Lionel Luthor

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

(Differenze fra le revisioni)
 
(12 revisioni intermedie di 8 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
{{accusa|accusa=APU|firma= --{{Utente:I Fantamici 4/firma/Silver Sullivan}} 11:57, set 25, 2009 (CEST)}}
+
[[File:Van Gogh.jpg|thumb|200px|right|Lionel Luthor in un ritratto d'autore.]]
{{Processo|08 ottobre 2009|note=}}
+
{{Wikipedia}}
   
{{stub}}
+
{{Cit2|I Luthor non hanno paura. Non possiamo permetterci quel lusso. Siamo dei leaders. Hai un destino, Lex. Non andrai mai da nessuna parte se tieni gli occhi chiusi!|Lionel Luthor a [[Lex Luthor|Lex]] sulle montagne russe}}
{{Cit|I Luthor non hanno paura. Non possiamo permetterci quel lusso. Siamo dei leaders. Hai un destino, Lex. Non andrai mai da nessuna parte se tieni gli occhi chiusi!|Lionel Luthor a Lex sulle montagne russe}}
+
{{Cit2|Lex, mi hai deluso.|Lionel Luthor su qualsiasi azione di [[Lex Luthor|Lex]]}}
  +
{{Cit2|Sapevi che i Cesari romani spedivano i loro figli ai più remoti angoli dell'impero in modo che potessero apprezzare appieno il modo in cui funziona il mondo?|Lionel Luthor a [[Lex Luthor|Lex]] su levarsi dai maroni e lavurà}}
  +
{{Cit2|Figliolo....|Lionel Luthor a [[chiunque]]}}
   
{{Cit|Lex, mi hai deluso.|Lionel Luthor su qualsiasi azione di Lex}}
+
'''Lionel Luthor''', padre di [[Lex Luthor]], è uno dei maggiori geni della nostra epoca, nonché estimatore della buona musica, appassionato d'arte, grande esperto di storia romana, conoscitore di filosofie e culture orientali, esperto di liquori pregiati, filosofo, magnate miliardario, gran ''trombeur des femmes'' e 7 volte uomo dell'anno per il [[Times]]. Sempre lo stesso [[anno]], tra l'altro.<ref>Il 1929...</ref>
 
{{Cit|Sapevi che i Cesari romani spedivano i loro figli ai più remoti angoli dell'impero in modo che potessero apprezzare appieno il modo in cui funziona il mondo?|Lionel Luthor a Lex su levarsi dai maroni e lavurà}}
 
[[Immagine:Van Gogh.jpg|thumb|200px|right|Lionel Luthor in un ritratto d'autore.]]
 
 
{{Cit|Figliolo....|Lionel Luthor a chiunque}}
 
 
Lionel Luthor, padre di Lex Luthor, è uno dei maggiori geni della nostra epoca, nonché estimatore della buona musica, appassionato d'arte, grande esperto di storia romana, conoscitore di filosofie e culture orientali, esperto di liquori pregiati, filosofo, magnate miliardario, gran ''trombeur des femmes'' e 7 volte uomo dell'anno per il Times.
 
   
 
== Biografia ==
 
== Biografia ==
 
 
Lionel, nato e vissuto a Metropolis, è figlio di Lachlan ed Eliza Luthor, insopportabili genitori che [[omicidio|scomparvero misteriosamente]], permettendogli di beneficiare delle loro assicurazioni sulla vita. Lionel, grazie a questa fortuita spinta iniziale, comincia la scalata che lo porterà a essere il fondatore nonché direttore della LuthorCorp. Lionel sposerà la gnocca (non si vede mai ma si può supporre che lo sia, considerando chi è Lionel) Lilian da cui avrà un figlio, [[Lex Luthor|Lex]].
 
