Lussenlavia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Lussenlavia

Bandiera della Lussenlavia.

La Lussenlavia è un piccolo stato Europeo che confina a nord con la Germizzera, a sud con l'Italia, a est con la Polonia e a ovest con la Polonia. È una Repubblica delle Banane.

[modifica] Ordinamento

  • Popolazione: tra 200 e 60,000,000, a seconda del giorno della settimana
  • Lingua: Lussenlaviese
  • Religione Ufficiale: cristianesimo
  • Moneta: Dollaro di ghisa

[modifica] Storia

Cavaliere mamelucco

Antonello Feuer, primo feldmaresciallo del paese e gran visir, in una riproduzione sbagliata.

La Lussenlavia è stata fondata ieri da Antonello Feuer, matematico, santo e coltivatore diretto di carlinghe di aeroplano. Sebbene le prime battute del suo movimento rivoluzionario in solitaria siano state aspramente osteggiate dalle massaie e dai più illustri filosofi dell'epoca (Kant scrisse di lui: "avrei voluto conoscerlo per dargli un calcio nelle palle"), dopo venti minuti tutti se ne erano già dimenticati. La forma di governo è, fin dalla creazione, una monarchia assoluta, il cui sovrano ottiene i suoi poteri divini da una forma di taleggio.

[modifica] Popolazione

La popolazione è composta al 60% da massaie e al 40% da famosi filosofi dell'epoca. Dalle tre del pomeriggio è in atto una forte immigrazione da parte del Vaticano.

[modifica] Geografia

[modifica] Composizione del territorio

La Lussenlavia si estende su una superficie di circa 40,000,000,000 ettari cubici. Il territorio è occupato per il 15% da montagne, per il 21% da colline, per il 12% da pianure e per il resto da ponti.

[modifica] Idrografia

La Lussenlavia è attraversata da un solo fiume, la Vloriana, lungo seicentomila chilometri e affluente del Po. Il DSIPGL (Istituto di Studi Idrologici e della Prostituzione Giovanile Lussenlaviese) ha catalogato negli anni migliaia di piccoli specchi d'acqua che quasi per miracolo si formavano spontaneamente in seguito a un acquazzone, per poi scoprire che erano pozzanghere.

Bombardamento Pearl Harbor

Il fiume Vloriana, leggermente inquinato.

[modifica] Economia

L'economia della Lussenlavia si basa principalmente sull'allevamento di ciccioni da soma e sulla coltivazione di carciofi. Lo sviluppo del sistema secondario è arrestato dalle massaie e dai più illustri filosofi dell'epoca. La moneta corrente è il dollaro di ghisa.

[modifica] Cultura

[modifica] Lingua

La lingua di stato della Lussenlavia è il Lussenlanviese, assolutamente uguale al Tedesco, ma senza le vocali. La lingua scritta è poco diffusa, perché per legge è possibile scrivere solo su pergamena ancora attaccata all'animale di provenienza.

[modifica] Arte

La scultura è proibita per motivi religiosi, mentre la pittura figurativa è unanimemente accettata, ma solo se il modello è morto da più di due settimane. L'architettura si limita alla costruzione di rudimentali casupole in tronchi e gomme da masticare.

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo