arrosto.”
- Gregoraci: “Sì, perché?”
- Gigi: “Perché si sposa bene con la patata! AHAHAHAH!”

AH-AH-AH! Ma che ridere eh! Accidentaccio, se il massimo della comicità del sud è questa, siamo proprio a posto.

[modifica] Conduttori

Made in Sud conduttori.jpg

I conduttori di Made in Sud esultano per essere riusciti a far fare due risate a un bimbo di quattro anni, facendo l'imitazione di una betulla.

  • Gigi e Ross: due comici le cui capacità presentative e comiche sono seconde solo alla tristezza che si può provare, quando dopo aver lavorato per 8-9 ore di fila sotto il sole caliente, ritornati a casa stanchi morti, vostra madre vi serve per cena un bel piatto di bietole lesse fredde ghiacciate, perché le ha fatte il giorno prima e messe in frigo per non farle andare a male.
  • Fatima Trotta: inserita nella conduzione solamente perché l'ideatore del programma aveva scommesso contro il direttore di Rai 2 che non sarebbe mai riuscito a trovare una soubrette alta un metro e un tappo e senza tette da affiancare ai due sopra.
  • Elisabetta Gregoraci: poteva forse mancare la solita soubrette figa e senza talento? Certo che no. Così la dirigenza Rai ha pensato di unire il futile all'utile, dato che per metterla in onda si sono fatti dare parecchi danari dal suo maritino Briatore; per giunta la buona[citazione necessaria] Elisabetta si prodigherà nell'interpretare alcuni siparietti in cui da sfoggio del suo dialetto calabrese, che oltre a non assomigliare per niente al dialetto calabrese, riesce solamente a mettere in imbarazzo lo spettatore, il quale, pur essendo da solo a casa, vorrebbe sprofondare in un cratere per la vergogna.
  • Enzo Fischetti: detto U Professooore, il cui scopo sarebbe quello di tradurre dal terrone all'italiano tutte le battute che vengono fatte all'interno del programma, grazie anche all'ausilio del "terronometro"[3]; spesso farà delle battute attinenti al fatto che all'interno del programma in realtà non ci sono comici, il che, nella realtà, non è una battuta.
  • Frank Carpentieri: interpreta il classico dj napoletano arrogante e pieno di sé, un personaggio assolutamente evitabile.

[modifica] I comici, questi sconosciuti

  • Alessandro Bolide: inizialmente proponeva dei semplici monologhi sull'Italia e un improbabile concorrente del Grande Fratello, in seguito si limiterà ad irrompere all'improvviso e urlare "ma che ce ne fotte" ogni volta che uno dei conduttori parla di qualcosa.
  • Ciro Giustiniani: interpreta San Gennaro che ogni tanto spunta per prendere in giro i conduttori (tanto per cambiare).
  • Matranga & Minafò: uno è il presentatore di un quiz-truffa, l'altro è il concorrente; nell'ultima edizione interpretano due aspiranti mafiosi, una cosa di cui vantarsi.
  • Gino Fastidio: Seghedè Seghedè, l'immancabile tastierino robbotronico e la mosca che dice sempre la solita parola all'infinito.
  • Nello Iorio: un simpatico idropico che interpreta il "Nonno moderno", uno che non fa altro che ripetere che i giovani con i capelli lunghi sono o drogati o drogatissimi, mah.
  • Mino Abbacuccio: da quando è approdato nel programma, l'unica cosa che è stato in grado di fare è il timido con il suo peluche "Titì", saluta Titì.
  • Mariano Bruno: fa Lupin, A cett cett, cioè un uomo che non coglie il significato dei detti, lo spettatore invece non riesce a cogliere il significato del suo "umorismo". Noto anche come Pigroman, un supereroe che più pigro non si può, e questo ci si sa.
  • I Ditelo voi: interpetano i Gomorroidi, dei camorristi imbranati che si vantano di essere camorristi, proprio un bel messaggio da dare in TV; interpretano anche degli ecclesiastici moderni.
  • Doppia Coppia: interpretano Michael Bublè e il suo traduttore simultaneo, con battute scontate e relativamente poco ilari.
  • Antonio D'Ursi: interpreta Tony Figo, è un carabiniere ballerino che esegue sketch e balla, emblema dell'incompetenza che serpeggia oggi giorno all'interno delle forze armate.
  • Valeria Graci: interpreta Peppa Pig, oggettivamente ci mancava in TV qualcuno che sfottesse quest'aborto dell'animazione del ventunesimo secolo.
  • Gli Arteteca: sono quei due che interpetano un uomo e una donna devastati da Facebook e Ruzzle, le cui battute risultano essere ironiche una volta no e l'altra pure. L'incipit di tutti i loro sketch è l'immancabile Vita! Cuore! Battito!; l'associazione dei cardiologi italiani si dissocia.
  • I Malincomici: interpretano i personaggi di Harry Potter, i cantanti di Ti lascio una canzone e gli Avengers: Capitan America, Hulk e la "recluta" Super Boh; il loro nome è più che azzeccato, infatti generalmente la loro comicità fa venire parecchia malinconia allo spettatore.

Ci sono molti altri comici, ma alla fine della fiera elencarli tutti solamente per riportare quanto sono tristi è una cosa che non ci sembra il caso di fare.

[modifica] Curiosità

Flavio Briatore e Elisabetta Gregoraci.jpg

La Gregoraci mette in mostra tutta la sua comicità in uno scketch insieme al suo maritino.

  • Made in Sud non fa ridere.
  • Made in Sud non fa ridere i settentrionali.
  • Made in Sud non fa ridere neanche i meridionali.
  • Qualcuno afferma che la comicità di Made in Sud va contestualizzata con il territorio d'origine, ecco perché risulta poco divertente, ma secondo qualcun altro questa è solo una scusa puerile per non ammettere che il programma non fa ridere.
  • Secondo alcuni i comici di Made in Sud sono gli scarti di Colorado, secondo altri invece, sono i comici di Colorado ad essere degli scarti di Made in Sud, ma secondo la stragrande maggioranza degli spettatori tv quasi tutti i comici di entrambi i programmi sono degli scarti della comicità e non fanno ridere.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ O forse Ross, ma tanto è uguale.
  2. ^ Canale tv sempre pronto a trasmettere, è proprio il caso di dirlo, delle minchiate.
  3. ^ Santo Iddio.
Strumenti personali
wikia