Lionel, nato e vissuto a Metropolis, è figlio di Lachlan ed Eliza Luthor, insopportabili genitori che [[omicidio|scomparvero misteriosamente]], permettendogli di beneficiare delle loro assicurazioni sulla vita. Lionel, grazie a questa fortuita spinta iniziale, comincia la scalata che lo porterà a essere il fondatore nonché direttore della LuthorCorp. Lionel sposerà la gnocca (non si vede mai ma si può supporre che lo sia, considerando chi è Lionel) Lilian da cui avrà un figlio, [[Lex Luthor|Lex]].
   
Riga 14: Riga 13:
 
Naturalmente Lionel è troppo intelligente per fallire di continuo: infatti è in realtà lui stesso a deviare il buon esito dei suoi tentativi una volta sicuro di poterci riuscire, in modo da poterci provare in tutti i modi possibili.
 
Naturalmente Lionel è troppo intelligente per fallire di continuo: infatti è in realtà lui stesso a deviare il buon esito dei suoi tentativi una volta sicuro di poterci riuscire, in modo da poterci provare in tutti i modi possibili.
 
Ciò è fonte di estremo divertimento e svago per Lionel, che trova esilarante il fatto che nessuno capisca che lui sa dei poteri di Clark; nemmeno Clark stesso intuisce di essere stato ormai scoperto da tempo.
 
Ciò è fonte di estremo divertimento e svago per Lionel, che trova esilarante il fatto che nessuno capisca che lui sa dei poteri di Clark; nemmeno Clark stesso intuisce di essere stato ormai scoperto da tempo.
  +
  +
===Prole===
  +
*[[Lex Luthor]]: è l'unico figlio legittimo ancora vivente (beh, almeno i suoi cloni). Fa di tutto per rovinargli la vita, e ci riesce, dato che Lex diventa più psicopatico del padre. Alla morte [[Omicidio|per vecchiaia]] di questi, eredita praticamente metà degli Stati Uniti.
  +
*Julian Luthor: muore in fasce ucciso dalla madre depressa. Poi Lex lo clona ma, geloso del rapporto che Julian ha con il padre, lo fa uccidere.
  +
*Lucas Luthor: non è ancora ben noto da dove salti fuori questo figlio, ma una volta fuori dalle palle di Lex,Lionel e compagnia bella di [[Smallville]] si ricostruisce una nuova vita sotto l'identità di [[The Vampire Diaries|Stefan Salvatore]].
  +
*Tess Mercer: milioni di telespettatori hanno creduto per anni che fosse una delle tante concubine di Lex, ma no! era la sorellastra, ed ecco perché ha ereditato tutto. Un applauso a Lionel per averla chiamata con un nome di merda come Lutessa Lena Luthor, prima di abbandonarla in un orfanotrofio di psicopatici.
  +
*Kara: beh, in un altro universo era stata adottata dal sommo Lionel, convinto di aver trovato il viaggiatore
  +
*Clark Kent: sebbene sappia di non essere suo figio, Lionel si ostina a chiamarlo "figliolo" almeno 5 volte per puntata. Dopo 10 anni, gli sceneggiatori, non sapendo più cosa inventarsi, hanno creato un universo alternativo dove Clark era il figlio cattivo di Lionel.
   
 
== Le Perle di Saggezza ==
 
== Le Perle di Saggezza ==
  +
[[File:Montezemolo 2.jpg|thumb|200px|left|Secondo alcuni, dietro a [[Luca Cordero di Montezemolo]] non si celerebbe altri che un ben rasato Lionel.]]
 
Quando Lionel si rilassa ascoltando Johan Sebastian Bach e sorseggiando un pregiato ''Glenfidditch'' di distilleria originale scozzese invecchiato 20 anni, spesso fa dono al mondo della sua cultura varia e profonda, con aforismi e perle di saggezza; eccone alcune:
 
Quando Lionel si rilassa ascoltando Johan Sebastian Bach e sorseggiando un pregiato ''Glenfidditch'' di distilleria originale scozzese invecchiato 20 anni, spesso fa dono al mondo della sua cultura varia e profonda, con aforismi e perle di saggezza; eccone alcune:
   
{{Cit|Quando uno è ricco, non è pazzo. È eccentrico.}}
+
{{Cit2|Quando uno è ricco, non è pazzo. È eccentrico.|Lionel Luthor mentre dà fuoco alla sua collezione di Picasso vestito da [[Nerone]]}}
  +
{{Cit2|Siamo sulla Terra per un motivo. Il nostro compito nella vita è quello di scoprirlo. E a volte non possiamo farlo da soli.|Lionel Luthor mentre tenta di sedurre un Viado}}
  +
{{Cit2|Gli imperi non vengono fatti crollare da forze esterne - sono distrutti dalle debolezze interne.|Lionel Luthor sull'incontinenza}}
  +
{{Cit2|Io ne ho viste cose che voi Kryptoniani non potreste immaginarvi. Navi da trasporto merci in fiamme al largo dei bastioni di Gotham... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di casa mia alle 3 di notte. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia...|Lionel Luthor alla sesta bottiglia di Dom Perignon dell'ottantasei }}
   
{{Cit|Siamo sulla Terra per un motivo. Il nostro compito nella vita è quello di scoprirlo. E a volte non possiamo farlo da soli.}}
 
 
{{Cit|Gli imperi non vengono fatti crollare da forze esterne - sono distrutti dalle debolezze interne.}}
 
 
{{Cit|Io ne ho viste cose che voi Kryptoniani non potreste immaginarvi. Navi da trasporto merci in fiamme al largo dei bastioni di Gotham... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di casa mia alle 3 di notte. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di degustare Dom Perignon dell'ottantasei.}}
 
 
[[Immagine:Montezemolo 2.jpg|thumb|200px|left|Secondo alcuni, dietro a [[Luca Cordero di Montezemolo]] non si celerebbe altri che un ben rasato Lionel.]]
 
 
<!--== Relazione aspetto-personalità ==
 
<!--== Relazione aspetto-personalità ==
 
capelli lunghi=malvagio, capelli corti=buono, vestiti fighi=malvagio, vestiti alla ned flanders, maglioncini gilet di lana=buono-->
 
capelli lunghi=malvagio, capelli corti=buono, vestiti fighi=malvagio, vestiti alla ned flanders, maglioncini gilet di lana=buono-->
  +
  +
== Note ==
  +
<references/>
   
 
[[Categoria:Idoli]]
 
[[Categoria:Idoli]]

Versione attuale delle 04:16, gen 1, 2013

Van Gogh

Lionel Luthor in un ritratto d'autore.

Bouncywikilogo
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Lionel Luthor
Quote rosso1 I Luthor non hanno paura. Non possiamo permetterci quel lusso. Siamo dei leaders. Hai un destino, Lex. Non andrai mai da nessuna parte se tieni gli occhi chiusi! Quote rosso2

~ Lionel Luthor a Lex sulle montagne russe
Quote rosso1 Lex, mi hai deluso. Quote rosso2

~ Lionel Luthor su qualsiasi azione di Lex
Quote rosso1 Sapevi che i Cesari romani spedivano i loro figli ai più remoti angoli dell'impero in modo che potessero apprezzare appieno il modo in cui funziona il mondo? Quote rosso2

~ Lionel Luthor a Lex su levarsi dai maroni e lavurà
Quote rosso1 Figliolo.... Quote rosso2

~ Lionel Luthor a chiunque

Lionel Luthor, padre di Lex Luthor, è uno dei maggiori geni della nostra epoca, nonché estimatore della buona musica, appassionato d'arte, grande esperto di storia romana, conoscitore di filosofie e culture orientali, esperto di liquori pregiati, filosofo, magnate miliardario, gran trombeur des femmes e 7 volte uomo dell'anno per il Times. Sempre lo stesso anno, tra l'altro.[1]

[modifica] Biografia

Lionel, nato e vissuto a Metropolis, è figlio di Lachlan ed Eliza Luthor, insopportabili genitori che scomparvero misteriosamente, permettendogli di beneficiare delle loro assicurazioni sulla vita. Lionel, grazie a questa fortuita spinta iniziale, comincia la scalata che lo porterà a essere il fondatore nonché direttore della LuthorCorp. Lionel sposerà la gnocca (non si vede mai ma si può supporre che lo sia, considerando chi è Lionel) Lilian da cui avrà un figlio, Lex.

Lionel, uomo colto e raffinato, è uno dei pochi a Smallville a comprendere l'ovvio, i superpoteri del mascellotico Clark Kent, e cerca continuamente di coglierlo in flagrante mentre li usa. Naturalmente Lionel è troppo intelligente per fallire di continuo: infatti è in realtà lui stesso a deviare il buon esito dei suoi tentativi una volta sicuro di poterci riuscire, in modo da poterci provare in tutti i modi possibili. Ciò è fonte di estremo divertimento e svago per Lionel, che trova esilarante il fatto che nessuno capisca che lui sa dei poteri di Clark; nemmeno Clark stesso intuisce di essere stato ormai scoperto da tempo.

[modifica] Prole

  • Lex Luthor: è l'unico figlio legittimo ancora vivente (beh, almeno i suoi cloni). Fa di tutto per rovinargli la vita, e ci riesce, dato che Lex diventa più psicopatico del padre. Alla morte per vecchiaia di questi, eredita praticamente metà degli Stati Uniti.
  • Julian Luthor: muore in fasce ucciso dalla madre depressa. Poi Lex lo clona ma, geloso del rapporto che Julian ha con il padre, lo fa uccidere.
  • Lucas Luthor: non è ancora ben noto da dove salti fuori questo figlio, ma una volta fuori dalle palle di Lex,Lionel e compagnia bella di Smallville si ricostruisce una nuova vita sotto l'identità di Stefan Salvatore.
  • Tess Mercer: milioni di telespettatori hanno creduto per anni che fosse una delle tante concubine di Lex, ma no! era la sorellastra, ed ecco perché ha ereditato tutto. Un applauso a Lionel per averla chiamata con un nome di merda come Lutessa Lena Luthor, prima di abbandonarla in un orfanotrofio di psicopatici.
  • Kara: beh, in un altro universo era stata adottata dal sommo Lionel, convinto di aver trovato il viaggiatore
  • Clark Kent: sebbene sappia di non essere suo figio, Lionel si ostina a chiamarlo "figliolo" almeno 5 volte per puntata. Dopo 10 anni, gli sceneggiatori, non sapendo più cosa inventarsi, hanno creato un universo alternativo dove Clark era il figlio cattivo di Lionel.

[modifica] Le Perle di Saggezza

Montezemolo 2

Secondo alcuni, dietro a Luca Cordero di Montezemolo non si celerebbe altri che un ben rasato Lionel.

Quando Lionel si rilassa ascoltando Johan Sebastian Bach e sorseggiando un pregiato Glenfidditch di distilleria originale scozzese invecchiato 20 anni, spesso fa dono al mondo della sua cultura varia e profonda, con aforismi e perle di saggezza; eccone alcune:

Quote rosso1 Quando uno è ricco, non è pazzo. È eccentrico. Quote rosso2

~ Lionel Luthor mentre dà fuoco alla sua collezione di Picasso vestito da Nerone
Quote rosso1 Siamo sulla Terra per un motivo. Il nostro compito nella vita è quello di scoprirlo. E a volte non possiamo farlo da soli. Quote rosso2

~ Lionel Luthor mentre tenta di sedurre un Viado
Quote rosso1 Gli imperi non vengono fatti crollare da forze esterne - sono distrutti dalle debolezze interne. Quote rosso2

~ Lionel Luthor sull'incontinenza
Quote rosso1 Io ne ho viste cose che voi Kryptoniani non potreste immaginarvi. Navi da trasporto merci in fiamme al largo dei bastioni di Gotham... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di casa mia alle 3 di notte. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia... Quote rosso2

~ Lionel Luthor alla sesta bottiglia di Dom Perignon dell'ottantasei


[modifica] Note

  1. ^ Il 1929...
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo