Link

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dagli elfi verdi

Triforza
Link con papocchi
QUESTO ARTICOLO È ZELDOSO!

Questo articolo ha ricevuto la tripla benedizione di Hyrule! Guarda la tua mano sinistra... Vi è forse traccia di un tatuaggio sacro? Se sì, sei fottuto sei degno di leggere questo articolo, ma ti avverto: la Song of Time non ti salverà da tutti i tuoi problemi...

Link Pervertito

"Wow... ma sono vere?"

Bouncywikilogo
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Link (The Legend of Zelda)
Quote rosso1 EEEEAH! Quote rosso2

~ Link mentre combatte
Quote rosso1 ... Quote rosso2

~ Link quando non combatte

Link è il personaggio principale della saga di videogiochi The Legend of Zelda, creata dalla Mama Nintendo nel 1986 in Giappone.

[modifica] Biografia

[modifica] Nascita del personaggio

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche The Legend of Zelda (serie)
Link ottiene un oggetto non trovato

Non sempre è fortunato.

Link

Link si prepara per un pic-link.

Link è un personaggio incoerente: non significa che gli piacciono i maschi, ma che da episodio a episodio della serie non ha le stesse identiche caratteristiche. Eccezion fatta per i capelli biondi, il fatto che è mancino, la puzzolente tunica verde che non si toglie mai e il fatto che in qualunque avventura di qualsiasi lunghezza lui non deve mai andare in bagno. Altre caratteristica costante è la capacità di apprendere in dieci secondi a suonare qualsiasi strumento musicale e la voce: non dice mai una parola, ma tutti sono molto gentili e non glielo fanno mai notare. D'altro canto, non impreca neanche. Lo colpisse un getto di lava, dirà solo:

Wikiquote
«Uh!»
(Link con la faccia liquefatta dopo il getto di lava)

Nel primo episodio della saga, il personaggio era mal definito rispetto ai giochi successivi: aveva i capelli marroni, veniva da Calatia (un paesino dell'Emilia Romagna) e si portava dietro la roba come un rigattiere. Questi tratti rimangono pressochè invariati nel secondo episodio della saga, Zelda II - The Adventure of Link, dove viene fuori il suo lato da pervertito, che rimarrà per tutta la serie. Anche in The Legend of Zelda: A Link to the Past il ragazzo è identico, ma alla Nintendo dovevano aver bevuto parecchio perché anche se negli artwork appare biondo, nel gioco si direbbe avere i capelli rosa. Finalmente da The Legend of Zelda: Ocarina of Time il personaggio rimane statico, se non fosse per il fatto che è passato da uomo coraggioso a piccolo elfo bambino.

[modifica] Vita

Link trolla Ganon

La Serenata del Troll.

Il Link di Ocarina of Time diviene quello ufficiale, e la sua storia è basata su quello di questo gioco: Link è un ragazzino di razza Hylian, che vive in un villaggio di bambini emarginati anni addietro dalla città a causa del loro pericolosissimo morbo che gli blocca la crescita e li trasforma in piccoli Peter-Pan. Un giorno arriva da lui la dolce fatina Navi, famosa per essere l'essere più rompiscatole sulle faccia della terra, e lo manda dal Grande Abero Deku, che gli svela di essere un essere umano. Link fece i salti di gioia, ma non sapeva che questo comportava che avrebbe dovuto salvare il mondo ed uccidere milioni di mostri.

[modifica] Riconoscimenti

  • Link è stato premiato come Personaggio più vestito di verde dei videogiochi.
  • A Link è stata dedicata una speciale banconota da 1000 rupie per il decennale della sua serie.
  • Nel 1800 Link di Wind Waker ha vinto l'oscar come Miglior attore comico muto.
  • Link ha avuto una linea di cappelli verdi tutta sua, chiamata Green Hat Link's Style Fashion, che ha riscosso un medio successo in Giappone.
  • Per ogni console Nintendo è uscita almeno una versione dorata con sopra lo stemma della Triforza. Tranne per il Virtual Boy, chissà perché.
  • Link è stato premiato anche come Miglior personaggio chiamato Link, sconfiggendo Linken di World of Warcraft.
  • Link ha ricevuto un premio come "Unico personaggio in grado di annegare, riapparire sulla terraferma, barcollare e infine morire.

[modifica] Intestazione

[modifica] Video correlati



Link con Cartello
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo